Quando il panino è diverso: guida ai sandwich gourmet di Milano

Pubblicato il: 28 ottobre 2018

Quando il panino è diverso: guida ai sandwich gourmet di Milano

Non è solo la scelta più veloce per il pranzo o per togliersi la sensazione di fame a tarda sera. Il panino può essere anche sfizioso. Levati dalla testa l’idea triste di due fette di pane con un po’ di prosciutto e formaggio dentro, qui parliamo di panini gourmet. Contano gli ingredienti, certo. Materie prime di qualità, sigle Dop e Igp che si sprecano. Ma il trucco sta anche nella scelta del pane e nella sapiente preparazione.

Insomma, il panino acquista la sua dimensione da alta cucina e diventa una scelta non solo di ripiego, ma consapevole e golosa. Per rendere l’assunto valido, ovviamente, bisogna scegliere con cura dove andare alla ricerca del sandwich gourmet. E per fortuna a Milano i posti dove saziarti con un panino ricercato non mancano. Hai fame? Ecco dove fermarti per un panino fuori dal comune.

Birra più panino

Ci spostiamo in zona Bocconi, al Barbruto. Allora, iniziamo dal nome: si ispira ai grandi personaggi della storia con la barba. Aperto dal mattino fino alla sera, si può lavorare, leggere un libro e mangiare un panino. Il binomio che funziona qui è birra artigianale più panino gourmet. I due titolari sono fratelli, Marcello e Cosimo, e suggeriscono nella carta l’abbinamento perfetto. Tra le proposte: Rasputin, con salmone affumicato, caprino alla cipolla, songino, avocado, limone, vodka e pepe. Da affiancare ad una pinta artigianale del Birrificio di Lambrate o pescando tra uno dei microbirrifici tra il meglio dell’Italian beer flavour.

Anche il toast è gourmet

Chi l’avrebbe mai detto fino a qualche anno fa? E invece anche il toast diventa gourmet. L’ho scoperto al Toast to Coast, a due passi dall’Hangar Bicocca, uno dei miei posti preferiti in città. Di terra, di mare, veggy, la scelta è notevole, e gli ingredienti di qualità decisamente più alta rispetto a quello a cui tanti bar ci hanno abituati. Qualche esempio? Ottimo il tost Salmone e scamorza con sashimi di salmone marinato; golosissimi il Calamari e bacon (anelli di calamaro fritti, TTC sauce, bacon, scamorza affumicata) e lo Scamorza e Sweet Onion con cipolla caramellata; davvero particolari poi il Croque Monsier (prosciutto cotto, besciamella allo zafferano, scamorza affumicata) e la sua controparte femminile: il Croque madame con bacon, burrata, uovo al tegamino e cheddar. Tra i clubsandwich trovo delicatissimi ma gustosi il Cotto e Burrata e il Tonno e papavero. Per chi ama invece il piccante il consiglio è il roll con chili di carne con cheddar, mashed potatoes, pomodorini secchi.

Per andare sul sicuro

Un’altra certezza in fatto di sandwich è Panini Durini. Formaggi e salumi italiani, con prezzi che partono da 5 fino a 10 euro. A Milano ci sono quindici ristoranti, sparsi per la città. La scelta è ampia e si basa sull’ingrediente principale: crudo di Parma, gorgonzola, mela verde e nocciole piemontesi. Oppure, se preferisci lo speck, ecco il panino con burrata pugliese, rucola, olio evo e pepe nero.

Il sandwich al bar

Nella lista non poteva proprio mancare un altro classico per gli amanti del panino a Milano. Al Bar Quadronno, siamo in Porta Romana, c’è lo snob, farcito con manzo affumicato, pomodoro e salsa messicana. E’ un esempio perché la carta propone 90 varianti di panini. Impossibile non trovare quello che esaudisca esattamente il proprio desiderio gourmet.

Un classico a Milano

Io di solito mi fermo nel ristorante di Porta Venezia, ma a Milano ce ne sono una quindicina. Il Panino Giusto è una meta sicura per soddisfare senza remore la tua voglia di sandwich. E anche qui la differenza la fa il condimento. Prosciutto crudo di Parma, olio extra vergine di oliva e Parmigiano Reggiano, sono la base per la maggior parte dei panini nel menù. L’Emiliano è preparato con mortadella, Parmigiano Reggiano minimo 27 mesi, maionese, iceberg e scaglie di aceto balsamico.

Foto di copertina di Panini Durini Facebook

Ti piacciono questi articoli? Iscriviti gratis alle newsletter di 2night

  • MANGIARE CON LE MANI
  • EAT&DRINK

scritto da:

Fabrizio Arnhold

Il trucco per un buon aperitivo o una cena perfetta? Scegliere il posto giusto. Vi racconterò i miei locali preferiti, ma sempre con spirito critico, senza mai dimenticare che a Milano c’è tutto quello di cui si ha bisogno. Basta saper scegliere.

POTREBBE INTERESSARTI:

​Anche i grandi chef vanno in trattoria: le loro scelte sotto i 40€

I migliori prodotti del territorio, buon bere, un ambiente casalingo, ma con gusto: capitolazione, culinaria, garantita.

LEGGI.
×