Dove mangiare in zona San Siro: i ristoranti da provare a Milano

Pubblicato il: 26 luglio

Dove mangiare in zona San Siro: i ristoranti da provare a Milano

Durante l’anno la scusa per andare a San Siro è la partita. Ovviamente per vedere il Milan. Ma il discorso funziona, più o meno, allo stesso modo anche se finissi in curva Nord per tifare l’altra squadra di Milano. D’accordo che dopo il posticipo della domenica o del sabato sera c’è sempre l’opzione panino con la salamella più birra, continuando ad insultare l’arbitro per il rigore non fischiato o prendendosela per quel gol sbagliato nel recupero.

Ma come la mettiamo se ti venisse voglia di cenare, con calma, in un ristorante? Nessun problema. La guida dei ristoranti da provare in zona San Siro torna buona anche per la stagione estiva, quando capiti al Meazza per assistere a qualche concerto. Così non te la prendi neanche con l’arbitro!

Il Giappo col giardino

A due passi dallo stadio c’è il Miyama. Volendo ci puoi arrivare anche a piedi. Oltre 150 coperti, divisi in tre sale. Io preferisco mangiare sempre nel giardino, riscaldato d’inverno e fresco d’estate, perché ci sono gli aceri sullo sfondo che mi stimolano l’appetito. E a proposito di appetito, cosa mangiare? il Futo Maki Miyama, con astice, avocado e formaggio cremoso. Più birra Asahi.

A cena nel fienile

C’era una volta un antico fienile, negli anni ’20. Il legno è rimasto anche nell’Osteria dei Malnat, elemento essenziale per creare quella sensazione di familiarità che stimola l’appetito. Il menù è un tuffo nel passato ma rivisitato in chiave gourmet. La tradizione inizia dal nome: "Malnat” era il figlio bastardo degli Sforza. Le basi sono quelle della cucina lombarda, ripensate in chiave moderna. Il baccalà alla milanese, per tradizione cotto in sugo di pomodori e patate, viene scomposto e cotto a bassa temperatura nell’olio affumicato. Le materie prime sono selezionate tra i piccoli produttori d’eccellenza lombardi.

Un classico a due passi dall’ippodromo

D’accordo lo stadio, ma se qualcuno volesse passare un pomeriggio all’Ippodromo e poi mangiare qualcosa? Magari all’aperto. Il fiore all’occhiello del Ribot è proprio il grande giardino, ricco di verde. Il menù è quello da trattoria toscana, con prevalenza di piatti di carne. Maccheroni al Montalcino, risotti, pennette alla Ribot con pomodoro fresco, costata all’antica, tagliata e l’immancabile fiorentina. Dulcis in fundo, i dessert sono l’altra specialità del ristorante.

La scelta indiana in zona San Siro

Un mix tra i sapori dell’India e quelli nepalesi. Da Namastè la carta esalta i sapori orientali per una cena all’insegna di gusti esotici. Il significato del nome rimanda al tipico saluto degli hindu che attraverso il gesto delle mani giunte e dell’inchino richiamano l’unione tra spirito e corpo. Meditazione a parte, qui si scoprono eccellenti sapori orientali in un ambiente tranquillo. Se non sai cosa scegliere c’è anche il menù fisso, di carne, di pesce o vegetariano. Il ristorante è poco distante da San Siro.

Cena fusion con ostriche

Siamo perfettamente in zona perché il Wu Fusion è in via Ranzoni, vicino allo stadio. La cucina è giapponese, cinese e fusion. Puoi mangiare praticamente quello che ti pare. Dipende da quanta fame hai e, soprattutto, da cosa preferisci assaggiare. Giusto per rendere l’idea, puoi iniziare con un Tako bainiku sosu, ossia polpi e zucchine con salsa di prugne, ma io mi butterei sulle ostriche o capesante freschissime.

Foto di copertina di P1000011 da Flickr CC

Ti piacciono questi articoli? Iscriviti gratis alla newsletter di 2night

  • VITA DI QUARTIERE
  • EAT&DRINK

scritto da:

Fabrizio Arnhold

Il trucco per un buon aperitivo o una cena perfetta? Scegliere il posto giusto. Vi racconterò i miei locali preferiti, ma sempre con spirito critico, senza mai dimenticare che a Milano c’è tutto quello di cui si ha bisogno. Basta saper scegliere.

IN QUESTO ARTICOLO
  • Wu Fusion

    Viale Daniele Ranzoni 6, Milano (MI)

  • Osteria Dei Malnat

    Via Caccialepori 3, Milano (MI)

  • Miyama

    Via Caldera 1, Milano (MI)

  • Namastè

    Via Daniele Ricciarelli 12, Milano (MI)

  • ribot

    Via Cremosano 41, Milano (MI)

POTREBBE INTERESSARTI:

​10 bistrot degli chef stellati: quando l'alta cucina è anche accessibile

Dalla celebrity Cannavacciuolo, ai tre stelle Michelin Enrico Crippa e Niko Romito, tante le tavole dove si mangia bene, spendendo il giusto.

LEGGI.
×