Dove mangiare il risotto alla milanese a Milano

Pubblicato il: 12 ottobre 2016

Dove mangiare il risotto alla milanese a Milano

Simbolo della cucina meneghina, il risotto alla milanese è un piatto che mette d’accordo (quasi) tutti. Dallo splendido color oro e dal profumo inconfondibile, è una vera prelibatezza, ammesso naturalmente che sia cucinato a regola d’arte. La tradizione esige una cottura all’onda e una mantecatura finale con un panetto di burro, aggiunto rigorosamente a fuochi spenti. Che poi sia meglio con o senza osso buco, sono scuole di pensiero. A me interessa solo che sia fatto bene. E manco a dirlo, i ristoranti a Milano dove mangiarlo non si contano: scopriamone alcuni da non perdere. 

Quello circondato dai suoi simili

Photo Credits Pagina Facebook


Come dice il nome, 23 Risotti è un ristorante che ha fatto della specializzazione il suo punto di forza. Nonostante l’ampia scelta, però, il re incontrastato resta naturalmente lui, quello alla milanese, servito con un velo di raspadura e un cucchiaio di gremolada di ossobuco. All’onda, cottura perfetta, sapore deciso: da manuale. Oltre ai risotti ci sono altri piatti della cucina tradizionale. Obbligatoria la prenotazione per trovare posto in questo locale piccolo e curato dallo stile classico e accogliente. 

Quello fuori città

Photo Credits Pagina Facebook


Vale la pena fare qualche chilometro in più per andare a mangiare un ottimo risotto alla milanese da Al Garghet, ristorante dall’atmosfera calda e accogliente soprattutto sotto le feste dove si trasforma in un vero e proprio Presepe. Il locale ricorda un po’ uno chalet di montagna, motivo per il quale in questa stagione è particolarmente piacevole. In menu troverai solo un risotto, quello alla milanese: porzione abbondante servita su piatto piano, leggermente all’onda e dalla cottura perfetta. 

Quello nella villa d’epoca

Photo Credits sito


Il menu del Ratanà cambia a seconda della stagione, ma ci sono dei grandi classici sempre in lista: uno tra questi è il risotto alla milanese, che qui viene servito con ossobuco. Ottimo il piatto e decisamente suggestiva la location, una palazzina liberty su un background di grattacieli di vetro nella zona più moderna e innovativa della città.

Quello 100% milanese

Photo Credits Pagina Facebook


In un ristorante che ha fatto della milanesità il suo punto di forza non può certo mancare il grande classico: un risotto alla milanese preparato a regola d’arte. Siamo a L’Altra Isola, storico ristorante meneghino famoso per due cose: la prima è il fatto di avere un menu essenziale, composto esclusivamente da piatti della tradizione lombarda; la seconda è che qui ci puoi incontrare Renato Pozzetto, storico frequentatore del locale nonché (pare) amico del proprietario. Qui è rinomata anche la cotoletta. 

Quello classico

Photo Credits Sito


Anche l’Antica Trattoria della Pesa è un ristorante tradizionale lombardo che prepara un risotto alla milanese secondo antica ricetta: il piatto è presentato senza troppi fronzoli, un po’ come tutto il menu, composto prevalentemente da piatti tipici come brasato, cassoeula, ossobuco tutti rigorosamente accompagnati da polenta. Ambiente formale e servizio efficiente.

Quello servito su tovaglie a quadretti

Photo Credits Zomato


Hai presente la trattoria dell’immaginario collettivo, quella dai piatti bianchi da vecchia latteria e dai tavoloni di legno apparecchiati con tovaglie a quadretti? Ecco, la Trattoria Madonnina è così. Il menu è scritto a mano e tra i piatti non manca mai il risotto alla milanese, anzi, il risotto giallo, come è chiamato qui. Servizio sbrigativo ed efficiente e atmosfera da vera trattoria d’altri tempi. 
 
In copertina: Risotto alla milanese del Ratanà. Photo Credits Pagina Facebook.

Per rimanere sempre aggiornato iscriviti alla newsletter di 2night

  • CENA
  • PRANZO
  • RISTORANTI E PIATTI TIPICI

scritto da:

Francesca Baldrighi

Prendi una pubblicitaria milanese che ha studiato in Bocconi, dalle un diploma da Sommelier e uno da Pasticcera, shakera il tutto insieme a una buona dose d’ironia e otterrai una blogger che racconta esperienze di cibo e vino sulla piazza meneghina. Caotica? No, eclettica!

POTREBBE INTERESSARTI:

10 malghe e rifugi gourmet: mangiare bene, e tanto, in alta quota

Quando scatta quella pazza voglia di raclette, yogurt di malga con i frutti di bosco e vinello dolce.

LEGGI.
×