Namastè: sapori e suggestioni in bilico tra India e Nepal

  • RECENSIONE
  • INFO
  • COMMENTI

Considerato da molti tra i migliori etnici in città, Namastè è un piccolo ma accogliente ristorante che propone una ricca selezione di specialità culinarie dell’India e del Nepal. Il significato del suo nome fa riferimento al tipico saluto degli Hindu che attraverso il gesto delle mani giunte e dell’inchino richiama l’unione tra natura divina e terrena. Difatti, al Namastè sia il corpo sia lo spirito vengono ritemprati, grazie agli inconfondibili ed eccellenti sapori orientali e alla tranquillità e semplicità dell’ambiente.
 
Nel menu
Al Namastè si può scegliere tra le numerose e diversificate proposte del menu alla carta oppure optare per il menu fisso (nepalese o indiano) nella variante di carne (23 euro), di pesce (25 euro) o vegetariano (20 euro). Delicatamente speziate o gustosamente piccanti, le pietanze cucinate dagli esperti chef del Namastè permettono di compiere uno squisito viaggio sensoriale al confine tra diverse regioni lontane. Dai piatti Biryani, a base di riso, alle classiche specialità Tandoori e Curry, fino alle numerose varianti di pane, tutte ottime, come il Chapati, ogni pietanza parla un linguaggio antico e carico di sfumature.
Tra gli antipasti più sfiziosi segnaliamo il Paneer Pakorap, ossia formaggio indiano fritto in pastella, oppure il Samosa vegetale, vale a dire panzerotti di pasta triangolari fritti e imbottiti di verdure. Passando alle portate principali, troviamo, per esempio, il Tandoori Murg, cioè pollo intero cotto in tandoor e marinato in yogurt e spezie, o il Seekh Kebab, ossia spiedini di carne macinata d’agnello.
Ad accompagnare i piatti, una selezione di etichette, birre indiane come la Cobra e la Kingfisher e, naturalmente, i classici tè orientali. E per il dopocena liquori, caffè e infusi indiani tutti da scoprire.
Disponibile anche il servizio catering e da asporto.
 
L’ambiente
Il Namastè conta circa 70 coperti, distribuiti tra la sala interna e il dehors climatizzato, sempre aperto nel weekend. La dimensione ridotta gioca a suo vantaggio, facendone un ristorante dal clima intimo e gradevole, dove pasteggiare in completa tranquillità.
Non appena varcata la soglia, si viene avvolti da un lieve sentore di spezie e da armoniose melodie orientali. Vivaci colori come il giallo e il rosso porpora accendono l’atmosfera, mentre qua e là cimeli e ornamenti di impronta etnica trasportano con la mente verso affascinanti mete lontane.
A conferire un’ulteriore nota positiva, vi sono la cordialità e disponibilità del personale e del titolare Gautam Gaje Singh.
 
Dal cibo al servizio, tutto da Namastè è espressione di un’idea di ospitalità e di convivialità aperta e gentile.
 
 

  • CENA
  • ETNICO
  • PRANZO

ALTRO SU 2NIGHT

×