Bere bene a ritmo di musica: i locali per la musica dal vivo a Gioia del Colle

Pubblicato il 14 gennaio 2024

Bere bene a ritmo di musica: i locali per la musica dal vivo a Gioia del Colle

Gioia del Colle non è famosa solo per il vino primitivo e il castello Normanno-Svevo; infatti, in paese ci sono locali molto originali dove è possibile lasciarsi scivolare addosso le preoccupazioni, il peso di una faticosa giornata lavorativa, o semplicemente concludere nel migliore dei modi a ritmo di musica, magari anche davanti a un ottimo cocktail oppure con in mano un calice di vino. Insomma, un posto dove bere bene, senza fretta, per godere di ogni singolo istante. Ecco quindi la nostra selezioni dei locali in cui si suona musica live a Gioia del Colle.

L'enoteca tra arte, storia e jazz


Nel centro storico di Gioia del Colle, Panta Rei è un Wine bar con più di ottocento etichette tra rossi, rosati e bianchi. Dal 2006, anno di nascita del locale, ad oggi il Panta Rei ha cercato di essere molto più di una semplice enoteca per porsi come vero centro culturale. Probabilmente grazie a questa ricetta nel 2010 è stato inserito tra i migliori winebar d’Italia, inoltre presenta un menù ricco dei sapori della terra di Bari ma comprendente piatti vegetariani, anche se noi consigliamo di provare i salumi. Perfetto sia per l’happy hour sia per un’uscita senza impegno, di questo locale ho apprezzato subito l’accessibilità ai disabili in sedia a rotelle, non a caso la sua la filosofia è quella di regalare a qualsiasi tipo di ospite serate di calma, relax, così come la possibilità di trascorrere momenti in comunità anche se si va da soli, l’atmosfera infatti è veramente calorosa.
Punto di forza del Panta Rei è la musica live, prevalentemente jazz suonato da alcuni dei migliori musicisti del genere, non solo italiani ma anche stranieri. Basti pensare come la scorsa estate con la direzione artistica di Roberto Re David, pianista e compositore di Gioia del Colle conosciuto a livello nazionale, sono stati ospitati Vince Abbracciante & Giovanni Angelini, Miriam Neglia accompagnata dal contrabbasso di Camillo Pace, il Cercle Magique di Nando di Modugno, Vincenzo Maurogiovanni e Gianlivio Liberti. L’organizzazione degli eventi avviene in collaborazione con un associazione del territorio, la Stand Alone Complex, dunque si tratta di un progetto culturale a cura del territorio per valorizzare proprio quest’ultimo. Purtroppo però la produzione musicale avviene solo durante l’estate in quanto si preferisce garantire una fruizione della musica all'aria aperta, tuttavia consigliamo di andarci indipendentemente dalla stagione anche solo per assaporare un calice di vino.
Via Michele Petrera, 9, Gioia del Colle (BA). T: 3933614208

Un piccolo ritrovo culturale

Caffè 42 è un bar molto piccolo aperto sia la mattina per i caffè sia la sera per una sana bevuta. Non lasciatevi ingannare dalle dimensioni ridotte! Perché sebbene ci sia giusto qualche tavolo assieme al bancone, Caffè 42 è un punto di riferimento non solo per la città di Gioia ma anche per i paesi limitrofi, specialmente grazie alla gran serata del giovedì, quando suonano live musicisti provenienti da tutta Europa e non solo. L’idea di base del locale era quella di creare un avamposto culturale a Gioia del Colle impostato sulla vera controcultura impartita da cittadini e artisti; a tal proposito ricordiamo le letture pasoliniane di Pierpaolo Capovilla, l’ospitata del gruppo punk giapponese VaiWatt o quella del musicista elettronico russo Alex Kelmann. Eppure non manca lo spazio ad artisti locali, purché suonino inediti. Oltre alla musica segnaliamo gli ottimi cocktail così come una bella selezione di birre.
Con una programmazione variegata ma prevalentemente underground, a Caffè 42 si può ascoltare rock, alternative rock, blues, cantautorato. La direzione artistica è sempre a cura dell’associazione Stand Alone Complex, la quale sceglie di proporre solo brani originali, dunque niente cover band.
Punto di forza: si suona ogni giovedì durante tutto l’anno, dunque non importa quale sia la stagione ma solo la tua predisposizione a vivere un’atmosfera molto rock.
Una novità: nel 2023 ha preso il via un festival blues in cinque settimane. Questo dicembre c’è la prima edizione dei “Santa’s Blues”, una serie di cinque concerti blues infuocati dove ascoltare classici, country e rock in chiave cantautorale, ballate folk fino al pop americano in chiave acustica. Tra i vari ospiti d’onore segnaliamo Joe Valeriano con la sua stratoecaster, una delle figure più note del panorama blues nazionale ed europeo, annoverato tra i migliori interpreti di Jimi Hendrix, Stevie Ray Vaughan, Eric Clapton e B.B. King. 
Via Flora, 50, Gioia del Colle (BA). 

Il negozio bio per la musica indie

Sotto l’Arco-Donna Clementina è una cantina in cui gustare i prodotti del territorio, dalla frutta bio al miele, al pane prodotto con grano saraceno, è diventata anche un luogo di aggregazione musicale. Perché la consigliamo? Ebbene da questo Natale fino a primavera prenderanno il via una serie di eventi in cui ogni venerdì si suonerà musica d’autore, principalmente jazz o blues. Spesso al locale sono ospiti artisti indipendenti locali, che propongono rivisitazioni di musiche meno mainstream come il folk o il tango.
Arco S. Nicola, 10, Gioia del Colle (BA). T: 3398206479



Le foto interne sono tratte dalle pagine Facebook dei locali citati. La foto di Panta Rei è di 2night. La foto di copertina è di christianchen su Unsplash

  • SERATE CON COLONNA SONORA
  • CONCERTI

scritto da:

Alessandro Argeri

Giornalista classe 2002. Sono di Bari, quindi so dire correttamente "patate, riso e cozze". Amo la buona tavola, il vino, la birra artigianale, non necessariamente in quest'ordine. La coscienza non va d'accordo con la gola, ma per fortuna sono un falso magro! D'altronde anche nell'insalata ci vuole l'olio... Pratico sport per continuare a mangiare.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

10 giardini molto belli da visitare per i ponti di primavera

Cura maniacale, specie rare, colorazioni stupefacenti in ogni periodo dell'anno.

LEGGI.
×