A NoLo ci sono ancora dei ristoranti per mangiare bene spendendo poco

Pubblicato il 3 dicembre 2023

A NoLo ci sono ancora dei ristoranti per mangiare bene spendendo poco

Niente di complicato, la formula è sempre la stessa: mangiare bene e spendere poco. Più facile a dirsi che altro. Quante volte è capitato di entrare in un localino che sembrava quello giusto, salvo poi inorridire quando si è portato alla bocca la prima forchettata di pasta o, ancora peggio, quando è arrivato il conto. Ecco che allora mi è scattata l’idea, la scintilla, per questo pezzo. L’intento è quello di fare un giro tra i locali e i ristoranti di NoLo, tra i quartieri che più sono cresciuti negli ultimi anni, sotto tutti i punti di vista, per scovare i ristoranti dove vale la pena fermarsi a cena, senza spendere una fortuna. Ma con la soddisfazione di aver mangiato bene. Let’s go!

San Filippo Neri

Se penso a un posto dove mangiare bene e spendere poco, a NoLo, si parte dalla trattoria San Filippo Neri, in viale Monza. Per tutti è il circolino, dove d’estate si mangia sui tavoli fuori. E quando fa più freddo si entra, ma sembra lo stesso sempre di stare a casa. La cucina è quella milanese, senza fronzoli. Sono stato qualche settimana fa con i colleghi a cena. Se non avessimo esagerato con i giri di amari - lo dicevo che era meglio fermarsi al primo -, a proposito, qui c’è anche l’amaro a marchio San Filippo Neri, il conto averebbe superato di poco i 20 euro. Io ho preso la cotoletta, quella con l’osso, e le patate. Gli altri hanno provato i nervetti, ossobuco, polenta e gorgonzola. Sempre una certezza.
Trattoria San Filippo Neri - viale Monza 220, Milano - tel. 0284344847

Osteria della Stazione

Per restare sullo stesso mood, quello dei prezzi popolari e della trattoria senza troppi fronzoli, ci spostiamo all’Osteria della Stazione, dietro alla Centrale, ma più vicino a viale Monza. La carta privilegia piatti tipici, a prevalenza friulana. La premessa è d’obbligo per capire perché il frico è proposto in sei varianti. Ottimo anche il riso al salto ma pure la polenta taragna merita assolutamente un assaggio. Per chi ha piacere a provare una cotoletta che non sia la solita milanese, beh qui può ordinare una “lubianese”, preparata a Trieste e in Slovenia. Poi che io preferisca l’orecchia di elefante, è altra faccenda, assolutamente personale.
Osteria della stazione - via Popoli Uniti 26, Milano - tel. 0228381700

Bocciofila Caccialanza

Ci sto prendendo gusto, lo ammetto. In via Padova c’è la Bocciofila Caccialanza, dove la cinquantina di tesserati si sfidano in una partita di bocce dal 1962. Diciamolo pure, con la bella stagione è tutto più figo. Le tovaglie di carta e i tavoli sono sistemati nel grande cortile. Ci si mette tranquilli seduti e si sceglie uno dei piatti casalinghi. Il risultato è quello di mangiare come se fossimo a una sagra popolare. Scordati ogni velleità formale, qui conta la sostanza. Si spende poco e si mangia bene. Ecco, proprio quello che stavamo cercando. Con il giusto tocco vintage che, però, qui risulta assolutamente autentico.
Bocciofila Caccialanza - via Padova 91, Milano - tel. 022826059

Trattoria da Abele

Fino al 1979 anche qui c’era una bocciofila, giusto per rimanere in tema. Oggi troviamo la trattoria da Abele in via Temperanza. La specialità della casa è il risotto, proposto in una variante davvero invidiabile di declinazioni. Ogni giorno, anzi sera perché a pranzo è sempre chiusa, si può scegliere tra tre risotti diversi: uno a base di carne, uno a base di pesce e uno di verdura. Carta dei vini che non è chilometrica ma di qualità. Sedie di legno, pareti verdi e un tocco retrò. Il conto? Onestissimo.
Trattoria da Abele - via Temperanza 5, Milano - tel. 022613855

