10 panettoni artigianali per il Natale a Firenze: quelli da mangiare con le mani

Pubblicato il 10 dicembre 2021

10 panettoni artigianali per il Natale a Firenze: quelli da mangiare con le mani

Il presepe, l'albero con i suoi addobbi, il vischio e le luci colorate. I giorni delle festività più importanti dell'anno si avvicinano a grandi passi e già stiamo cominciando a passare da una serata per la cena aziendale alla serata della cena di calcetto con gli amici. Tutte cene che inevitabilmente finiscono con i dolci della tradizione... e del resto non sarebbe Natale senza il panettone artigianale. Anche a Firenze sono tanti i pasticceri che mettono la propria arte al servizio del tradizionale dolce natalizio, ognuno con i propri segreti e con le proprie specificità. Un dolce che piace a tutti e che ogni “maestro” studia, farcisce e glassa a proprio piacimento: classico o mandorlato, “cioccolatoso” o alla frutta, con gelato o crema fresca a scelta. Anche a Firenze si può acquistare di persona, così come farselo (o farlo) consegnare a domicilio, magari in un cesto regalo impreziosito di altre bontà natalizie. Ecco una lista di dieci locali dove trovare il panettone artigianale in tante alternative. E come da tradizione i dolci di Natale vanno mangiati con le mani!

A Santa Maria Novella il panettone è un gioco di squadra


Squadra che vince non si cambia. Anche a Natale. Prosegue perciò la collaborazione fra la Caffetteria Ottaviani di Tonio Trerotola e la famosa Pasticceria Calciano in Basilicata. E sono partite le prenotazioni per l'apprezzato panettone artigianale natalizio, che arriva in tutta Italia. La scelta è quanto mai ampia. Si va dal classico e dal classico mandorlato fino ai panettoni alla frutta. Il panettone Pistacchio e fragoline di bosco ha glassa al cioccolato puro bianco, Burro di cacao, Cremino al pistacchio “filiera corta” e fragoline di bosco, quello Pera e cioccolato è ricoperto di glassa al cioccolato al latte, Nocciole del Piemonte. Panna fresca, cioccolato puro bianco, lamponi e Strega Alberti per la copertura dell'Integrale ai lamponi. La pesca sposa l'Aglianico, ma anche l'albicocca, nella versione con glassa al cioccolato bianco.

Caffetteria Ottaviani. Piazza Degli Ottaviani, 10/R - Firenze. Tel: 3408776070

Zona San Niccolò, il panettone in buona compagnia


Ricetta tradizionale, gusti accattivanti per il panettone artigianale del Bistrot A Modo Mio. I lievitati dello chef Alessio Boddi nascono dalla “scuola” milanese e da materie prime di altissima qualità. I panettoni al pistacchio, ai fichi e noci, all'arancia e cioccolato ne sono golosi testimoni, così come le due novità “limited edition”: caffè e cioccolato fondente, albicocche candite al cioccolato bianco. A far compagnia ai panettoni, al Bistrot A Modo Mio, ci sono biscotti natalizi per ogni palato: ricciarelli, cavallucci, panforte, panpepato, krumiri.

Bistrot A Modo Mio. Via di San Niccolò, 48R – Firenze. Tel: 0552026854

Zona Serragli, dove il panettone si riempie di gelato


Da Sbrino gelatificio contadino i panettoni hanno diverse grandezze e gusti più disparati. Dai classici al pera e fondente passando per quelli con fichi e noci, da riempire con i gusti a scelta del loro gelato, anche vegan. Golose novità in bottega, dai prodotti di Modica (cioccolata, creme spalmabili, cioccolata calda) a quelli della fonderia del cacao di Calenzano (spalmabile al caramello salato, alla nocciola e drage’es di cioccolata BIO e a breve anche la crema spalmabile al pistacchio di Stigliano). Panettoni, vin brulé, biscotti, brioche e gadget Sbrino si abbracciano nelle “canaste”, ceste ideali per il regalo di Natale. I panettoni li troviamo nei punti vendita in via dei Serragli e a via Senese, dove si possono abbinare al gelato. Vuoi mettere...

Sbrino Gelatificio Contadino. Via Dei Serragli 32/r, Firenze. Tel. 0550122286

A Gavinana il panettone ha un packaging originale


Per Massimo De Grazia, panettone vuol dire Milano. Filone tradizionale per i prodotti a lievitazione naturale della Pasticceria Cosi che, però, oltre al classico Milano 750g alto, propone un'ampia selezione impreziosita da materie prime di qualità: uvetta australiana, burro di Normandia, canditi di arancia senza anidride solforosa. Gli indecisi hanno pane, anzi panettone per i loro denti fra Arancia e cioccolato, Cioccolampone, Cioccolato bianco e pistacchio, Ciocco fondente 70%, Integrale ai frutti di bosco. Ognuno ha una scatola dedicata, da ammirare nella scintillante vetrina.

Pasticceria Cosi. Piazza Gavinana 8r, Firenze. Tel. 0556815087

A Sesto Fiorentino è questione di gusti e... stoffa


Non solo pizza e cornetti di gran pregio, da Pala e Matterello. Nel laboratorio di pasticceria a Sesto Fiorentino prendono vita anche panettoni artigianali 100 per cento homemade. Quattro le opzioni: tradizionale, cioccolato, pistacchio (su richiesta fino al 25 dicembre allo 0554554321), speciale con gianduia, pere semicandite e ginger semicandito. È fatta interamente a mano anche la confezione, con diversi tipi di stoffe. Da Pala e Matterello si trovano anche dolci natalizi della casa come panforte, ricciarelli, tronchetti di natale (su richiesta) e c'è la possibilità di creare ceste natalizie, assemblate al momento in base alle stesse richieste del cliente, inclusive di prosecco o champagne.

