​Perché il Crazy Cat Café è la casa dei gatti a Milano?

  • RECENSIONE
  • COMMENTI

Mangiare con i gatti
L’idea ad Alba e Marco è venuta dopo un viaggio nella terra del Sol Levante. In Giappone di neko-café ce ne sono a centinaia, il Crazy Cat Café è il primo a Milano, aperto nel 2016. La passione per i felini è diventata un lavoro e poi un luogo dove puoi tranquillamente fare colazione e accarezzare uno dei 9 gatti che vivono nel locale. 

L’aperitivo è servito al tavolo
-perché puoi prendere un aperitivo, dalle 18.00 alle 20.30, insieme ai gatti che passeggiano liberi per il locale
-per provare la “Cats on the Beach”, rivisitazione d’ispirazione felina del celebre drink
-perché l’aperitivo è servito al tavolo, il buffet sarebbe incompatibile per i gatti. Insieme al cocktail - ma l’aperitivo qui si fa anche con il tè - arrivano hummus, guacamole fatto in casa, frittelle e altre stuzzicheria rigorosamente homemade
-tutto è fatto in casa dallo chef che ogni giorno prepara proposte freschissime per i clienti
-per sentire un po’ di musica dal giradischi con una selezione di vinili dal jukebox vintage
-perché la musica è parte integrante del concept del locale. Per rendersene conto basta vedere i nomi dei gatti: Bowie e Elton rendono perfettamente l’idea.

Il brunch tra i mici
-perché puoi scegliere tra 2 brunch: tutti comprendono yogurt fresco con muesli e frutti di bosco, succo d’arancia e una bevanda calda a scelta tra espresso, caffè filtrato, cappuccino o tè nero english. Il resto del menù lo componi tra diverse proposte come waffle dolce al cioccolato, insalata greca e plumcake ai mirtilli
-perché si possono fotografe i gatti, ma rispettando le 5 regole del “buon vivere felino”: non dar loro del cibo, rispettare il loro sonno, non prenderli in braccio, tante foto ma senza flash, mantenere un ambiente rilassato
-per i gadget adatti ai cat-lovers come le tazze realizzate in esclusiva da Tognana e le magliette brandizzate
-per i gadget a tema felino d’artista, creati grazie alla collaborazione con artisti che espongono le loro opere nel cafè.

Il pranzo è veg-friendly
-perché a pranzo ogni piatto è preparato dalla cucina espressa con un’attenzione particolare alla selezione di ogni ingrediente
-per assaggiare il millefoglie al gratin di zucchine e melanzane alle erbe aromatiche 
-per il curry vegano, il gazpacho, l’insalata di quinoa con tofu affumicato e peperoni saltati
-per concederti un dolce fatto in casa come la cheesecake, la torta di fragola o la deliziosa torta di mele. Tutta la bakery è di ispirazione anglosassone e per rendersene conto basta assaggiare i plumcake o i brownies.
-perché con il caldo non puoi non assaggiare il “Cat-shake”, in versione frappé anche vegan

L’hotel a 5 stelle per i mici
-perché ci sono 9 gatti che passeggiano liberi per il locale, quando vogliono dormire hanno le loro lettiere in una stanza privata
-perché ci sono dei percorsi appositamente studiati per i mici che possono così farsi coccolare mentre tu bevi il tuo caffè
-perché è il primo Cat Café a Milano
-perché i nove mici che “abitano” al Crazy Café sono stati selezionati sin da cuccioli per il loro carattere particolarmente socievole e sono costantemente seguiti da un veterinario comportamentalista.

Il mood di un café americano sin dalla colazione
-per il Cat-puccino, aromatizzato secondo il proprio gusto. Io ho assaggiato quello alla cannella, buonissimo!
-per bere il vero caffè americano, impreziosito con tutti gli aromi tipici come il caramello al burro salato o la cannella
-perché a colazione puoi bere un caffè espresso, con i chicchi selezionati da una torrefazione artigianale, insieme alle torte e muffin appena sfornati
-per una merenda con il caffè gourmand: espresso con tris di dolci
-per il gelato preparato da una gelateria artigianale milanese
-per il milkshake con 2 gusti vegani: cioccolato e fragola sono senza latte
-per trascorrere qualche ora di relax, sorseggiando un tè, e finendo di lavorare al pc grazie alla connessione wi-fi a disposizione di tutti i clienti.

Tanti eventi tra i felini
-per gli eventi a tema “gattoso”, come quelli realizzati in collaborazione con Feliway, la linea di prodotti a base di feromoni per la serenità dei gatti, in cui imparare i trucchi per rendere perfetta la convivenza con il proprio amico peloso tra le mura domestiche
-per le serate musicali, tra i gatti, all’insegna della musica acustica al vivo
-per le mostre artistiche: quadri con protagonisti i gatti, esposti alle pareti. Ogni due mesi il Crazy Cat ospita un artista diverso, che avrà la possibilità di far conoscere e vendere le sue opere
-per le serate animate da drag queen e per quelle dedicate alla stand up comedy dove è sempre possibile anche cenare
-perché da anni il Carzy Cat Cafè è sponsor del Gay Pride, a cui partecipa con il suo food truck che sforna specialità rainbow per l’occasione.

  • PRANZO

ALTRO SU 2NIGHT

×