Il Ritrovo: la pizzeria che mancava!

Pubblicato il: 20 febbraio 2019

Il Ritrovo: la pizzeria che mancava!

All'attivo un'esperienza particolarmente impegnativa nel domicilio/asporto, Donato e la sua fedele squadra hanno deciso di mettere su Il Ritrovo, una nuova idea di fare “pizzeria”.

- Perché nuova? Perché coniuga l'idea di una pizzeria molto vicina all'idea di gourmet – per quanto Donato preferisca invece l'autenticità a dispetto dei food blogger tanto in voga oggi – a quella di una pizzeria semplice, sotto casa o in casa. Già, perché Il Ritrovo pensa proprio a tutto ed è possibile avere la pizza che si è scelta a domicilio.

- Ma Il Ritrovo è soprattutto un luogo in cui andare a cenare a base di veracità napoletana: la ricetta è quella originale, pura, nell'idea e nella sua lavorazione.

Aperta da mesi, già conta innumerevoli gratificazioni: l'impressione che si ha è quella di una squadra, niente di più o di meno. Un vero e proprio giovane team di cui si fa quasi fatica a individuare il titolare perché tutti lavorano sinergicamente e mettono a disposizione del locale le proprie energie perché tutto sia perfetto.

Il Ritrovo è come una famiglia: buon cibo, buona compagnia e tanta tanta cordialità.

La realizzazione di tutto questo è possibile solo grazie al lavoro di tutti e, ovviamente, grazie all'attenzione meticolosa che Donato e il suo team affiatato riservano per i propri prodotti e servizi:

- l'impasto? Napoletano doc! Donato e il pizzaiolo Andrea Bruno hanno seguito direttamente i corsi formativi tenuti da Marco Paladini, dopodiché un viaggio a Napoli è stata la vera svolta nella formazione di Andrea. Ma si può scegliere tra ben 13 tipologie di impasti diversi (kamut, zenzero, curcuma, canapa...).

- La farina che si impiega ha innumerevoli benefici: pochissima raffinazione significa tante proprietà nutritive. La farina è di tipo 1, grano italiano, garantito al 100% , nessuna importazione, nessun trattamento chimico. Altamente digeribile, conserva i propri elementi grazie a processi di lievitazione e di maturazione controllata.

- Gli ingredienti?
La scelta tra le pizze è veramente molto vasta e le combinazioni quasi infinite.

Ci basta dire questo: gli elementi con cui si condiscono le pizze derivano da selezioni molto attente. Il pomodoro è San Marzano DOP, la mozzarella è una fior di latte da tavola, a km 0 targata Oro Bianco, un'azienda agricola nella zona limitrofa, come del resto la mozzarella di bufala, fatta recapitare apposta da Paestum (SA).

Quali vi consigliamo? Le più particolari, ovviamente! La Caciocavallo con capocollo di Martina Franco e caciocavallo; la Salentina a base di pomodoro San Marzano, mozzarella fior di latte, tonno, cipolla, olive nere taggiasche; la Carbonara con mozzarella, pomodoro San Marzano, uovo, pepe, pancetta; la Vulcano con pomodoro San Marzano, mozzarella, 'nduja, melanzane arrostite e Auricchio piccante, l'Estate a base di mozzarella fior di latte, salmone, Philadelphia e rucola... e molte altre ancora!

Dolci firmati Avio e Tentazioni.

  • PIZZE PARTICOLARI E GOURMET

scritto da:

Federica Miggiano

Ho iniziato prima a scrivere poi a parlare e camminare. Mi piace l’inchiostro, ma non ho tatuaggi. Da bambina volevo fare la ballerina, poi sono finita a studiare Filosofia. Nel tempo libero mi chiedo cosa voglio fare da grande. Amo il cinema, la fotografia, la musica live e i carboidrati.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Il gin e le ginerie sono ovunque. La guida alle migliori, per i veri intenditori

Il cocktail più trendy in tutte le su declinazioni e dove lo sanno fare a regola d'arte.

LEGGI.
×