Questi sono i ristoranti per mangiare davanti al camino nell’appennino lucano

Pubblicato il 14 gennaio 2024

Questi sono i ristoranti per mangiare davanti al camino nell’appennino lucano

Cosa c’è di più bello, durante l’inverno, di ritirarsi in montagna in un locale al calduccio a mangiare bene e a bere quel tantino in più che serve per riscaldarsi? Niente, soprattutto se il luogo prescelto per questo scopo è arricchito dalla presenza discreta e famigliare di un fuoco scoppiettante nel camino.

In città soltanto pochissimi locali possono fregiarsi di un così caratteristico elemento, ma basta spostarsi nel cuore dell’appennino lucano per trovare tanti agriturismi e ristoranti con il caminetto sempre acceso, dall’inizio dell’autunno fino alla primavera inoltrata.
Ne abbiamo selezionati alcuni dove si mangia da Dio. Segnatevi questi indirizzi. 

Nel cuore della cultura arbëreshë


Il primo di questa rassegna è un agriturismo situato a San Costantino Albanese (PZ) chiamato Conserva del Pollino. Qui la vera specialità del menù è la carne cotta alla brace, come vuole la tradizione, di capretto, agnello e maiali locali e allevati al pascolo. È doveroso citare anche gli ottimi insaccati disponibili tipici della zona come salsiccia, soppressata, capocollo, pancetta e la pasta fresca fatta rigorosamente in casa. A fare da cornice a questo luogo di relax c’è l’inconfondibile panorama del Parco Nazionale del Pollino, dove dedicarsi a lunghe passeggiate nei tanti sentieri immersi nella natura.
Contrada Conserva, snc, 85030 – San Costantino Albanese (PZ) – 097391383

Immersi nel verde del Parco del Pollino


Il camino è il fulcro di una delle salette del Cazzanedda, un ristorante situato a Lauria (PZ) nel Parco Nazionale del Pollino. Qui i piatti sono quelli della più antica tradizione locale: i funghi porcini, il peperone crusco I.G.P., le ricottine fritte, la pasta ripiena, fino alle tipiche carni ovine e suine cotte alla brace e alle zuppe di legumi. Una chicca della stagione autunnale e invernale sono le caldarroste, che con il loro profumo intenso e il sapore ricco e setoso riscaldano il cuore. Infine, un plus è l’ottima selezione di vini – l’Aglianico del Vulture in primis – provenienti da cantine locali.
Via Montegaldo 85044 – Lauria (PZ) – 0973620106

A due passi dai Laghi di Monticchio


Per raggiungere l’Agriturismo Il Riccio occorre spostarsi fino a una verde collina nel comune di Rionero in Vulture (PZ), a pochi minuti in macchina dagli splendidi Laghi di Monticchio. Qui la cucina punta tutto su materie prime locali d’eccellenza che danno vita a piatti semplici e sofisticati, sinceri e genuini, rivisitati in chiave fresca e moderna. Molti dei prodotti impiegati provengono dall’azienda agricola Il Riccio: la produzione propria consente di seguire il prodotto in ogni fase della sua lavorazione, dalla cura degli animali e dei campi fino alla tavola.
SP167, 85028 – Rionero in Vulture (PZ) – 3483867677

Tra boschi silenziosi


Fontana del Tasso, situato nell’area boschiva e silenziosa di Francavilla in Sinni (PZ), è un agriturismo rustico ma curatissimo e accogliente nella cui saletta principale troneggia un meraviglioso camino in pietra antico. Anche qui la cucina rispecchia appieno la tradizione locale, con un menù giornaliero che garantisce la massima freschezza delle materie prime impiegate. I grandi cavalli di battaglia di questo agriturismo sono le degustazioni di formaggi accompagnati alle deliziose confetture e marmellate fatte in casa e i golosissimi dolci: tra tutti consigliamo le mousse di ricotta accompagnate a frutti di bosco, cioccolato o pistacchio.
Contrada San Biase, 85034 – Francavilla in Sinni (PZ) – 0973644566

Sotto le iconiche rocce di Pietrapertosa


La Casa di Caccia, come suggerisce il nome stesso, è un rifugio notevolmente arricchito da cimeli di caccia, foto a tema e antichi strumenti impiegati in questa attività. Appena varcata la soglia, a rapire la scena è il bellissimo camino acceso situato proprio di fronte all’ingresso. Questo agriturismo si trova immerso nel verde alle spalle di quel piccolo presepe che diventa Pietrapertosa nel periodo invernale. I piatti proposti sono quelli rustici e tipici del luogo, di solito proposti in menù fissi che comprendono un ricco antipasto di più portate che comprende anche degustazioni di salumi e formaggi, bruschette, frittatine e ottime zuppe di legumi, primi stagionali e secondi a base di carni locali.
SP13, 85010 – Pietrapertosa (PZ) – 0971983101





L'immagine di copertina è tratta dalla pagina Facebook de La Casa di Caccia, le immagini interne sono tratte dalle pagine Facebook dei locali citati

 

  • RISTORANTI E PIATTI TIPICI
  • AGRITURISMO

scritto da:

Silvia Sasso

Sono un agronomo e amo il cibo in tutte le sue forme, dalle prime fasi della sua produzione fino al suo arrivo in tavola. In un mondo di Salesforce Consultant e Machine Learning Specialist io mangio e scrivo: questo so fare. Seguitemi per altre farneticazioni sul cibo.

POTREBBE INTERESSARTI:

​Ecco quali sono le migliori birre dell’anno 2024 premiate a Rimini

Nell’ambito del concorso brassicolo più longevo e atteso in Italia organizzato da Unionbirra.

LEGGI.
×