Eccoti il meglio della cucina siciliana a Milano: ristoranti e piatti pazzeschi

Pubblicato il 31 maggio 2023

Eccoti il meglio della cucina siciliana a Milano: ristoranti e piatti pazzeschi

Se dico cucina siciliana, tutti pensando agli arancini. Tu no? Vabbè allora rientri nell’altro grande gruppo, dove mi ci infilo senza problemi anche io, che se sente Sicilia e cucina, pensa subito al cannolo. In realtà la lista di specialità di questa splendida terra è molto più ampia. Cous cous ai frutti di mare, caponata, pesto alla trapanese, quello a base di mandorle. E vogliamo parlare delle panelle? Le sfiziosissime frittelle di farina di ceci, tipiche di Palermo. Gli arancini di riso, d’accordo, tipica espressione dello street food isolano. Ma ancora, sarde a beccafico, falsomagro e poi le deliziose e rinfrescanti granite. Pesce, carne, ma soprattutto dolci. Insomma della Sicilia mi piace tutto.

Adesso, per noi che viviamo a Milano, non è così semplice assaporare i tipici piatti della cucina siciliana. Mica impossibile, però, perché anche sotto la Madonnina, se scegli il posto giusto, hai la possibilità di assaporare l’autenticità dell’isola, iniziando un vero e proprio viaggio di sapori, restando bello tranquillo all’interno della circonvallazione. Va bene, anche fuori. Io sono pronto per fare un giro in questi ristoranti di Milano dove mangiare come se fossimo in Sicilia.

In Brera

L’occasione per la cena da Terrammare, iniziamo il giro in Brera, è stata una serata con Filippo La Mantia. Il menù ha fatto un inchino alla Sicilia e non ha deluso le aspettative. Arancino, pane, panelle, gambero rosso e cevice di alici al finocchietto selvatico per iniziare. Avanti con una caponata di melanzane, davvero ben riuscita, poi il riso Gran Riserva con la bottarga di tonno di Favignana. L’incedere di sapori ha trovato il suo punto più alto con il baccalà, topinambur e rafano. Gusto originale pur non risultando mai invadente e con una nota croccante che ha stimolato anche l’esperienza sensoriale. Granita di nespole e un cannolo di ricotta enorme, per concludere. Niente amaro, ma forse lo avremmo gradito giusto in due. I vini erano Donnafugata e sono stati più di un accompagnamento.
Terrammare è un’espressione autentica della Sicilia a Milano, che si concede un tocco di creatività. Aperto tre anni fa da Stefania Lattuca, che dopo un paio d’anni di collaborazione con lo chef Peppe Barone, oggi ha scelto la giovanissima chef Giada Bottarelli, 23 anni, da gennaio in una cucina che oggi è tutta al femminile. La location è accogliente e rimanda all’esperienza della Trinacria, pensata da un team di architetti, ovviamente interamente siciliano. Boiserie e carta da parati donano un tocco di modernità all’ambiente, ma i materiali utilizzati sono siciliani al 100 per cento: dalle sedie dal design moderno, alle ceramiche di Cerruto di Modica che danno un tocco originale al ristorante, per bilanciare alla perfezione l’autenticità della Sicilia, che si ritrova in ogni piatto.
Terrammare - via Giuseppe Sacchi 8, Milano - tel. 0241402774

In Porta Romana

Gran parte degli ingredienti arrivano direttamente dalla Sicilia. Da Trapani soprattutto. Da Cous Cous, ci spostiamo in Porta Romana, il piatto forte è appunto il cous cous di pesce alla trapanese. Viene servito con un brodetto che rende più appetitoso il piatto. Ci sono tre versioni, due di pesce e una vegetariana. Di antipasto un’arancina. Che poi la questione se sia femminile o maschile scatena una disputa accesa campanilistica. Meglio non immischiarsi. Si arriva al dessert e tocca a una granita, preparata a regola d’arte. Ad essere sinceri c’è l’imbarazzo della scelta e la tentazione di concedersi un cannolo è sempre forte. Senza parlare della cassata, anche questa una scelta azzeccata.
Cous Cous Restaurant - via Adige 9, Milano - tel. 0283967642

