10 panettoni artigianali a Firenze: un Natale da gustare fino all’ultima fetta

Pubblicato il 8 dicembre 2020

10 panettoni artigianali a Firenze: un Natale da gustare fino all’ultima fetta

Ogni periodo di festa ha il suo dolce e con Natale ormai alle porte è importante capire qual è il panettone più adatto al proprio gusto e alle proprie necessità. Lo vuoi mangiare tutto tu senza che nessuno venga a saperlo? Vuoi regalarlo? Hai deciso di condividerlo con chi ha la fortuna di abitare con te proprio al momento giusto? Ecco una lista di dieci locali a Firenze che propongono il panettone artigianale in tante golose alternative: sia d’asporto, sia con consegna a domicilio. Gustare una bella fetta di panettone, classico o farcito con la crema o col gelato, sarà ancora più speciale dall’8 dicembre al 6 gennaio quando la città verrà illuminata dal Firenze Light Festival 2020 dedicato ai 700 anni dalla morte di Dante.

In zona Santa Maria Novella il panettone da cesto regalo

Anche quest’anno Tonio ha dovuto ordinare il panettone artigianale Calciano, perché chi l’aveva già comprato alla Caffetteria Ottaviani è rimasto letteralmente folgorato da questo prodotto della nota Pasticceria Calciano in Basilicata: classico con uvetta, arancia e limone; mandorlato; pesca e albicocca; pesca e vino Aglianico del Vulture; integrale con frutti rossi e glassa morbida al cioccolato bianco; liquore Strega e frutti rossi; pera e cioccolato con glassa rocher; pistacchio, limone ed amarena con glassa cioccolato bianco e pistacchio. Come accaparrarsi una di queste delizie? Bisogna prenotare e poi ritirare personalmente o in alternativa c’è la consegna a casa propria. Per una golosa idea regalo è possibile optare per un cesto, che comprende uno dei panettoni e bottiglie di Franciacorta o Champagne, con combinazioni che soddisfano ogni tasca e ogni palato.
Caffetteria Ottaviani. Piazza Degli Ottaviani, 10/R - Firenze. Tel: 3408776070

In zona Fortezza il panettone da misurare

La scelta del panettone non è mai stata così difficile. Oltre a capire quale gusto ispira di più tra il classico, quello al pistacchio, al caffè, al cioccolato, alla nutella, all’arancia, alla nocciola, alla ricotta; a La Casa di Marzapane va decisa anche la misura perché per sentirsi meno in colpa in termini calorici è possibile optare anche per la versione mignon. Per avere un panettone goloso da gustare, a Natale o quando la propria forza di volontà viene meno, è possibile sia ritirare il prodotto direttamente al locale, sia prenotare la consegna a domicilio.
La Casa di Marzapane. Viale Filippo Strozzi 8/r – Firenze. Tel: 0556146439

In zona Serragli il panettone da riempire di gelato

A Firenze ci sono tre sedi di Sbrino Gelatificio Contadino. Per gli amanti del gelato in questo periodo c'è una golosa possibilità in più. Ordinando una vaschetta di gelato da 300 gr, mezzo chilo o un chilo si può ordinare come extra anche un mini panettone artigianale, buonissimo anche da usare come "brioche con il gelato".  I loro panettoni artigianali nascono in collaborazione con Il Panificio Firenze in Piazza Taddeo "Gaddi" (la rotonda di Ponte alla Vittoria) e si può scegliere tra i mini, con uvetta oppure pere e cioccolato, anche con una crema abbinata. Per la versione d’asporto il panettone viene scaldato e riempito direttamente qui, per quella delivery (da prenotare entro le 18) nei comuni di Firenze, Scandicci e Impruneta il gelato viene separato e riposto in un contenitore di polistirolo. Questo materiale non è compostabile ma serve per preservare la freschezza del prodotto; tutti gli altri pack sono eco-friendly. Ci sono diverse tipologie di gelato, anche vegan e senza lattosio, prodotto con materie prime dell’azienda di famiglia o di presidi slow food del territorio.
Sbrino Gelatificio Contadino. Via de' Serragli, 32 R – Firenze. Tel: 3391059169

In zona Costa San Giorgio il panettone da appassionati

Gabriele Vannucci è il pasticcere del ristorante La Leggenda dei Frati e Leonardo Romanelli, famoso giornalista e gastronomo, ha scritto: “Il suo panettone è leggenda tra gli appassionati”. Classico, pera e cioccolato, arancio e cioccolato sono i gusti proposti. Si può ordinare scrivendo a info@leggendadeifrati.it e poi ritirarlo in negozio previo appuntamento, in alternativa è possibile farselo consegnare a casa se si abita nella zona compresa tra Firenze e Siena.
La Leggenda dei Frati. Costa San Giorgio 6/A – Firenze. Tel: 0550680545

In zona San Niccolò il panettone da aggiungere al carrello

Lo chef Alessio Boddi prepara personalmente i panettoni al Bistrot A Modo Mio per andare incontro alle esigenze di tutti con le diverse varianti: classico con canditi e uvetta, variegato con fichi e noci, cioccolato bianco e amarene, alcolico con rum, cioccolato fondente e pere. Nella sua idea di risto-gastronomia è previsto anche fare la spesa acquistando, oltre ai panettoni artigianali da prenotare e andare a ritirare, anche i prodotti del territorio come verdure, uova e olio che arrivano dalla Fattoria di Maiano, fino a passate, salumi e formaggi di piccole aziende, birre e vino locali e piatti pronti del reparto gastronomia-rosticceria.
Bistrot A Modo Mio. Via di San Niccolò, 48R – Firenze. Tel: 0552026854

