Cena a caccia d'infinito tra i Colli Euganei: una gita indimenticabile

Pubblicato il 27 agosto 2021

Cena a caccia d'infinito tra i Colli Euganei: una gita indimenticabile

Il rientro dalle ferie è sempre duro, o meglio, durissimo. Come affrontarlo? Facendo un piano d’attacco che non lasci il posto al ricordo delle ferie estive, alla brezza durante l’aperitivo in riva, alla pelle abbronzata dal sole e ai capelli arruffati dal sale. Anche perché, diciamocelo, la pelle al sole tira un sacco e i capelli dopo il bagno al mare, ma te li sei mai guardati con attenzione?
Ecco insomma, il mio consiglio è il seguente: disfare la valigia immediatamente (che se resta lì a guardarti sono guai), lavare tutto (che mica puoi restare senza calzini eh) e goderti un’ulima giornata sui colli. Nulla di faticoso sia chiaro, anche perché in questa particolare selezione qui proposta, la cena è servita in posti così belli, ma così belli, che arrivarci affaticati sarebbe un peccato.
Insomma, qui la passeggiata  è una scusa per mangiare: tranquillo, non lo capirà nessuno, saranno troppo impegnati a guardare il paesaggio.

La novità

Siamo nella bellissima Este, a due passi dai Colli Euganei. Qui Diego e Cristina hanno scommesso tutto: su sé stessi, sulle loro capacità, sui sogni e sugli obiettivi da realizzare. Un nuovo locale il loro Al Porti.Co che con raffinatezza ed eleganza, ma tanta simpatia e informalità, offrono al cliente una cucina ben studiata, bilanciata e udite udite: di pesce. Sì, questa la vera rivoluzione, assieme alla scelta di usare lavorazioni casalinghe, priorità al km 0 e prodotti artigianali in arrivo da tutta l’Italia, come il Gambero Rosso di Mazara, qui un must. Il mio consiglio? Ravioli neri ripieni di burrata, gambero rosso, il suo ristretto, pomodorini, basilico e semi di papavero. Ottima cantina!
Al Porti.Co Restaurant & Wine, Via S. Rocco 14, Este (PD) – Tel. 3470061281

L’indimenticabile

Una cena sotto le stelle a Il Cenacolo degli Euganei è una di quelle cose che dovrebbe prescrivere il dottore nei momenti di stress. Qui, il tempo sembra fermarsi, un po’ per il cibo che è ricercato ma semplice, bellissimo ma buonissimo; un po’ per la vista che già da sola renderebbe la serata piacevole. Un posto questo, per festeggiare una occasione speciale, o ancora, per festeggiare e basta perché ogni giorno si sa, può essere a modo suo speciale. Finché il tempo lo permette, consiglio di mangiare all’aperto!
Il Cenacolo degli Euganei, Via G. Marconi, Cortelà di Vo’ Euganeo (PD) – Tel. 0499940144

L’immerso nel verde

Una cantina che si riscopre agriturismo o forse un agriturismo con cantina. Poco importa perché il risultato è Sengiari, un posto dove la terra e la sua lavorazione si fondono fino a creare un tripudio di bello, ma anche di buono. A partire dal posto, curato ed elegante, grande ma mai banale, immerso nel verde perché proprio al verde deve i suoi frutti. Un menù poi, stagionale, che neanche a dirlo si sposa perfettamente con i vini di produzione. I miei piatti preferiti? Il Piatto Sengiari per iniziare (per ricordarmi sempre di esser in Veneto), il lombo di vitello glassato con composta di nettarine e il morbido al limone con spugna al basilico e salsa al sedano.
Sengiari, Via Pozzacale 33, Tramonte di Teolo (PD) – Tel. 0499935072

Lo storico

Alcuni dicono sia il più antico ristorante dei Colli Euganei, ciò che però mette d’accordo tutti è il fatto che sia uno dei più buoni. Antica Trattoria Ballotta infatti non perde un colpo anno dopo anno e non smette di ammaliare gli ormai assidui e fedelissimi clienti tanto quanto di sorprendere i novelli avventori. Qui la cucina è quella della tradizione, ruspante e colma di sapore, ma con un occhio sempre attento all’estetica e alla novità. Il risultato? Baccalà mantecato sì, ma su sfoglia di riso; pasticcio di cipolla e torresano al forno con polenta morbida e salvia fritta. Che goduria!
Antica Trattoria Ballotta, Via Romana 57, Torreglia (PD) – 0495212970