Ogni tanto salta fuori una pianticella di limone. Proseguiamo da Muddica, in viale Monte Nero, piccolo bistrot con una buona scelta di vini e con un’atmosfera calda. La particolarità sta nella bottega. Tutto quello che si ordina e si mangia al ristorante, si può anche comprarlo dalla bottega e portarlo a casa. La serata qui può cominciare già dall’aperitivo, con un calice di vino siciliano e un piattino di assaggi di terra di ispirazione Trinacria. Si può anche preferire di iniziare con assaggi di mare, la qualità dei prodotti resta ottima.
Muddica - viale Monte Nero 27, Milano - tel. 0254090164

L’Amurì in dialetto siciliano significa amore. E in questo ristorante, restiamo tra Porta Romana e Porta Vittoria, è per il pesce. È propio lui il protagonista dei piatti principali, come il cannolo di spada alla siciliana con spuma di ricotta, ma anche i classici e intramontabili gamberoni di Mazara in crosta di mandorle e pistacchi. Il titolare da Messina a Milano si è portato dietro l’amore per la cucina e la sua terra. E per il pesce che è sempre freschissimo e viene preparato con ricette originali, pur riuscendo nell’intento di rispettare la tradizione. Il risultato è un equilibrio che riesce a scatenare un’alternanza di sapori che non può lasciare indifferenti.
L’Amurì - via Maestri Campionesi 30, Milano - tel. 0236532833

In Città Studi

Se cerchi un ristorante di cucina siciliana perfetto per una cena romantica, 13 Giugno è il locale giusto. Siamo in via Goldoni, location super romantica, elegante, con un sottofondo di pianoforte che rende l’atmosfera ancora più intima. La carta si ispira alla Sicilia, anche qui c’è il cous cous alla trapanese, ma ottimi anche i crudi di pesce, o il fritto misto. Tra i primi immancabile la pasta alla Norma, si può proseguire con una zuppa di pesce. Sembra di stare in un posto fuori dal tempo.
13 Giugno - via Goldoni 44, Milano - tel. 02719654

Il pane è preparato con farine e grani antichi siciliani ma il segreto sta nel lievito madre. La scelta è perfetta per iniziare la serata dall’aperitivo, perché da I Compari si possono assaggiare tante specialità firmate Tommaso Cannata, un maestro dell’arte bianca, di origini messinesi, come la focaccia alla messinese, appunto. La granita è davvero buona. C’è anche la gastronomia per provare le specialità come caponata, pasta al forno e parmigiana, direttamente a casa, ma con la sensazione di stare ai piedi dell’Etna.
I Compari - corso Indipendenza 5, Milano - tel. 027380400

Navigli - Tortona

La Sicilia in un hamburger. Da Fud Bottega Sicula, finiamo sui Navigli, si gustano soprattutto hamburger alla siciliana, ossia con ingredienti che arrivano dalla terra sicula. Location giovane, con mattoni a vista in quella che era una vecchia falegnameria e parecchi tavoli fuori per la bella stagione. Da provare anche arancini e formaggi made in Sicily.
Fud Bottega Sicula - via Casale 8, Milano - tel. 0236527297

La trattoria mica è solo quella che propone cucina milanese. Una proposta interessante per provare il meglio della cucina siciliana, in un’accogliente trattoria familiare, è quella di Trinacria. Già il nome è un manifesto. Il menù propone i classici della cultura culinaria siciliana, dalla pasta con le sarde fino a quella con il baccalà, passando per gli involtini di pesce spada e per la caponata di melanzane. Servizio molto attento e cordiale, si mangia alla grande ma, cosa altrettanto importante, si sta bene.
Trinacria - via Savona 57, Milano - tel. 024238250

Foto di copertina dalla pagina Fb di L'Amurì Milano

  • RISTORANTI E PIATTI TIPICI

scritto da:

Fabrizio Arnhold

Il trucco per un buon aperitivo o una cena perfetta? Scegliere il posto giusto. Vi racconterò i miei locali preferiti, ma sempre con spirito critico, senza mai dimenticare che a Milano c’è tutto quello di cui si ha bisogno. Basta saper scegliere.

POTREBBE INTERESSARTI:

​I migliori festival musicali dell’estate 2024 in Europa: quelli da non perdere

Che estate sarebbe senza festival?!

LEGGI.
×