In zona Statuto il panettone da tagliare e farcire

Il panettone artigianale è una specialità natalizia che non può mai mancare in tavola. La Pasticceria Statuto, già nota per la sua millefoglie, è da undici anni che rende dolce il Natale col suo panettone, ma anche col pandoro: entrambi di produzione propria. Vengono create qui le creme (alla nocciola, al pistacchio, allo zabaione), anche con gusti su richiesta, usate come farcitura. Una specialità è il pandoro tagliato a forma di albero di natale e farcito con crema chantilly. Dopo aver ordinato una o più di queste bontà è possibile il ritiro in negozio tutti i giorni e per chi abita nel raggio di sei kilometri sono previste anche le consegne a domicilio.
Pasticceria Statuto. Via dello Statuto, 18 – Firenze. Tel: 055490136

In zona Campo di Marte il panettone da regalare all’amico celiaco

Usare alimenti e prodotti naturali significa non ricorrere a grassi idrogenati, addensanti chimici, emulsionanti, coloranti, additivi o altri preparati industriali. A L’Isola del Gelato, con le sue tre sedi di cui due a Scandicci, hanno adottato questo metodo di lavoro etico proponendo prodotti adatti anche per celiaci e intolleranti al lattosio. Entro la settimana prima di Natale si può ordinare telefonicamente o tramite whatsapp il proprio panettone ritirandolo direttamente o usufruendo della consegna a domicilio. Si può optare per pandoro o panettone con o senza glutine (versione monoporzione, 750 gr o 1 kg), scegliendo anche se aggiungerci i canditi o se farlo riempire con un gusto di gelato. Le indicazioni per il consumo sono molto precise: scaldare il forno a 200°, a temperatura raggiunta spengerlo, inserire il panettone o il pandoro per circa 6-10 minuti a seconda delle dimensioni del prodotto.
L’Isola del Gelato. Piazza Alberti, 12 – Firenze. Tel: 3393611813

In zona Gavinana il panettone da immortalare

L’estetica viene curata al pari del gusto alla Pasticceria Così. I panettoni venduti qui hanno dai quindici ai venti giorni massimo e Massimo De Grazia ci tiene sempre a precisare che in ogni panettone confezionato a regola d’arte c’è lievito naturale e materie prime di qualità: come i canditi che vengono creati semplicemente con arancia, acido citrico e zucchero. Si può scegliere tra diversi gusti come il pistacchio o il “Così”: la new entry con cioccolato e lamponi.
Pasticceria Così. Piazza Gavinana, 8r – Firenze. Tel: 0556815087

In zona Coverciano il panettone da gustare anche con la crema

La Pasticceria Cesare fa parte del panorama fiorentino da più di quaranta anni e da dieci anni viene gestita dalla stessa famiglia. Leonardo Bittini è l’attuale pasticcere, finalista nel programma tv dello chef Iginio Massari, che in questo periodo si sta occupando di un prodotto in particolare: il panettone. Fragolina e cioccolato bianco; arancia e cioccolato; pere, gianduia e noci; le varietà di certo non mancano, così come non mancano le creme (alle nocciole, al pistacchio di bronte) prive di conservanti e fatte qui alla pasticceria da spalmare a volontà sulla fetta appena tagliata. È possibile andare a ritirare l’ordine al negozio o usufruire della consegna a domicilio gratuita in tutta Firenze e attiva anche a Prato, Scandicci, Sesto Fiorentino e Campi Bisenzio.
Pasticceria Cesare. Via Gabriele D'Annunzio, 106 – Firenze. Tel: 055605054

In zona Novoli il panettone da dodici gusti più uno

Chiama, scrivi, fai un giro d’ispezione sul posto, oppure ordina online: queste le opzioni alla Pasticceria Silvano e Valentino. Il negozio è aperto dal 1979 e alla titolare Alessandra piace innovare, infatti, per questo Natale sono in vendita ben dodici tipi di panettone tutti da scoprire: tradizionale, solo uvetta, cioccolato e pere, gianduia e noci, triplo cioccolato, cioccolato bianco e lamponi, pistacchio pralinato, cioccolato “Vietnam” e pepe rosa, glassato al cioccolato, glassato al cioccolato bianco, cereali antichi e frutti di bosco, pralinato all’arancia candita. Senza parlare poi del tredicesimo, il panettone classico con uvetta e scorza d’arancia, ma ripieno di gelato Buontalenti a marchio Badiani. Queste delizie possono diventare anche un ottimo regalo al quale allegare un biglietto personalizzato: alla consegna ci pensa la pasticceria.
Pasticceria Silvano e Valentino. Via Paganini, 2 – Firenze. Tel: 055419681

I panettoni consegnati a domicilio a Firenze sono solo la punta dell’iceberg. I cambiamenti in città sono stati svariati durante il 2020 e sono molti i locali che hanno dovuto evolversi e attrezzarsi per il take away. Qui una lista di 10 ristoranti, tra i più navigati e le new entry, che prevedono l’opzione dell’asporto.


Foto di copertina da Flickr di MS-R / Michael S-R con licenza CC BY-SA 2.0
Foto interne dalle pagine social dei locali

  • NATALE
  • SWEET HOUR
  • PASTICCERIA

scritto da:

Alice Burato

Un nome e un destino: vivere nel Paese delle Meraviglie. Amo la pasta alla carbonara, l'odore delle pagine dei libri mentre li sfoglio e giocare a tennis quando ho bisogno di staccare la spina. La mia attività preferita? Cercare nuovi ristoranti da provare.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

San Valentino in lockdown? Ecco come lo vivremo

Cibo, amore e pandemia: un'indagine di TheFork prevede il 14 febbraio che ci aspetta

LEGGI.
×