Magia e sex appeal: 6 barlady che contribuiscono a rendere Roma capitale della mixology

Pubblicato il: 8 settembre 2019

Magia e sex appeal: 6 barlady che contribuiscono a rendere Roma capitale della mixology

Se stai cercando un locale particolare dove trascorrere una serata con gli amici, oppure vuoi conoscere gli eventi della mixology più importanti con quel tocco “femminile” in più, so come farti felice.
Amante del buon bere, ho voluto trovare le mie Barlady preferite della Capitale: dinamiche ed energiche, attente ai particolari e alla cura dei dettagli, realizzano cocktail con grande maestria. Sono numerose le donne che studiano e fanno esperienze nelle grandi città europee per diventare professioniste del bar. Spiccata attitudine organizzativa, concentrazione e attenzione ai dettagli sono gli ingredienti del loro successo.

Giulia Castellucci

Una carriera iniziata dopo il corso presso la scuola Flair project con Francesco Spenuso al bancone di Caffè Friends di piazza Fiume, storico locale romano e successivamente al Banana Republic per 3 anni dove fu la prima bartender donna dopo ben 20 anni di gestione tutta al maschile nel 2016. Con la prima edizione di “spirits i maestri del cocktail”, arriva per Giulia la scelta di credere in Co.So. Il suo cavallo di battaglia è il Ciuri Ciuri, una rivisitazione del cocktail Mai Tai in chiave siciliana.
Cocktail&Social - Via Braccio da Montone, 80 - Roma -  06 4543 5428

Valeria Pieri 

Nata ad Arezzo, vive da svariati anni a Roma. La sua prima esperienza fu il Mirò. Ha svolto diversi lavori in discoteca e stagionali in Sardegna, fino a diventare bar manager di Le Asiatique e Up Sunset Bar, quest'ultimo all' interno della Rinascente.
Brand Ambassador Tassoni su Roma, sta cercando di portare alla ribalta questo brand con ottimi risultati. La sua filosofia è quella di ascoltare le esigenze del cliente senza mai forzare la mano, proponendo un percorso di degustazione di drink particolari per vivere nuove esperienze. Il suo cavallo di battaglia è il Green Moonlight, cocktail a base di rum.
Le Asiatique - Largo della Fontanella di Borghese, 86/A - Roma - 06 6933 0441
Up Sunset Bar - via del Tritone, 61 - Roma - 06 8791 6652

Roberta Martino 

Romana di nascita, i primi passi li fa al bar dello zio, poi dopo diverse esperienze arriva al bancone de il Porto Fluviale, dove si arricchisce di esperienza grazie al maestro Pino Mondello. Successivamente Capo-Barman di Gusto, poi in collaborazione con Arcangelo Dandini per il cocktail bar Centro fino al lancio del locale Qito ceviche & cocktail. Oggi è Co-Founder di un collettivo di Bartender Donne chiamato ShakHer, un progetto - itinerante, romano ma anche italiano - che vuole emancipare la figura professionale delle donne dietro al bancone. Ha creato recentemente una variante del Mai-Tai per il collettivo ShakHer, il Bay-Tai.

Solomiya Grytsyshyn

Giovane e spigliata, lavora insieme al maestro Massimo D’Addezio al Chorus Cafe di Roma in una splendido scenario a due passi da San Pietro. La sua filosofia è creare cocktail su misura ascoltando le esigenze del cliente che si siede al suo bancone. 
Il suo sorriso e la calorosa accoglienza sono il suo tratto distintivo, ti fa sentire a tuo agio e coccolata in ogni momento. Il suo cavallo di battaglia è il The club.
Chorus Cafè
-  via della Conciliazione, 4 - Roma - 06 6889 2774

Ilaria Migliorini

Ilaria Migliorini è romana, classe ‘89, un passato da velista e navigatrice. Barche a vela, locali e Kitesurf sono il suo mantra. Costa smeralda, Caraibi e Repubblica Domenicana sono stati la sua casa per tanti anni. Il tiki bar sulla spiaggia e l'amore per la cultura tiki non l'abbandonano mai.
Dal 2015 è la barlady de La Zanzara (Prati) e lavora nel team della barmanager Cristiana Brunetti. Le piace giocare con la rivisitazione dei grandi classici e dedicarsi a nuove ricette. La sua passione sono i cocktail a base rum, specialmente il Mai Tai rivisitato in versioni particolari e insolite.
La Zanzara - via Crescenzio, 84 - Roma - 06 6839 2227

Valeria Bassetti

Competente, sul campo da molti anni, supporta con passione l’industry della mixology tutta al femminile da ormai 10 anni.
Da giovanissima inizia a lavorare in un pub a Trastevere come cameriera per pagarsi gli studi e le trasferte a Londra. Per puro caso si trova a dover improvvisare un classico Rum e Cola nel suo primo cocktail bar a piazza Navona, il Ratafià. Valeria avvia imporanti collaborazioni con grandi maestri come Massimo D’Addezio e Domenico Maura. Consulente per Enoteca Del Frate, adesso la trovi a capo dell'Acquaroof Terrazza Molinari di The First Hotel. Ha creato anche Drink-it, una nuovissima linea di cocktail confezionati artigianalmente in piccoli lotti, e realizzati in collaborazione con Emanuele Broccatelli.
Di carattere e determinata, ti saprà conquistare con il suo cavallo di battaglia: il Dirty Martini, un grande classico.
Acquaroof Terrazza Molinari - via del Vantaggio, 14 - Roma - ​06 320 0655

Foto di copertina fornita da Roberta Martino

  • GLI ADDETTI AI LAVORI

scritto da:

Francesca Cavallari

Rido, ballo e mi diverto ma soprattutto amo mangiare e scoprire nuovi locali. Roma è la mia città, pazza e frenetica, proprio come me. Il mio motto? Bollicine, grazie!

POTREBBE INTERESSARTI:

Le migliori Osterie d'Italia, i premiati tra piatti della tradizione e osti che la sanno lunga

Le menzioni della Guida alle Osterie d'Italia 2020 di Slow Food, giunta all'edizione numero trenta (e sempre fonte affidabilissima).

LEGGI.
×