Dimmi chi ti rovina la giornata a Verona e te la risollevo con la colazione

Pubblicato il: 9 dicembre 2019

Dimmi chi ti rovina la giornata a Verona e te la risollevo con la colazione

La colazione non è solo il primo pasto della giornata, è anche un momento sacro da trascorrere in religioso silenzio e con calma davanti a una brioche e a un cappuccino. Gli impegni quotidiani, però, rischiano di ostacolarla e rovinarla: ecco a te cinque angoli di Verona che preservano la colazione, rendendola una parentesi felice all’inizio di un giorno lavorativo o delle commissioni settimanali.

Mattinata in posta - Bottega del Caffè Dersut


Non c’è niente di più snervante che fare la coda alle poste e dover aspettare per pagare multe, ritirare pacchi e spedire raccomandate. Per fortuna, a pochi passi dalla sede delle poste in via Cattaneo, si trova la Bottega del Caffè Dersut, l’ideale per un espresso veloce o uno spuntino più consistente.
Centrifughe fresche e spremute fatte al momento si alternano al lungo menù della caffetteria, offrendo tante possibilità di scelta. Il bancone delle paste è ricchissimo: muffin, brioche, cornetti e molto altro non potranno che farti dimenticare i noiosi disagi della tua mattinata.
Bottega del Caffè Dersut. Via Roma, 20/a. Tel: 333 326 5751.

Treno di prima mattina - Centogradi


Neanche uscire di casa presto per correre in stazione e salire su un treno diretto alla propria sede di lavoro è facile e, per questo, c’è il Centrogradi, laboratorio e cucina di recente apertura accanto a Porta Nuova.
È aperto a tutte le ore del giorno e questo lo rende una buona meta per un aperitivo o una pausa pranzo, ma anche e soprattutto per la colazione: alle proposte dolci più tradizionali, si accompagnano quelle salate che, insieme alla posizione favorevole, lo rendono un locale da non perdere.
Centogradi. Corso Porta Nuova, 100 - Verona. Tel: 0454621186.

Colloqui a scuola - Pasticceria Pradaval

Questo bar gode di una certa fama a Verona: tutti conoscono i suoi pasticcini e mignon, e nessuno riesce a resistergli. La pasticceria Pradaval occupa una posizione strategica davvero buona: è raggiungibile a piedi da molte scuole del centro e questo le attribuisce il titolo di locale adatto a una pausa caffè quando ci si reca in città per andare a scuola ai colloqui con i professori. Un consiglio spassionato: in occasione dei ricevimenti di inizio pentamestre, quelli che si svolgono nel periodo di carnevale, vai alla pasticceria e ordina una frittella, non te ne pentirai!
Caffè Pasticceria Pradaval.  Piazza Pradaval, 12 - Verona. Tel: 045 803 1477.

Prima del lavoro - Scapin in Fiera


Un’altra apertura recente e un’altra sicurezza: Scapin in Fiera. La fiera di Verona è circondata da innumerevoli uffici e luoghi di lavoro; questo significa che l’apertura di questo bar è stata una scelta particolarmente felice: Scapin apre in prima mattinata e sforna cornetti e paste da colazione profumatissimi, che, accompagnati a un cappuccino o a una spremuta, fanno sì che la giornata inizi con il piede giusto. 
Scapin in Fiera. Viale del Lavoro, 8 - Verona. Tel: 045 829 8460

Consolazione da vaccini e punture - Dulcamara Vegan Bio Bistrot


Probabilmente nulla rende l’inizio di una giornata peggiore di un vaccino, di una puntura e dell’attesa in ambulatorio, ma se, come tanti dicono, il buongiorno si vede dal mattino, allora bisognerebbe recarsi da Dulcamara tutti i giorni per dimenticare gli aghi e la noia. dell’aspettare. Il bancone di Dulcamara si colora grazie alle cheesecake, alle brioche e alle torte vegane che ogni giorno vengono realizzate e decorate da Monica, la proprietaria. Accompagna il tuo dolce al centrifugato del giorno, ne vale la pena. Nella foto cup cake di riso al cocco e cranberry. Senza Glutine!

Dulcamara Vegan Bio Bistrot. Via Francesco Berni, 7 -  Verona. Tel:  045 258 6258.


Foto nell'articolo prese dalle pagine facebook dei rispettivi locali.
Foto copertina di Scapin in Fiera (dalla pagina facebook del locale)

 

  • COLAZIONE
  • SWEET HOUR

scritto da:

Elettra Solignani

Costantemente in ritardo, tenacemente indecisa e continuamente alla ricerca di esperienze improbabili. Tra un caffè preso al banco e l'altro, ho compreso che ho solo due certezze: la miglior opera prodotta dal genere umano è la Divina Commedia, al secondo posto ci sono i pancake.

×