​E’ stato inaugurato a Montegrotto Terme il nuovo museo dedicato al termalismo

Pubblicato il 18 maggio 2021 alle 10:53

​E’ stato inaugurato a Montegrotto Terme il nuovo museo dedicato al termalismo

E si trova nel cuore del più grande polo dedicato alla salute termale in Europa, dove la conoscenza delle acque termali è documentata fin da prima dei romani.

Il Museo del termalismo antico e del territorio è il primo museo non solo in Italia, ma nel mondo, interamente dedicato alla risorsa termale, declinata nei suoi molteplici aspetti, tra geologia, medicina, archeologia e storia. Nasce con la forza della ricerca scientifica condotta in maniera interdisciplinare dal Dipartimento dei Beni Culturali dell’Università di Padova, la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio e il CNR, con il fondamentale sostegno della società Ales. Ha sede nel rustico di Villa Draghi, alle pendici di un parco pubblico, e sarà gestito dal Comune di Montegrotto Terme attraverso l’associazione Lapis.

“Questa nuova istituzione culturale ha il merito di valorizzare un’eccellenza della vostra comunità integrandola in un significativo contesto archeologico. Si tratta di un’iniziativa che risponde alla necessità di individuare nella cultura uno strumento efficace per lo sviluppo sostenibile e la crescita del territorio”. Così il ministro della Cultura, Dario Franceschini, in un messaggio inviato in occasione dell’inaugurazione del Museo.

“Un importante progetto di cultura e promozione turistica”, ha evidenziato la presidente del Senato, Elisabetta Casellati. “Le ‘Aquae Patavinae’ sono da sempre una delle principali risorse ambientali e paesaggistiche della regione, una ricchezza naturale che questo museo consentirà di scoprire e valorizzare coniugando al meglio archeologia, scienza e innovazione tecnologica. Vorrei rivolgere un forte pensiero di vicinanza a tutta la comunità di Montegrotto Terme e dei Colli Euganei: una comunità che va sostenuta ed aiutata non solo con interventi finanziari e fiscali ma anche attraverso opere, progetti e investimenti pubblici ambiziosi e lungimiranti come questo museo. Idee che possono contribuire a un rilancio del turismo”.

L’esposizione si compone di pezzi unici, alcune riproduzioni, e grazie a elaborate ricostruzioni virtuali e modulazioni in 3D aiuterà il visitatore a conoscere sensorialmente le diverse caratteristiche del termalismo. Come gioco, i bambini, ma non solo loro, avranno anche la possibilità di interrogare niente meno che l’oracolo Gerione in versione touch.

Il Museo si articola in tre aree tematiche: il termalismo come fenomeno naturale; il termalismo percepito nell’antichità sia come dono divino, dalle straordinarie potenzialità terapeutiche, sia come risorsa, anche economica, da sfruttare per la cura e il benessere del corpo; la parte più estesa e ricca riguarda naturalmente il termalismo euganeo, inserito nel contesto del territorio collinare attraverso le sue trasformazioni nel corso del tempo, tra antichità ed età moderna e contemporanea.

L’edificio che lo ospita era un annesso di Villa Draghi, lussuosa residenza posta in posizione dominante sull’abitato di Montegrotto Terme, costruita verso la fine del XVI secolo.

Foto di copertina di lufthansi da Pixabay

  • NOTIZIE

scritto da:

Lisa Bartoletti

Mi piace vivere le mie passioni, ovvero la buona cucina, la musica e la mia vita a zonzo. E dopo averle vissute, ve le racconto.

POTREBBE INTERESSARTI:

La Commissione Ue ha dato parere favorevole alla registrazione del Prosek croato

Si preannuncia battaglia contro il vino bianco da dolce che proviene dalla zona meridionale della Dalmazia.

LEGGI.
×