5 pub e birrerie del mestrino che non se la tirano (anche se potrebbero)

Pubblicato il: 13 ottobre 2020

5 pub e birrerie del mestrino che non se la tirano (anche se potrebbero)

Una delle mie migliori amiche alle scuole medie se la tirava un sacco. Al liceo ci siamo perse di vista, ora non so nemmeno dove abiti e, soprattutto, se guardi ancora tutti dall'alto in basso. Sorridendo, sia chiaro, ma facendoti pesare la sua dentatura perfettamente bianca e ordinata. Chissà che fine ha fatto. Me lo sono chiesta più volte, poi però non l'ho cercata. Perché non avrei mai potuto invitarla nei pub e nelle birrerie di Mestre e dintorni che non si danno arie, anche se ne avrebbero tutti i motivi. Quei locali capaci di diventare una seconda casa e accoglierti con un sorriso (vero!) anche quando il collega in ufficio ti ha compatito: "Oggi non ti vedo per niente bene". Ecchilallà. 

Ma una visita a questi pub e birrerie di Mestre è come un balsamo per il cuore: una pinta eccellente, un panino da paura e la certezza di poter sfoggiare un quintale di rucola tra i denti senza che nessuno storca il naso. Un privilegio da tenersi stretti!

Non se la tira a Mirano

La Birretteria è una delle birrerie meno impomatate che io conosca. Dietro una selezione di birre magistrale e una cura "da nerd" verso la scelta di formaggi e affettati c'è un vero spirito reggae: gentilezza, positività, socievolezza. E quando scopri che due delle spine sono dedicate a birre artigianali di produzione propria ... è chiaro che, se che avessi avuto il nimimo dubbio, i ragazzi non sono dei fancazzisti: qui si fa (anche) cultura della birra.
La Birretteria. Via Belvedere, 3b - Mirano (VE). Tel: 3270715012

Non se la tira a Martellago

Parole d'ordine: paninazzo. Sempre super farcito, stagionale e con ingredienti di qualità. Se è il #foodporn che stai cercando, Periferia è il pub che fa per te. Anche perché la birra è spillata con tutti i crismi e Thomas & Co sanno farti sentire più coccolato che a casa. Serve aggiungere altro? Forse che c'è anche il parcheggio, dunque sali in macchina e vai a goderti un tu per tu con il nostro peccato preferito: la gola.  
Periferia Pub. Via G.Puccini, 1 - Martellago (VE). Tel: 3276132808

Non se la tira a Mestre

Meta preferita di tutto il quartiere Cipressina ma anche dei mestrini di ogni zona della città, sesso e fede calcistica. Una birreria (anzi, una birroteca) che mette d'accordo tutti grazie alla selezione di birre scientifica, il savoir faire degli osti e un'atmosfera da public house di quartiere. A placare la fame, wrap, toast e l'ormai leggendario panpizza.
P.s: dopo la parentise al Me.Me di Via San Donà, la birroteca si è ufficialmente ristabilità tra le mura che l'hanno vista nascere.
Duri ai Banchi. Via Castellana, 24 - Mestre (VE). Tel: 3312003023

Non se la tira a Marghera

Ti sembra che "gestione familiare" "osteria industriale super figa" (la si potrebbe definire un museo dell'oggettistica industriale, costruito con materiali e pezzi d'arredamento davvero vintage) non vadano tanto d'accordo? Dillo al team di Ferovecio! Da tanti anni una gestione esemplare attenta alla materia prima, alla spillatura della birra, all'accoglienza del cliente. Senza tirarsela proprio mai.
Ferovecio. Via Sertorio Orsato, 18 - Marghera (VE). Tel: 0414768219

Non se la tira a Quarto d'Altino

Anni di esperienza nella preparazione di panini extra ghiotti come il Fumoso (burger di scottona piemontese, burratina affumicata, cipolla, bbq, patate al forno e bacon) e tanti cocktail, anche in stile Tiki. Il cugino soft & chill del Goorilla è amatissimo dai giovani che amano i panini in stile U.S.A e i locali stilosi ma cercano la qualità. E non è forse questo che cerchiamo tutti da un pub?
Boomerang. Via Isonzo, 14 - Quarto d'Altino (VE). Tel: 3483061458

Immagine di copertina dal profilo Instagram di Periferia Pub

  • BERE BENE
  • MANGIARE CON LE MANI

scritto da:

Martina Tallon

Amo mangiare ma sono sempre a dieta, non riesco mai a stare ferma anche se alla guida sono un pericolo, adoro andare per locali però sono un po' tirchia. Le contraddizioni sono il mio pane quotidiano: mai prendersi troppo sul serio.

IN QUESTO ARTICOLO
×