A Bari c'è un pub in cui mangiare divertendosi, con Domenico e Davide, che ci sanno fare da 20 anni.

Pubblicato il 5 maggio 2022

A Bari c'è un pub in cui mangiare divertendosi, con Domenico e Davide, che ci sanno fare da 20 anni.

Davide Polignano e Domenico Casalino gestiscono un pub che ha fatto la storia a Bari, da cui sono passate diverse generazioni. Presente sul territorio ormai da oltre 20 anni, Terra di Mezzo è un luogo legato ai ricordi sereni di serate passate a mangiare, bere e giocare.
Qui l'esperienza di una buona birra o di un panino gustoso viene sempre accompagnata dai sorrisi dei membri dello staff e dalle loro idee creative che cercano di coinvolgere la clientela.
Per quando si è alla ricerca di un luogo in cui mangiare bene, ma anche divertirsi, su Via Amendola vi aspetta questo locale sopra le righe. Andiamo a conoscerlo con Domenico.

Dal 1999 siete ancora carichi di energia?

Esattamente, non ci stanchiamo mai. Questo locale è nato a cavallo di un secolo, con un'altra generazione, ed è arrivato fin qui con un bagaglio pieno di esperienze e serate da ricordare. Io e Davide siamo i proprietari e lavoriamo all'interno del locale, ma a dare grinta al lavoro ci sono anche gli altri membri dello staff che contribuiscono con il loro impegno alla buona riuscita del pub. Alla nostra energia si somma quella di Nicola Sibilla, il nostro capo cucina, con noi da 17 anni, e della responsabile di sala Enza Garzone, presente dall'apertura del locale. In più ci sono Mario e Andrea, rispettivamente il banconista e il maitre. Siamo uno staff che si comporta come una famiglia, per questo la gente ci ha sostenuti negli anni. 

Come definiresti Terra di Mezzo?

Sicuramente siamo un locale evocativo, perché come si può intuire dal nome ci ispiriamo alle saghe del Signore degli Anelli. Sia io che Davide siamo due appassionati di letteratura fantasy e dei giochi di ruolo sia da tavola che dal vivo. Questo filo rosso si ritrova sia negli arredamenti che nei nomi del cibo sul menu, tutto richiama questa ambientazione.  
 

Avete accolto diverse generazioni di baresi ai vostri tavoli, come siete cambiati negli anni?

Sicuramente l'atmosfera si è leggermente modiifcata nel tempo, seguendo anche le nuove tendenze, infatti crediamo che per essere un punto di riferimento bisogna sempre aggiornarsi. Il nostro locale aveva strutturalmente un concetto del classico locale con luci soffuse in cui si entrava per estraniarsi nel mondo, questo è cambiato: la gente oggi vuole la luce e vuole vedere l’esterno. Ci siamo spostati in un nuovo quartiere, passando da avere zero finestre ad averne 14. Abbiamo creato poi un ambiente con una disposizione che favorisse anche la colloquialità, per le persone di oggi che vanno a mangiare fuori c’è più voglia di socializzare. Ovviamente, il menù è sempre in cambiamento. Oggi, rispetto a 20 anni fa, ci sono più prodotti vegetariani. vegani o per chi è intollerante al glutine, insomma guardiamo a tutte le tipologie di clienti. La cosa che non è mai cambiata è lo spirito con cui affrontiamo il lavoro e la tipologia del servizio, da sempre gioioso e amichevole.

Ci parleresti del vostro menù?

Abbiamo un menù variegato e ampio, ma essendo nati come paninoteca il nostro punto forte sono i panini. Manteniamo i classici richiesti dai clienti, ma stiamo al passo con le nuove tendenze sperimentali in cucina. Offriamo, inoltre, antipasti e fritture di vario genere, secondi prevalentemente di carne e anche la pizza. Per quanto riguarda il beverage da noi ci sono 8 birre alla spina, di cui una a rotazione che proponiamo per 1 o 2 settimane per far assaggiare nuovi prodotti particolari ai clienti. 

Quali eventi organizzate?

Oltre agli eventi privati, trasmettiamo le varie partite di calcio sugli schermi per i tifosi e organizziamo eventi per degli appuntamenti fissi come San Patrizio o il compleanno del locale. Facciamo delle serate a tema durante l'anno, in cui addobbiamo il pub e ci vestiamo con stili particolari. È il caso di carnevale e halloween, per cui ci occupiamo anche di ideare forme di intrattenimento come giochi o postazioni trucco per i clienti. Ad esempio, ha avuto molto successo la serata a tema Squid Game, con la bambola alta 3 metri nel locale e le sfide con i biscotti di caramello. 
Inoltre, tutti ci conoscono per la zona ludoteca, oggi sospesa per covid. Confidiamo entro maggio di farla ritornare.

La parte migliore del tuo lavoro?

La mia clientela è decisamente la parte migliore, mi piace molto perchè mi rispecchia come persona. Mi rivedo nei giovani che entrano qui con gli amici, come facevo io da ragazzo, oppure nelle attuali famiglie che portano qui i loro bambini come faccio io oggi da adulto. Amo l'atmosfera che si crea qui con il cliente e con lo staff, come se Terra di Mezzo fosse una grande famiglia.
 
Terra di Mezzo
Via Giovanni Amendola 133, Bari (BA)
Tel:
0805573692.

  • GLI ADDETTI AI LAVORI
  • PUB

scritto da:

Giorgia Granata

Pugliese per nascita, ma soprattutto per scelta. Vivo di giorno tra teatri, musica e arte, per poi finire in bellezza la serata con un calice di rosato. Non ho ereditato il talento di mia nonna in cucina, ma il buon gusto sì. Se c'è una cosa a cui non potrei rinunciare è proprio l'atmosfera che si crea attorno ad un tavolo!

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

​Guida Pane & Panettieri d’Italia 2023 del Gambero Rosso. Tutti i premiati

Presentata allo Spazio Field di Palazzo Brancaccio a Roma, la quarta edizione della guida Pane & Panettieri d’Italia del Gambero Rosso.

LEGGI.
×