Pala&Matterello. Via A. Gramsci 584, Sesto Fiorentino (FI). Tel. 0554554321

A Rifredi anche il pandoro con lievito naturale



L'obiettivo stagionale della Pasticceria Nobile Caffè è toccare quota mille panettoni venduti. I loro punti di forza sono il lievito naturale, il tuorlo d'uovo e il burro (invece della margarina) per gli impasti, la pazienza (tre giorni di lavorazione) e ovviamente gli ingredienti di qualità. Il panettone tradizionale è un trionfo di uvetta australiana, arance candite calabresi, cedro di Diamante (il migliore in commercio), mentre dal pistacchio siciliano hanno origine sia la crema sia la glassa del panettone dedicato. In quello al cioccolato, viene utilizzato cioccolato al 56% di cacao che viene glassato e tagliato a pezzettoni per la copertura. Nell'omonimo lievitato, i frutti di bosco sono semi-canditi. Per gli amanti del genere, ci sono il panettone ai cereali, fichi e noci e il pandoro, che ha una lievitazione di 48 ore con quattro fasi diverse.

Pasticceria Nobile Caffè. Via Panciatichi 114, Firenze. Tel. 055417952

In zona Sant'Ambrogio il panettone è da cesto natalizio


Poker d'assi per Leonardo. Le carte non c'entrano, però. Parliamo di lievitati e nello specifico dei quattro panettoni dello storico forno artigianale fiorentino, realizzati artigianalmente con prodotti freschi e genuini: Gran classico tipo Milano con canditi freschi e uvetta 5 corone; "Mandorlato", soffice e profumato, ricoperto di glassa alle mandorle e nocciola; "Pistacchio e agrumi" (cedro e arancia), ricoperto con glassa al pistacchio e cioccolato bianco; Cioccolato fondente e arancia, ricoperto con glassa al cioccolato e granella di nocciole. Nel catalogo natalizio di Leonardo, anche cestini con biscotti (mandorle, farina di castagne e nocciole, cioccolato e arancia), vino liquoroso, moscato d'Asti torta Mantovana, brutti buoni e ovviamente panettone classico, nelle confezioni Brunelleschi e Raffaello.

Leonardo. Via dei Macci 65/r, Firenze. Tel: 0550132711

In piazza Beccaria nel forno a conduzione familiare


Chi ama la schiacciata conosce bene l'Antico Forno Giglio. Si tratta di un forno a conduzione familiare che, nel periodo natalizio, esaudisce il desiderio degli affezionati clienti e sforna deliziosi panettoni. Oltre agli ingredienti "materiali", ce n'è uno speciale: l'umiltà. All'Antico Forno Giglio sanno di essere fornai, non pasticceri, e professano le proprie origini con umiltà mista a orgoglio professionale. Tre le opzioni: classica, al cioccolato e la speciale con pere, cioccolato e cannella. 

Antico Forno Giglio. Via Vincenzo Gioberti, 151/r, Firenze. Tel. 055244402

A San Lorenzo, il panettone farcito con creme fresche 


L'Antica Pasticceria Sieni è una vera e propria istituzione, in zona San Lorenzo. Vittorio aprì la bottega di via S. Antonino ai primi del Novecento, creando dolci diventati patrimonio della città, dalla Fedoria allo Zuccotto passando per l'Amor di Polenta. A Natale, però, la tradizione fiorentina è abbinata al grande classico del periodo, ovvero il panettone artigianale. A renderlo unico è la possibilità di scegliere per il ripieno una crema a scelta, naturalmente fresca di giornata. Cioccolata, Chantilly, zabaione, al pistacchio, al caffè: basta chiedere.

Antica Pasticceria Sieni. Via Sant'Antonino 54r, Firenze. Tel. 055213830

In zona Europa il segreto è il lievito madre


Panettone uguale Natale e per questo da Pank - La Bulangeria viene realizzato solo in questo periodo dell'anno. Tra le scelte ci sono il panettone classico, quello con fichi, noci, cioccolato e arancia candita e infine quello con amarena e cioccolato nell'impasto. Sono tutti da un chilogrammo, bassi e glassati. La forza di Pank è nella cura del lievito madre, nell'esperienza e soprattutto nella pazienza. Pank è aperto tutti i giorni fino alle 20, eccetto il sabato pomeriggio e la domenica, e si trova anche al primo piano del mercato centrale a Firenze.

Pank La Bulangeria. Via Gran Bretagna 32, Firenze. Tel. 055689972

Foto di copertina di Silvia_Rao da Pixabay
Foto interne dalle pagine social dei locali

  • NATALE
  • SWEET HOUR
  • PASTICCERIA

scritto da:

Antonino Palumbo

Giornalista, food photographer, buongustaio. Lucano biodinamico in purezza, vinificato in Calabria e imbottigliato per lunghi anni in Puglia. Qui, da reporter d'assalto, si evolve in reporter d'assaggio. Next step: Firenze, Toscana. Per stapparla assieme a voi.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

​Pizza Day, l’appuntamento è fissato per il 17 gennaio

Una festa dedicata al lievitato tra i più famosi al mondo nel giorno di Sant’Antonio Abate patrono dei pizzaioli.

LEGGI.
×