Il Cinema in Piazza a Monte Ciocci, San Cosimato e Cervelletta

Dal 4 giugno
  • RECENSIONE
  • INFO
  • COMMENTI

Piccolo America dà il via anche quest'anno ad una nuova edizione de il Cinema in Piazza a San Cosimato, Cervelletta e  inaurerà il nuovo schermo a Monte Ciocci a Valle Aurelia. 

Fanno sapere gli organizzatori sulla loro pagina Facebook: "Le sette coltellate inferte al ragazzo a San Lorenzo sabato scorso ci hanno fatto riflettere: non c’è più tempo per esitare, è il tempo di agire. In sicurezza, dobbiamo tornare a offrire servizi culturali e sociali. Bisogna distendere le tensioni sociali dando alternative e luoghi d’incontro, dove i ragazzi e le ragazze per primi, ma anche adulti e anziani, possano tornare a incontrarsi e condividere un’esperienza nel mondo reale. Solo vivendo i territori e riempiendo le piazze di iniziative culturali, come ha detto Marcellino del Bar San Calisto, potremo sanare le ferite psicologiche che la pandemia ha inferto alla nostra società, in particolare alle fasce più giovani, che avrebbero il diritto di vivere oggi i momenti più entusiasmanti e formativi della propria vita e che stanno invece subendo un contraccolpo devastante. Dobbiamo tutti assieme combattere l’isolamento giovanile, la perdita di orizzonti e di fiducia nel futuro. Questo sarà possibile solo uscendo di casa e tornando a incontrarci: sentiamo infatti la necessità, oggi più che mai, di opporci al distanziamento sociale, mantenendo quello fisico."

