Brunch ai Navigli, i locali da conoscere a Milano

Pubblicato il: 25 luglio 2018

Brunch ai Navigli, i locali da conoscere a Milano

Questi sono i week end migliori per stare in città. Sì perché tutti se ne vanno al mare e da venerdì la città diventa deserta. Anche i tram sono mezzi vuoti. A farti da compagnia le immancabili zanzare. Se, per un motivo o per un altro, non sei nella pletora dei vacanzieri, ma ti svegli nel cuore della città anche un sabato o domenica di luglio e agosto qualsiasi, allora potrebbe aiutarti a superare il trauma un bel brunch. E quale zona di Milano ti fa sentire un po’ in vacanza anche se sei sempre qui? I Navigli, of course. Dai che se ti metti a bordo Darsena ti pare un po’ di essere al mare. Non scordarti l’Autan!

Il brunch nel “locale del pongo”

Un pezzetto di pongo da modellare per ogni ospite. Alla fine di ogni pasto da StraRipa bar si fa questo gioco per rilassarsi, dimenticare la tensione della giornata e tornare un po’ bambino. Il fascino degli ambienti è vagamente newyorkese, con richiami alla pop art. Si inizia dalla colazione fino al dopocena, ogni momento è buono per fermarsi in via Ripa di Porta Ticinese. Il giorno del brunch è la domenica, servito all’americana, da goderselo con vista naviglio.

Signature anche al brunch

Il Bond apre alle 7.30 per la colazione e non chiude più, fino a notte inoltrata. Drink list sempre nuova ad ogni stagione, aperitivo d’autore, servito al tavolo con un piatto di benvenuto composto da verdure, chips, sandwich e un tagliere misto di salumi selezionati. La lista dei drink, curata da Rudy (nella foto) è una cocktail guide che spiega nei dettagli la preparazione di quello che stai per bere. Il sabato e la domenica sono i giorni del brunch: dalle 11.30 alle 16.30 con signature cocktail in abbinamento.

Il brunch creativo

Ci sono 28 coperti, non uno di più. Ecco svelato il senso del nome del 28 Posti, centro creativo da gustare, dove a inventare è lo chef Marco Ambrosino. Locali arredati con stile e contaminazioni etniche, il menù esalta gli abbinamenti più insoliti ma incredibilmente sorprendenti. Filetto d’agnello con radici e ravanelli con polvere di ceci ed essenza di pino marittimo. Il brunch cambia ogni mese: con 20 euro si possono gustare pietanze come l’omelette vegetariana, il millefoglie artigianale, la pappa al pomodoro e la focaccia ricotta e miele.

Il brunch in giardino

Il California Bakery di Piazza Sant’Eustorgio è un giardino nel centro di Milano e nello stesso tempo un laboratorio artigianale per svelare i segreti della cucina americana ai milanesi, con un tocco salutista. Il brunch del week end include anche la Caesar Salad, ma la scelta è molto ampia, tra French toast, pancakes e omelette dolce con frutta mista e confettura.

Il brunch informale e accogliente

Anadima Bistrot ha un’aria accogliente e assolutamente easy. Il brunch unisce perfettamente le due anime della colazione a quella del pranzo. Succhi, tè, caffè e piatti caldi fanno di questo posto una meta irrinunciabile in zona. Siamo in via Pavia, a pochi passi dal Naviglio Pavese. Il buffet ogni settimana rinnova proposte etniche, come i bocconcini di pollo al curry, il goulash o il chili. Da bere all’ora del brunch ci sono i succhi d’arancia, di pompelmo, di mandarino, di passiflora, di melagrana e l’immancabile Nescafè. Per i più piccoli c’è un menù riservato con accesso al buffet e possibilità di ordinare pasta al pomodoro, mini hamburger e bistecchina.

Foto di copertina dalla pagina facebook di California Bakery 

Ti piacciono questi articoli? Iscriviti gratis alla newsletter di 2night

  • BRUNCH
  • VITA DI QUARTIERE

scritto da:

Fabrizio Arnhold

Il trucco per un buon aperitivo o una cena perfetta? Scegliere il posto giusto. Vi racconterò i miei locali preferiti, ma sempre con spirito critico, senza mai dimenticare che a Milano c’è tutto quello di cui si ha bisogno. Basta saper scegliere.

POTREBBE INTERESSARTI:

Le risto-pescherie da non perdere in Italia. Ovvero, quando il pesce va direttamente dal banco alla tavola

Non solo una pescheria, non del tutto un ristorante, ma tutte e due le cose insieme.

LEGGI.
×