Il Medioriente è servito: un viaggio dalla Turchia all'Iran restando a Milano

Pubblicato il: 3 giugno

Il Medioriente è servito: un viaggio dalla Turchia all'Iran restando a Milano

Lo sappiamo, l’italiano medio è fiero della propria cultura culinaria quasi come della propria madre. E ha assolutamente ragione, ma a bada gli eccessi di patriottismo.
Oggi, ogni medio-grande città della nostra penisola è diventato un (bellissimo) melting pot: le persone di diverse etnie si avvicinano, si conoscono, si influenzano. Che enorme arricchimento umano e culturale.

A proposito di cultura, quella culinaria è certamente territorio privilegiato di incontro e scambio reciproco: i piatti tipici portano in tavola materie prime e usanze di un determinato Paese, il cibo racconta storie. Mi basta un boccone per viaggiare con i sensi e con la mente all'interno di altre culture. Non conosco modo più autentico per conoscere, soprattutto se non puoi permetterti di viaggiare continuamente.

Milano avrà tanti difetti, ma di certo non la limitatezza. Lo sappiamo, da anni e anni accoglie a braccia aperte la multiculturalità culinaria: Giappone, Cine, Turchia, Libano, Siria, Iran, Grecia (e chi più ne ha più ne metta) innamorano con le proprie specialità. Senza impegnarti troppo puoi intraprendere un vero e proprio viaggio culinario senza muoverti dalla tua città. Non ti senti un po' fortunato?

Io il mio l'ho cominciato: benvenuto/a in Medioriente.

TURCHIA

Spezie come se piovessero

La cucina turca è il tripudio delle spezie: dal cumino alla paprika, ogni pietanza è esaltata all'ennesima potenza. Vicino alla vecchia fiera di Milano, trovi il Ristorante Turkuaz, un angolo di autentica Turchia a Milano. Il menu è composto da un’ampia sezione di piatti tipici, con nomi non sempre facilmente decifrabilidi. Ti consiglio di chiedere qualche info in merito, potresti ascoltare bellissime storie. Ad esempio ho scoperto che il formaggio di capra viene utilizzato sia in preparazioni salate che dolci: nel primo caso accompagna i peynirli borek, ovvero dei rotoli di pasta fillo, nel secondo, racchiuso fra due strati di pasta fillo e cotto con burro e sciroppo di zucchero, va a comporre il tipico lkunefe. La ricetta originale vuole che la granella di pistacchi guarnisca la superficie. Slurp!
Via Mac Mahon, 40, 20155 Milano MI

LIBANO

Non solo humus

Se ti dico Libano, la prima cosa a cui pensi é la danza del ventre; se ti dico cucina libanese, quasi sicuramente la prima cosa che ti salta in mente è l’humus, la salsina a base di ceci da accompagnare con il classico pane arabo. Da El Jadida, ristorante immerso in un’atmosfera dalle mille e una notte, però, non trovi solo questo. Il piatto unico libanese per eccellenza è la tabbouleh, una bulgur che viene condita con prezzemolo, menta, cetrioli, cipolla, pomodorini, succo di limone e olio d’oliva. Un altro piatto tipico che ti consiglio sono le warak Inab, foglie di vite ripiene; personalmente impazzisco per il baba ganush, la salsa a base di melanzane e tahina. Nel menu ci sono anche molti piatti della tradizione marocchina.
Via Carlo Bazzi, 47, 20141 Milano MI

SIRIA

Quello della lampada magica

Concorderai con me: non è facile riuscire a trattenersi quando si parla di assaggiare delle nuove pietanze. Io mi lascio incuriosire dai nomi che non conosco, e dalla voglia di provare sempre nuovi cibi. Aladino (come quello che vola sul tappeto voltante) ha aperto in città nel 2001 per portare a Milano una piccola parte di Siria.
Vediamo se questi piatti attirano la tua attenzione, come hanno fatto con la mia. Occhio agli abbinamenti sono inusuali. Ecco il biryani, piatto di riso servito con verdure tritate finemente e accompagnate da cannella e uvetta dolce; la muhammara, invece, è una crema di peperone con noci e pinoli, profumata al cumino.
Via Achille Maiocchi, 30, 20129 Milano MI

IRAN

Più vicini alla capitale

Uno dei piatti tipici iraniani (ma come di tutta la cucina mediorientale) è il kebab. Non sempre è cucinato e servito come ce l'abbiamo in mente: un rotolo ripieno di carne e verdure. La parola letteralmente significa ‘carne arrostita’, e la tradizione mediorientale fa risalire la sua invenzione al Medioevo, quando i soldati persiani usavano le loro spade per grigliare la carne sul fuoco.
Il ristorante Theran lo serve così: carne cotta allo spiedo accompagnata da riso basmati allo zafferano, pane lavash, pomodori alla griglia e cipolle crude.
Via Rodolfo Morandi, 27, 20090 Segrate MI

MEDIORIENTALE

Le culture si incontrano

L’avventura di otto amici nata sei anni fa ha portato alla nascita del Nun taste of Middle, un crocevia di diverse culture, da quella turca alla palestinese, tutte da assaporare in un sol boccone. Il kebab qui è unicamente di carne di pollo. Puoi seguire i consigli dello staff scegliendo uno dei panini già predisposti, o provare tu stesso a sperimentarti con la scelta del pane, del ripieno e dei condimenti da abbinarci. Potresti inventare una ricetta nuova.
In menu ci sono anche panini vegetariani e vegani, come ad esempio quello denominato taim, un panino farcito con falafel, tahina alla paprika, lattuga, pomodori e cetrioli.

Foto interne dalle pagine Facebook dei locali
Foto di copertina dalla pagina Facebook di El Jadida

  • RISTORANTI E CIBI ETNICI
  • RISTORANTI E PIATTI TIPICI
  • CENA

scritto da:

Alice Chiarot

Veneziana doc, chiaccherona e dalla risata facile, appassionata di pallavolo e dello sport. Mi piace cucinare dolci, non potrei mai rinunciare al caffè, una buona parmigiana di melanzane e agli spaghetti.

IN QUESTO ARTICOLO
  • El Jadida

    Via Carlo Bazzi 47, Milano (MI)

POTREBBE INTERESSARTI:

​Dove il tempo si è fermato: i 10 borghi più belli d'Italia e da visitare questa estate

Nord, sud, centro e isole. Sono angoli della nostra penisola inesplorati o estranei al turismo di massa.

LEGGI.
×