Cena + top cantina e le chiacchiere stanno a zero in questi locali di Padova e dintorni

Pubblicato il 28 giugno 2022 alle 07:00

Cena + top cantina e le chiacchiere stanno a zero in questi locali di Padova e dintorni

Mangiare bene è nulla senza una buona bottiglia, non credi? 
Qui avere entrembe le cose non solo è possibile, è un dovere. 


La cena sotto il portico

La Sciabola è un locale simbolo della città di Padova, che ha scelto di puntare sulla qualità dei suoi piatti e sulla grande esperienza in fatto di vino, che ormai è indiscutibile in tutti questi anni di onorato servizio. Il clima è quello tipico delle osterie di un tempo, i tavoli in legno, le tovaglie rosse e bianche, il servizio è sempre attento, preparato e molto molto simpatico mentre il cibo è quello della tradizione culinaria della zona, con qualche ingrediente “chiccha” o con alcuni abbinamenti insoliti. Il risultato? Cestino di pasta filo con quenelle di baccalà mantecato alla mentuccia, lasagnetta con erbette di campo e provola e tris di saor con polenta. Cosa abbinarci? Consigliare qui è veramente complicato, soprattutto perché hanno una selezione molto ampia che spazia sia come etichetta, sia come provenienza che come prezzo. Io impazzisco per il Metodo Classico di Vignalta e per il Monsupello Metodo Classico Nature (una bomba), e tu?
La Sciabola Enoteca con Cucina, Via San Martino e Solferino 29, Padova – Tel. 049656474

La cena in Piazza

Mangiare in Piazza dei Signori è un’esperienza già di suo memorabile, soprattutto a cena, quando le temperature (si spera) si fanno un poco più fresche, il sole cala e il cielo si fa denso denso di colori, prima di lasciare lo spazio ad una situazione estremamente romantica fatta di luci soffuse, lampioni in lontananza e cieli stellati. Insomma, che figata no? Soprattutto se a cena si va da Uva, uno dei miei posti preferiti in questa piazza (e non solo). Cosa mangiare? Beh, anzitutto bisogna prepararsi ad una cena “particolare” fatta di accostamenti spesso inaspettati e piatti bellissimi – letteralmente. Crema di ricotta di bufala, pomodorini arrosto e erbe fritte, pacchero ai tre pomodori oppure risotto al basilico, aglio nero e limone marocchine e, infine, orata fritta intera, pico de gallo, salsa spicy. Cosa bere? Anche qui, difficile consigliare vista la tanta selezione: Champagne di Romain Henin per una serata importante o, per sperimentare qualcosa di diverso Uma, un rosato frizzante di FaeDesfa (Alberto Buratti).
Uva, Piazza dei Signori 17, Padova – Tel. 0495913903

La cena sui Colli Euganei

Una trattoria informale, dalla cucina buona e sempre sincera e dalla cantina vini fornitissima (vini naturali compresi). Siamo alla Trattoria Al Sasso, a Teolo, un posto dove andare quando si ha voglia di mangiare bene, senza fronzoli e senza l’ansia di azzeccare la forchetta corretta. Il menù varia al variare delle stagioni (e come potrebbe essere altrimenti) quindi non consiglierò piatto alcuno: punta il dito a occhi chiusi, non te ne pentirai (anche se la pasta, è pazzesca). In quanto a vini invece: Colline Lucchesi Doc Tenuta Valgiano Rosso (2015) per una cena da ricordare o, se hai la fortuna di trovare qualche bottiglia, Gargamerlo dell’Azienda Agricola Ananda di Edoardo Sacchetto, un giovanissimo vignaiolo.
Trattoria Al Sasso, Via Ronco 11, Teolo (PD) – Tel. 0499925073

La cena dal “casoin”

Più che una cena vera e propria da Alimentari Enoteca Marsiglio ci si fa un aperitivo rinforzato, e che rinforzo. Qui infatti amo sedermi alle 18.00 e alzarmi un po’ quando ho finito, un po’ quando mi va (cose che non per forza sempre coincidono). Il risultato? Qui si finisce sempre per ordinare, ordinare e ordinare, perché è tutto buono, semplice e al giusto prezzo e, portato poco alla volta aiuta a distogliere l’attenzione su quanto tu stia effettivamente mangiando (e bevendo). Il cibo te lo lascio scegliere tra le tante prelibatezze a menù, mentre il vino se ti capita di trovarlo: Raspato Rosato di Annesanti (un rifermentato in bottiglia pazzesco che va giù senza accorgersene) o un Piccola Peste di Terre di Pietra, un rosso veronese IGT.
Alimentari Enoteca Marsiglio, Via Matteotti 18, Abano Terme (PD) – Tel. 049811464

La cena nel locale storico

150 anni di storia, ecco cosa racconta Locanda Aurilia, un Ristorante ma anche Enoteca nonché Hotel che sulla Strada del Santo porta verso Padova. Un tempo osteria con stallo di cavalli è oggi meta per appassionati di cucina e, soprattutto, vini. Ravioli ripieni di carne di vitello allo zafferano, lumache alle erbe aromatiche e crostini di pane, filetto di baccalà al forno con millefoglie di patate e per finire un semifreddo al caffè con mandorle caramellate e gocce di cioccolato. Da bere invece, Perera in purezza di Marchiori o, per una occasione speciale speciale un Trebbiano d’Abruzzo di Valentini.
Locanda Aurilia, Via Aurelia 27, Loreggia (PD) – Tel. 0499300677
 
 
 
Foto interne reperite nelle rispettive pagine social.
Foto di copertina di Alimentari Enoteca Marsilio. 
 
 

  • RISTORANTI E PIATTI TIPICI
  • VITA DI QUARTIERE
  • CENA

scritto da:

Anna Iraci

Nata a Padova qualche anno fa, appassionata di film gialli e pizza diavola, meglio se assieme. Giocatrice di pallavolo nel tempo libero e, nel restante, campionessa di pisolini. Saltuariamente (anche) studentessa. Da grande voglio scrivere, ma siccome essere grande è una rottura, intanto bevo Gin&Tonic. Con il Tanqueray però.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Dimmi cosa ascolti e ti dirò cosa mangi

Il cibo è musica: cosa ascoltano gli italiani a tavola

LEGGI.
×