Tipicità, condivisione e qualità: tutto questo è racchiuso all’interno Lilò, norcineria al centro di Bitonto.

Dall'Umbria con... gusto!


Il menù
è una vera e propria fusione di prodotti tipici umbri che si mescolano e si sposano alla perfezione con una vasta selezione di vini rigorosamente pugliesi. Il panino Umbriaco è la massima espressione di questo connubio: prosciutto crudo di Norcia, i cui ultimi giorni di stagionatura viene immerso nel mosto di vino (del pugliesissimo primitivo di Manduria). A completare questa goduria ci sono funghi freschi, fiordilatte e scaglie di formaggio canestrato. Avete ancora fame? Il menù propone crostoni con pane di semola, pizze con farina di tipo 1 e lievitazione di 36 ore, primi e secondi. Per quest’ultimo è d’obbligo l’approfondimento: da vera norcineria che si rispetti, qui potrete assaggiare la vera salsiccia di Norcia cucinata in tutti i modi. I primi piatti mettono fame anche solo a leggerli nel menù: Norciò (salsiccia di Norcia, rape, cardoncelli e pomodorini), Sibilli (zucca e speck di cinghiale), Martina (capocollo di Martina Franca, pomodorino giallo, stracciatella e pomodorino secco). Originalità anche nella selezione delle carni: è possibile scegliere una tagliata di asino o uno stinco. Non sai cosa scegliere? Non scegliere e assaggia un po’ di tutto con la grigliata mista (con cinque referenze a rotazione). E non è finita qui! Il menù del Lilò prevede anche insalate “componibili”, taglieri di salumi rari (come il salame di tacchino, di cervo, di cinghiale al tartufo) ed infine dolci fatti in casa. Particolare non indifferente: tutti gli impasti della pizza e del pane sono fatti da loro! 

Una storia antica


La storia della location si perde nei racconti di fine ‘700. Le stanze più lontane dall’ingresso si raggiungono scendendo alcuni scalini: come ci spiega Nunzia, quegli spazi nel ‘600 erano antichissime cantine. Agli inizi del 900 il locale è stata la sede del vicesindaco di Bitonto. Un palazzo storico dalle tipiche mura in pietra spessissime che rendono il Lilò la location perfetta per concerti acustici e jazz (e non solo) all’interno. Tranquillo d’inverno e scatenato d’estate: il locale cambia volto durante la stagione più calda, posizionandosi al centro di piazza Cattedrale.  

Un’attenzione in più


L’accesso al Lilò è garantito anche per le persone con disabilità motorie. I tavoli riservati a queste particolari richieste sono infatti all’altezza giusta per poter condividere una piacevole serata in compagnia. Le intolleranze sono trattate con estrema sensibilità e attenzione da tutti i componenti dello staff: non ci si può sbagliare, tutti i salumi sono rigorosamente senza lattosio e senza glutine! A proposito di clienti celiaci, al Lilò sono presenti alternative gustosissime per chi ne fa richiesta; stesso vale anche per vegani e vegetariani (chi ha detto che una norcineria non può soddisfare le richieste di tutti, ma proprio tutti i clienti?). 

  • RECENSIONE
IN QUESTO ARTICOLO
  • Lilò

    Piazza Cattedrale 27, Bitonto (BA)

POTREBBE INTERESSARTI:

Ti spiego perché la marijuana light si usa per il relax

Sempre più persone ne fanno largo uso per rilassare corpo e mente. Ma cos'è veramente la pianta che in America sta facendo parlare di una vera e propria “green rush”, la corsa all'oro verde? Un esperto del settore fa il punto della situazione in Italia e ce ne spiega i benefici.

LEGGI.
×