Da donna a uomo: consigli baresi per farci innamorare subito!

Pubblicato il: 3 settembre 2019

Da donna a uomo: consigli baresi per farci innamorare subito!

Caro uomo, sii sincero, non sei fatto per prendere decisioni, basta guardare il tempo che impieghi per sceglierti la t-shirt abbinata a scarpette e costume per andare a mare, figuriamoci cosa succede quando bisogna portarmi fuori!
Ogni volta è sempre la stessa storia: “dove vuoi andare, cosa facciamo, (che mi metto)?”
Basta pizzerie, ristoranti, prenotazioni, tovaglie e tovaglioli. Il sushi magari al secondo appuntamento. È finito il tempo dell’indecisione!
Per fare colpo il segreto è essere originali! E cosa c’è di più originale di un barese con le scarpe nuove a passeggio nei luoghi della tradizione?
Ti semplifico la vita: metti via le candele profumate o i calici lustrati e portami subito qui! L’outfit sceglilo tu ovviamente, senza fare ritardo possibilmente.

Uscita diurna?

 

Diciamocelo pure: il mare di Bari di per se è già un incanto, con i suoi colori intensi e il lungo mare caratteristico, ma la camicia a fiori non basta! Dovete fare uno sforzo in più. Giacché stai passeggiando tra le panchine e i lampioni, fermati ’n derr a la lanzesul molo di San Nicola, vicino al Teatro Margherita. Qui oltre alle barchette azzurre, il cielo riflesso nel mare, troverai un pezzo di storia barese: i pescatori. 
L’uno accanto all’altro, anziani e non, offrono il loro pescato del giorno sotto coloratissimi ombrelloni. Polpi, allievi, tagliatelle, cozze… una fetta di limone e via! Ti consiglio di lasciar stare le posate. Dritto al punto e gusta con le mani! Accompagna il tutto con la Peroni ghiacciata da El Chiringuito e il gioco è fatto.
 


Per un aperitivo “croccante” alternativo lontano dal mare ti consiglio di portarmi tra le stradine di Bari vecchia in zona castìdde all’Arco alto. Tra l’odore di bucato fresco e le casette accoccolate non sarà necessario sfoderare il tuo repertorio da conquista. Lascia che sia Bari a parlare per te! Una volta sul posto tieniti forte perché avrai un incontro ravvicinato con la “Nonna delle sgagliozze”. La signora Maria è un mito. Non solo a Bari ma anche in America! Di sicuro ti mostrerà orgogliosa il suo diploma e le numerose fotografie che le hanno scattato, ma soprattutto i diversi libri di cucina estera con la sua ricetta delle sgagliozze! Una tradizione ereditata dalla mamma e un mestiere che porta avanti con vitalità da più di 70 anni. Non resta che assaggiare questi quadratini di polenta e godere!

N' dèrr'a la lanze - Molo S. Nicola, 6, Bari

Maria delle Sgagliozze -  Piazza Federico di Svevia, Arco Alto, Bari

Uscita serale?

 

A proposito di sgagliozze a Bari vecchia, ti consiglio di perderti nei vicoli al chiaro di luna e di seguire l’odore di frittura. Nel frattempo le lucine di Largo Albicocca avranno acceso la magia e di sicuro ti avranno attratto in questo quadrato super caratteristico. Del resto un po’ di romanticismo non guasta e donna Carmela di romanticismo se ne intende! Il suo menù infatti prevede pettole, orecchiette alle cime di rapa, riso patate e cozze, parmigiana e le immancabili sgagliozze (6 pz. a €1). Impossibile resistere! E tu, mio caro… non mostrarti indeciso anche qui!
 

Ti segnalo un ultimo non-locale per conquistarmi. Si trova nella famosa via delle orecchiette, all’ingresso dell’ u’Arc vasc di Bari vecchia. Qui abita Nunzia, la regina delle orecchiette e saggia consigliera d’amore. Insieme a sua madre impasta ogni giorno kili e kili di semola e crea meraviglie dall’età di sei anni. Insomma c’è da fidarsi, più del vostro savoir faire! In casa c’è sempre un profumino invitante, perciò mettiti bello comodo e fatti portare i piatti erotici della tradizione.
Dalle orecchiette ai panzerotti fritti, accompagnando il tutto con della Peroni o del vino casereccio. Ti assicuro sarà amore al primo boccone!

Le Sgagliozze - Str. delle Crociate, 13, Bari

Da Rino - Arco Basso, 1, Bari


Per esperienze sempre di tendenza
iscriviti alla nostra Newsletter!



Foto di Katia Locoselli 

  • RISTORANTI ROMANTICI

scritto da:

Katia Locoselli

Persa nei colori del mare, cullata dall’inchiostro delle mie carte, inseparabile dalla mia Labrador. La Canon è il ramo della mia mente, Bari le mie radici. Di giorno universitaria di notte me stessa, tra un locale e un set fotografico, gli occhi alla luna, con una canzone degli Smiths. Soltanto due lettere: Ka

POTREBBE INTERESSARTI:

​Tutto quello che devi sapere sulla vino-terapia in Italia: 10 location che uniscono enogastronomia e relax

10 Spa che vanno dalla montagna al mare, passando per le colline del centro Italia.

LEGGI.
×