A Treviso soffia vento orientale: i locali di cucina fusion che dovresti provare

Pubblicato il: 14 gennaio 2019

A Treviso soffia vento orientale: i locali di cucina fusion che dovresti provare

Quella dei ristoranti orientali con cucina fusion (ossia dove il sushi giapponese si sposa con ricette e sapori cinesi) oggi non è più una moda. E' giusto riconoscerlo: ormai è uno stile di vita. Una diversa filosofia di cena. Spesso trovi la formula all-you-can-eat a budget prefissato, quasi sempre puoi cimentarti con innumerevoli varianti su di uno stesso tema culinario, e - last but not least - sperimentare la totale condivisione delle pietanze con gli altri commensali: quando mangi fusion lo fai prima di tutto per divertirti. Oltre che per abbuffarti con un occhio al portafoglio, ovvio.
A questo punto, come al solito la domanda sorge spontanea... Nella giungla dei locali trevigiani dove mangiare cucina orientale fusion, quali sono i migliori?

La novità del momento

“Vai a mangiare sushi nei ristoranti di Milano, poi torna qui e dimmi qual è meglio”. Così mi ha risposto Xia Yin quando sono entrato al Dinzu per la prima volta e mi sono permesso di domandargli beffardamente se la qualità della cucina vada di pari passo con l'accattivante stile del locale, fusion anch'esso, a metà fra la Tokyo metropolitana e un locale, manco a dirlo, milanese. Poi ho assaggiato la sua Tempura Udon, ovvero spaghetti fatti con farina di grano duro, inzuppati assieme a pesce e verdure pastellati alla giapponese... E lì ho capito che era meglio star zitto, e limitarmi a godere!

Il più amato dai trevigiani

Rolls e Nigiri a base di Wagyu, il manzo più pregiato al mondo. Maki alla fragola e Nutella. Gamberetti takito. Zuppe di noodles in tutte le salse. Josè Maria Rojas, consultant chef dello Zushi, col suo ultimo menù si è davvero superato, riuscendo a proporre una fusione a 360 gradi tra oriente ed occidente, tra Giappone, Mediterraneo, e America Latina. Più fusion di così si muore.

Sushi e champagne

Altissima qualità anche allo Yu, un ristorante sushi in strada ovest dove al gran pregio dei prodotti selezionati, degli ingredienti usati e delle tecniche di preparazione di cibi fusion, si unisce una carta dei vini piuttosto "importante". Qui pasteggi a sushi e champagne: basta buttare un occhio nel locale e vedere la gente che c'è per capire che farai bene a tenertelo per le occasioni "giuste".

Dove il sushi è un'arte di colori e sapori

Sarò sincero: nel mio piccolo preferisco quello di Jesolo. Ma non posso certo negare che pure l'I-Sushi di Treviso sappia portare in tavola l'arte della cucina giapponese (sì, anche qui con deliziosi risvolti fusion) a livelli formidabili. Ocio però: se vuoi abbuffarti, preparati a mettere mano al portafoglio, eh. Perché questo non è certo il locale adatto alla maxi-scorpacciata in salsa orientale: all'I-Sushi si viene per degustare delicatamente un pesce crudo all'altezza di quello che mangi nei migliori ristoranti di pesce della laguna, semplicemente preparato in chiave nipponica. Ma con un servizio di statura italica al 100%.

Barche in centro storico

Un all-you-can-eat di spessore. Corposo spessore. Lo Xiao 3 di Via Manin si è ritagliato la sua brava nicchia di affezionati perché è il perfetto crocevia tra i budget restaurant, dove imitare Goku o Ranma scafandosi di ramen e uramaki spendendo un'inezia, e quei sushi fusion destinati invece a chi ha voglia di spendere un (bel) po'. Locale di grande atmosfera, in pieno centro storico, dove basta una barca gigante colma di prelibatezze per impiattare, anzi imbastire una cenetta romantica in chiave di Sol Levante.

Intimo e mondano

Ha già raccolto in meno di 2 anni gran bei consensi anche il Sanshi di Strada Ovest: moderno, suggestivo ma semplice locale orientale che ti propone la sua cucina nippo-cinese a 13,90€ a pranzo, 22€ a cena, oppure take away col 20% di sconto. Le pietanze di più alto livello, qui, sono riservate però solo al menù alla carta.

Il fusion in salsa Thai

Si chiama Shoku e ha preso il posto del glorioso ristorante Hong Kong, che nel XX secolo era il ristorante cinese di riferimento a Treviso (gli over 35 ricorderanno la loro Anitra Laccata alla Pechinese, da prenotare almeno 48 ore prima). Oggi è un locale fusion con cucina thai e giapponese, dove mangi piatti misti che arrivano dritti da Phuket come il "Pad Thai", oppure sushi dai sapori più disparati. Imperdibile.

Il take away che ha fatto scuola

Quando nel 1997 aprirono in Piazza San Leonardo, tutta Treviso impazzì. All'epoca era il primo cinese d'asporto e proponeva un servizio impeccabile, porzioni abbondantissime, prezzi competitivi ed una grande varietà del menù. Oggi, da qualche anno, si sono spostati fuori mura, in via Cattaneo (praticamente Viale Montegrappa), ma soprattutto hanno implementato la carta con una proposta giapponese. Lo Ji Xiang è tutt'oggi un punto di riferimento per il take away, con un rapporto qualità-prezzo davvero encomiabile. Sono anche ristorantino, con la loro bella saletta zen da 30 coperti. E se raggiungi i 38 euro di spesa, ti regalano i dolcetti o la birra Tsingtao.


Immagine di copertina: I-Sushi pagina facebook

Piaciuto l'articolo? Seguici iscrivendoti alla newsletter!
 

  • RISTORANTI E CIBI ETNICI
  • EAT&DRINK

scritto da:

Alvise Salice

Con lo pseudonimo di Kintor racconto da anni i miei intrattenimenti. Sport e hi-tech gli amori di gioventù; mentre oggi trovo che viaggiare alla ricerca di culture, gusti e sapori della terra sia la cosa più bella che c'è. O magari la seconda, via.

IN QUESTO ARTICOLO
  • Dinzu

    Via Postumia Castellana 32, Quinto Di Treviso (TV)

POTREBBE INTERESSARTI:

​Tutto quello che devi sapere sulla vino-terapia in Italia: 10 location che uniscono enogastronomia e relax

10 Spa che vanno dalla montagna al mare, passando per le colline del centro Italia.

LEGGI.
×