#sostieniiltuoagriturismo: nasce la campagna a sostegno di uno dei settori più in crisi

Pubblicato il: 13 novembre 2020

#sostieniiltuoagriturismo: nasce la campagna a sostegno di uno dei settori più in crisi

In Italia si contano più di 24mila agriturismi, oggi messi in ginocchio dalla pandemia che non rallenta la sua morsa. Turismo Verde Cia mette a punto una campagna per sostenerli

In Italia si contano più di 24mila agriturismi. Nonostante siano fra le strutture alberghiere più ricercate, oggigiorno versano in gravi difficoltà a causa del perdurare della pandemia.

Per mantenere viva l’offerta turistica nelle aree rurali in questa fase acuta dell’emergenza epidemiologica, Turismo Verde, l’associazione per la promozione agrituristica di Cia-Agricoltori Italiani, ha messo a punto una campagna di promozione chiamata #sostieniiltuoagriturismo. Il claim dell'iniziativa è: “Non aspettare domani, prenota da subito un’esperienza unica in campagna”, per ribadire il ruolo chiave delle famiglie, il valore strategico del rapporto diretto tra agricoltori, Agrichef e consumatori, per la tenuta economica e sociale del settore.

Perché amiamo tanto gli agriturismi 

Gli agriturismi rispondono ad alcune delle prerogative in crescita per la ricerca di un alloggio: il contatto con la natura, la tranquillità, la possibilità di effettuare sport come il ciclismo, l'equitazione o il trekking immersi nel verde. Vacanze rigeneranti che spesso vengono effettuate tutte le stagioni ma che quest'anno hanno dovuto subire due importanti battute d'arresto dovute al perdurare dell'epidemia. 

Gli agriturismi sono spesso anche veri e propri punti di riferimento per la loro offerta gastronomica che predilige la stagionalità dei prodotti, la genuinità degli ingredienti e il km 0. 

La difficoltà di tutto il settore

L'epidemia sta mettendo a dura prova tutto il settore della ristorazione e albelghiero ma, forse, gli agriturismi sono quelli più penalizzati. Essendo spesso situati in posizioni periferiche  lontano dai grandi comuni, sono i meno raggiungibili ora a causa delle attuali restrizioni che impediscono molte persone appartenenti alle aree in lockdown a muoversi al di là del loro comune di residenza. 

Spiega Turismo Verde Cia: "Con le nuove restrizioni, si può comunque, in alcunee aree, ancora scegliere di pranzare nella struttura agrituristica a cui si è più affezionati, dove ci si sente a casa". Per tutte quelle strutture situate in zone soggette a lockdown l'associazione propone invece voucher ad hoc, sul modello delle smart box, per acquistare oggi un pranzo, una cena, un soggiorno nel verde a contatto con la natura, un corso di cucina o sui tanti altri temi proposti dalle fattorie didattiche, anche da regalare a un amico o a un familiare, da utilizzare non appena tutto questo sarà finito. 
E continua:  "È un modo concreto per supportare un comparto che conta 100 mila addetti e che ha già perso nel 2020, per colpa del Coronavirus, più di 600 milioni di fatturato (su oltre un miliardo di euro annuo in media) e oltre 295 milioni di presenze."

La campagna #sostieniltuoagriturismo si affianca all’iniziativa Cia, rilanciata in questi giorni, del portale dell'organizzazione, in cui sono coinvolti anche gli agriturismi che offrono il servizio di asporto o di consegna a domicilio dei piatti contadini preparati dagli Agrichef.

  • NOTIZIE
  • BENEFICENZA

scritto da:

Irene De Luca

Agenda, taccuino, registratore e macchina fotografica. Attenta alle nuove tendenze ma pur sempre “old school inside", vago alla ricerca di ispirazioni, di colori, di profumi nuovi per raccontare una Milano che poi tanto grigia non è.

POTREBBE INTERESSARTI:

Presentata la nuova guida 'I Borghi più belli d'Italia' con realtà aumentata

Una grande novità per vivere i borghi, anche a distanza

LEGGI.
×