KungFu Bao

Mangiare bene e spendere il giusto non è solo una questione da ricercare nelle trattorie. Si riesce a soddisfare entrambe le condizioni anche da KungFu Bao: locale semplice e dallo stile perfettamente metropolitano. Meglio fare le dovute distinzioni: non è uguale a uno dei tanti indirizzi cinesi che sono sparsi per NoLo. Qui viene qui lo fa per assaporare il bao, il soffice panino cotto al vapore. Ma non solo. Eh no, perché la carta propone anche diversi tipi di ravioli, riso, spaghetti e verdure saltate. Servizio gentile e veloce, il conto resta assolutamente abbordabile.
KungFu Bao - viale Monza 37, Milano - tel. 0287388210

Silvano

Un piccolo pezzo di Ratanà nel cuore pulsante di NoLo. Silvano ha un approccio più easy, si può mangiare al banco, sorseggiando vini naturali. È la terza insegna di Cesare Battisti e Federica Fabi, socia in affari e partner di vita, dopo il Ratanà proprio di fronte al Bosco Verticale e il Remulass, in Porta Venezia. Si respira un po’ l’atmosfera da vecchio bar, anche se è nuovissimo, aperto dell’aperitivo in poi. Più che un ristorante è una sorta di vineria bistrot. Da mangiare? Lasagne, parmigiana di melanzane, insalata russa con verdure arrosto ma anche toast e focaccia con peperoni. In perfetto stile NoLo.
Silvano - piazza Morbegno 2, Milano - tel. 0272193827

Mosso

Ci sono passato d’estate e, tra lucine e colori sparsi, mi aveva subito colpito. Aperto da giugno 2022, Mosso è un progetto sociale di recupero dell’ex convitto al Parco Trotter, voluto dal Comune di Milano, Fondazione Cariplo e altre associazioni e cooperative sociali. C’è un ristorante interno, con piatti e pizza, e un cocktail bar. Nel cortile c’è l’orto e spesso trovano spazio anche i mercatini della zona. Un bel progetto di riqualificazione urbana: dove prima c’era un ospedale psichiatrico, ora c’è uno spazio di inclusione. Una curiosità sulle pizze che sono preparate a chilometro zero perché la maggior parte degli ingredienti utilizzati arrivano dal vicino mercato Alveare di via Padova.
Mosso - via Angelo Mosso 3, Milano - tel. 3426294082

Pasta e fagioli

Ancora prima che NoLo diventasse una zona molto cool, Pasta e Fagioli se ne stava lì a proporre i suoi piatti, della tradizione pugliese. Dal 1975, la gestione è familiare, e offre una selezione di specialità regionali come le orecchiette con sugo di cavallo o d’involtini, con le cime di rapa, caciocavallo ai ferri e carne alla griglia.
Pasta e Fagioli - via Giulio e Corrado Venini 54, Milano - tel. 0226148014

Salumeria del Design

Chiudiamo il giro con un indirizzo che torna buono più per l’aperitivo rispetto alla cena. La Salumeria del Design, siamo dietro piazza Durante, ha un’aria molto vintage, a metà tra un bar e un’osteria. Lampade anni ’70, specchi e scatole di latta fanno da arredamento e anche da sfondo all’aperitivo, che viene servito con un bel tagliere di salumi o anche un frisella pugliese, da ordinare a parte. Si possono anche ascoltare i vinili, magari per chiudere degnamente una giornata di lavoro. Occhio agli eventi che da queste parti non mancano mai: per non perdersene neanche uno meglio consultare il calendario, tra serate musicali, proiezioni e degustazioni a tema.
La Salumeria del Design - via Cecilio Stazio 18, Milano - tel. 3284724198

Foto di copertina dalla pagina Fb di Osteria della Stazione Milano 

  • SPENDO POCO E MANGIO BENE
  • VITA DI QUARTIERE

scritto da:

Fabrizio Arnhold

Il trucco per un buon aperitivo o una cena perfetta? Scegliere il posto giusto. Vi racconterò i miei locali preferiti, ma sempre con spirito critico, senza mai dimenticare che a Milano c’è tutto quello di cui si ha bisogno. Basta saper scegliere.

POTREBBE INTERESSARTI:

10 giardini molto belli da visitare per i ponti di primavera

Cura maniacale, specie rare, colorazioni stupefacenti in ogni periodo dell'anno.

LEGGI.
×