L’elegante

Più di vent’anni al servizio dei propri clienti, questo il tempo che è servito alla famiglia Cortellazzo per apprendere il lavoro, conoscerne i segreti, smussare gli angoli di una professione non sempre semplice e imparare che, la soddisfazione del cliente, ripaga sempre. È nata cosi Come in Corte Aurora. Siamo alla Villa Lussana, a Teolo, nel cuore dei Colli Euganei, in un posto magico: a metà tra il castello elegante e principesco, e l’informalità e il profumo di casa che qui fa da padrone. Non svelo altro, per preservare l’effetto “wow” all’arrivo.
Come in Corte Aurora, Via Chiesa 1, Teolo (PD) – Tel. 3331566758

L’obbligatorio

Può una macelleria aperta da ben tre generazioni essere snodo cruciale per gli appassionati della carne sì, ma mangiata (anche) in loco? Sì, se ti chiami Macelleria Tolin. Qui una bottega dove acquistare chicche incredibili, tagli particolari ma anche caffè, biscotti e confetture. Sempre qui però, dal 2012, uno spazio familiare e curato, di design ma semplice, che offre la possibilità di gustare la carne, in ogni sua “salsa”. Attenzione, prenota con largo anticipo e assaggia il “frittolin” e il “tris di carni crude”.
Macelleria Tolin, Via Chiesa 6, Lozzo Atestino (PD) – Tel. 042994144

Il romantico

Quando parlo dell’Agriturismo Alto Venda non riesco ad essere proprio obiettiva, lo dico subito. Sarà che la tortuosa strada per raggiungerlo contribuisce ad accrescere la fame, sarà la vetrata immensa che da su di una vista incredibile, sarà il servizio amichevole ed informale ma mai eccessivo; sarà il cibo buono che sa di ragù di nonna, ma con il turbo. Ecco sarà questo o sarà che da qui, sì esce sempre felici. Non lo so. In ogni caso d’obbligo è assaggiare la focaccia che portano assieme al pane (è fatta in casa), la battuta con burrata come antipasto e il loro vino. Ah, volendo ci sono anche le stanze.
Agriturismo Alto Venda, Via Sassoni 26, Valnogaredo (PD) – Tel. 0429647217

Il familiare

Il Ristorante Al Bosco è il perfetto luogo dove ci si reca quando si vuole andare sul sicuro. Qui, che si portino i cognati, il nuovo fidanzato per colpirlo, o il gruppo di amici, si fa sempre bella figura. I piatti sono quelli della tradizione, ma non mancano tentativi (spesso riusciti) di rivisitare i piatti regalando modernità e fantasia. Il posto è curato, ampio (che soprattutto in questo momento storico ripaga non poco) e si presta a qualsiasi occasione. La vista poi, su Terme Euganee, è molto spettacolare.  
Ristorante al Bosco, Via Cogolo 8, Montegrotto Terme (PD) – Tel. 049794317

Il raffinato

Il Ristorante La Montanella è una buona occasione che mette d’accordo te che vuoi solo mangiare bene, e l’amica che vuole anche il posto spettacolare. Insomma, oltre a proporti un’ottima cena, ti esula da discussione sul tema “non ho fatto belle foto per Instagram”. Perfetto no? Il locale è curatissimo, il servizio attento e il conto sicuramente significativo, ma in linea con la proposta e la qualità. Consiglio i primi, la quenelle di baccalà mantecato e, in stagione, il tartufo.
La Montanella, Via dei Carraresi 9, Arquà Petrarca (PD) – Tel. 0429718200

L’appassionato

Chiara, la Chef de La Tavernetta è l’animo, il sorriso e la passione di questo magico locale che alle belle maniere, preferirà sempre quelle buone. E come darle torto? Qui una cena vale due ore di pace e gioia, di gusto e coccole, di scoperta e riscoperta di una cucina che sembra quella di casa, ma con quello sprint in più. Il posto raffinato ma caloroso, il km 0 scelto come obbligo morale e non come moda, e il colore, qui protagonista centrale del piatto. Assieme alla felicità dei clienti, ovvio!
La Tavernetta, Via Cavour 7, Cinto Euganeo (PD) – Tel. 3482554496
 
 
Foto di copertina di Sengiari
Foto interne reperite nelle rispettive pagine social dei locali

 
 

  • MANGIARE ALL'APERTO
  • RISTORANTI E PIATTI TIPICI
  • CENA

scritto da:

Anna Iraci

Nata a Padova qualche anno fa, appassionata di film gialli e pizza diavola, meglio se assieme. Giocatrice di pallavolo nel tempo libero e, nel restante, campionessa di pisolini. Saltuariamente (anche) studentessa. Da grande voglio scrivere, ma siccome essere grande è una rottura, intanto bevo Gin&Tonic. Con il Tanqueray però.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

​The Best Chef Award 2021, chi ha vinto?

Sono stati annunciati i vincitori dei The Best Chef Awards 2021 ad Amsterdam. E spicca anche l’Italia.

LEGGI.
×