E continuano: "Le sette coltellate inferte al ragazzo a San Lorenzo sabato scorso ci hanno fatto riflettere: non c’è più tempo per esitare, è il tempo di agire. In sicurezza, dobbiamo tornare a offrire servizi culturali e sociali. Bisogna distendere le tensioni sociali dando alternative e luoghi d’incontro, dove i ragazzi e le ragazze per primi, ma anche adulti e anziani, possano tornare a incontrarsi e condividere un’esperienza nel mondo reale. Solo vivendo i territori e riempiendo le piazze di iniziative culturali, come ha detto Marcellino del Bar San Calisto, potremo sanare le ferite psicologiche che la pandemia ha inferto alla nostra società, in particolare alle fasce più giovani, che avrebbero il diritto di vivere oggi i momenti più entusiasmanti e formativi della propria vita e che stanno invece subendo un contraccolpo devastante. Dobbiamo tutti assieme combattere l’isolamento giovanile, la perdita di orizzonti e di fiducia nel futuro. Questo sarà possibile solo uscendo di casa e tornando a incontrarci: sentiamo infatti la necessità, oggi più che mai, di opporci al distanziamento sociale, mantenendo quello fisico.
Nel fare questo non saremo soli, perché nonostante il faticoso cantiere del Cinema Troisi, e senza mai dubitare che saremmo tornati a montare i nostri grandi schermi, da settembre lavoriamo per riproporre e, speriamo, superare quanto già fatto nelle scorse edizioni de Il Cinema in Piazza, arriveranno sotto le stelle di Roma Ken Loach, Emir Kusturica, Carlos Reygadas, Rupert Everett, JR Artist, Mathieu Kassovitz e in video-collegamento si uniranno a tutti noi Wim Wenders e il maestro Edgar Reitz. Ma non finisce qui, perché ad inaugurare le tre “piazze” ci saranno alcuni amici di sempre, come i fratelli D’Innocenzo, Matteo Garrone e Carlo Verdone, per continuare con le retrospettive dei film di autori come Ferzan Ozpetek, Gianfranco Rosi e Pietro Marcello, tutti pronti a salire sul palco del Piccolo America. Guardando sempre all’estero a Piazza San Cosimato proietteremo la filmografia di Céline Sciamma, al Casale della Cervelletta quella Satoshi Kon in collaborazione con l’Istituto Giapponese di Cultura in Roma, Wim Wenders in collaborazione con l’Ambasciata della Repubblica Federale di Germania, Ken Loach e sempre sotto il grande casale su uno schermo di tredici metri arriveranno da Hogwarts tutti i film della saga di Harry Potter a vent’anni dall’uscita di “La pietra filosofale”.
Con questa edizione salutiamo il Porto Turistico di Roma, a Ostia, uscito dall’amministrazione giudiziaria, e passato sotto la gestione dell’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, riteniamo quindi concluso il nostro percorso di valorizzazione dell’area durato un intero triennio. Abbiamo scelto perciò di intervenire su una nuova zona, dove sventolò già la nostra bandiera degli “schermi pirata”: il parco di Monte Ciocci, nel luogo in cui Ettore Scola girò “Brutti, sporchi e cattivi”, con la vista sul Cupolone e un po’ più vicini alle stelle. Su questo splendido balcone su Roma proietteremo i film di Mario Monicelli, le animazioni per i più piccoli della LAIKA e i capolavori di Emir Kusturica e Charlie Kaufman. Siamo dunque molto felici di aggiungere un altro parco gestito dall’Ente Regionale RomaNatura, memori dell’esperienza di valorizzazione e recupero messa in atto alla Cervelletta, certi che anche in questo caso avremo l’occasione di contribuire alla valorizzazione di un luogo in cui la natura è protagonista e la biodiversità viene preservata.
Enrico Vanzina omaggerà Gigi Proietti e Carlo Vanzina con la proiezione di “Febbre da cavallo – La Mandrakata”, Gianni Di Gregorio ricorderà Ennio Fantastichini e il Vichingo, mentre Marco Bechis tornerà dall’Uruguay per presentare “Garage Olimpo” e “Hijos” in un’unica maratona. Sui nostri palchi ci saranno anche Silvano Agosti, Goffredo Fofi, Clare Peploe, Letizia Battaglia, Serra Yilmaz, Antonietta De Lillo, Simone Spada, Neri Marcorè, Giorgio Gobbi, Luigi Manconi, Annalisa Camilli, Nunzia De Stefano, Nicola Piovani e tanti tanti altri, tra cui Mario Martone che presenterà “La Traviata”.
Inoltre, l’11 giugno alle 20.30 il regista e sceneggiatore tedesco Edgar Reitz presenterà in video-collegamento a San Cosimato il primo episodio di “Heimat - Eine Chronik in elf Teilen”. In collaborazione con l’Ambasciata di Germania Roma, proietteremo tutti i successivi episodi in una sala storica di Trastevere, dentro al Cinema Alcazar di via Cardinale Merry del Val, oggi sede del progetto Alcazar Live.
Abbiamo deciso di non aspettare la rimozione del coprifuoco e di partire subito: inizieremo il 4 giugno riorganizzando gli orari delle proiezioni finché il coprifuoco sarà in vigore, permettendo il deflusso dei partecipanti entro l’orario consentito (ore 23). Per il 4, 5 e 6 giugno l’appuntamento sarà dunque alle ore 20.00. Dal 9 al 13 giugno, gli eventi con ospite inizieranno alle 20.30 mentre quelli senza ospite alle 21.15. A partire dal 16 giugno, tutti gli eventi inizieranno alle 21.15, come nelle scorse edizioni.

Anche quest’anno l’ingresso sarà consentito solo su prenotazione, tramite registrazione su Prenotaunposto.it. Sul sito si potrà prenotare la propria “piazzola” dove sarà possibile partecipare alle serate con cuscini, teli e sedute portati da casa, nel rispetto delle norme anti-coronavirus.

Per questa edizione abbiamo provato a fare un salto qualitativo nella programmazione, tentando di maturare il percorso compiuto finora nell’audiovisivo. Ma come vedrete, il programma 2021 ha anche una forte caratterizzazione volta al dibattito su temi politici e sociali: il microfono durante gli incontri è sempre aperto, vi aspettiamo per dire la vostra. Ringraziamo per questo gli amici di Confronti, Medici Senza Frontiere, Amnesty International - Italia, Associazione Antigone, Sant'Egidio, la Federazione delle chiese evangeliche, Tavola Valdese e tanti altri, orgogliosi di ospitare a San Cosimato Oscar Camps di Proactiva Open Arms.
Siamo inoltre molto felici perché quest'anno, a differenza delle precedenti edizioni, grazie alla nostra denuncia e alla conseguente misura cautelare imposta dall’Autorità Antitrust, a febbraio avevamo ottenuto dalle case di distribuzione già l’80% dei film necessari per questa estate. Abbiamo finalmente potuto programmare tutti i titoli che desideravamo proiettare. Speriamo perciò di aver contribuito a scardinare un sistema che stava iniziando a tagliare le gambe a tutti gli eventi cinematografici gratuiti sul territorio nazionale. Sappiamo tuttavia che questa battaglia non è finita, e forse non finirà mai, e proprio per questo abbiamo da mesi attivato un osservatorio legale con cui ogni giorno monitoriamo che altre realtà d’Italia non si vedano negare i film di retrospettiva - ovviamente a fronte di un equo compenso - per eventi culturali gratuiti.

In questo che vuole essere un messaggio di benvenuto per chiunque parteciperà alle nostre proiezioni, è giusto citare tutte le realtà che hanno reso possibile questa edizione. Il Cinema in Piazza si svolge sotto l’Alto Patrocinio patrocinio di European Parliament e sotto il patrocinio del Ministero della cultura, con il sostegno della Regione Lazio, Lazio Innova, dell’Ente Regionale RomaNatura e col patrocinio di Roma Capitale e del Roma Municipio I Centro. Tutta l’iniziativa è resa possibile grazie al supporto del main sponsor BNL BNP Paribas e di Iberdrola, nonché con il contributo di Poste Italiane, Camera di Commercio Roma, ASP Asilo Savoia, Otto per Mille Valdese e Fai Cisl nazionale. Confronti è il media partner dell’edizione 2021, RomaToday il local media partner e Radio Rock il radio partner. Un ringraziamento va poi a Medici Senza Frontiere, Charity Partner dell’evento, e a D-Vision Movie People, Pulse Films e Prenotaunposto.it, partner tecnici. L’iniziativa è organizzata in collaborazione con l’Ambasciata di Germania Roma e l’Istituto Giapponese di Cultura in Roma. Ringraziamo inoltre tutte le attività commerciali di Trastevere che hanno voluto contribuire alla realizzazione del progetto, ciascuna con le proprie possibilità. Ci teniamo a ringraziare anche Jeremy Thomas, Alberto Barbera, Roberto Ciccutto e Tilde Corsi, grazie ai quali abbiamo potuto volare oltre i confini nazionali.

Sarà una grande estate, ma quest’anno non finirà con l’ultima proiezione il 1 agosto. Nei prossimi mesi continueremo a lavorare incessantemente agli ultimi preparativi per riaprire il Cinema Troisi, con particolare attenzione alla qualità della tecnologia e alla sostenibilità ambientale dell’edificio. La sala di Via Induno il 30 settembre tornerà a disposizione dei romani: non vediamo l’ora di aprire le sue porte a tutti, ma in particolare di inaugurare la prima aula studio d’Italia aperta 24 ore al giorno per 7 giorni alla settimana. La stessa aula studio che nel 2011 chiedemmo al Municipio I di poter realizzare come spazio di discontinuità urbana nel centro storico. Da quella idea tutto è iniziato, passando per il Cinema America, e lì tutto tornerà. Senza troppe chiacchiere, ma costruendo nel quotidiano un’altra società, un’altra Roma, che vediamo e crediamo possibile."

Monte Ciocci, San Cosimato e Cervelletta
Dal 4 giugno 
Info e programmazione completa qui

Photo Cinema in Piazza pagina facebook 

13 giugno → 8 agosto

  • CINEMA

ALTRO SU 2NIGHT

×