5 sale da tè in Veneto dove sentirsi come Alice nel Paese delle Meraviglie

Pubblicato il: 1 marzo

5 sale da tè in Veneto dove sentirsi come Alice nel Paese delle Meraviglie

"Attenta piccola: se io perdo le staffe, tu perdi la testa! Siamo intesi?". A parlare è la Regina di Cuori di Alice nel Paese delle Meraviglie e a tremare siamo tutti noi, bambini e adolescenti, davanti al film della Disney. Ma c'è un'altra scena memorabile, brucaliffo addicted da sostanze sospette a parte, ed è quella del tè con il Cappellaio Matto. Tazzine in porcellana, teiere a non finire, fiumi di tè caldo, tovaglia rosa confetto e comode poltrone di velluto: chi non vorrebbe fare merenda così? 
Ecco allora una preziosa lista di sale da tè in Veneto dove sentirsi Alice per un giorno, ma senza brucaliffi, cappellai e stregatti. A quelli, se vuoi, dovrai provvedere tu.

Un tè tra i ciliegi in fiore

In Tea Room Fujiyama ci si sente invasi da una pace e una serenità rari per la città di Venezia. Complici i ciliegi in fiore del giardino interno e uno stile minimal ispirato all'Oriente che si discosta parecchio dall'idea barocca delle sale da tè che abbiamo in mente. Oltre 50 varietà di tè alla carta, raffinati dolci di accompagnamento e qualche spuntino vegano, ancora una volta, minimal.

Un té senza fretta

La parola fretta è bandita da Tanaperté, piccola tea room trevigiana a due passi dal Duomo. Qui l'unica cosa da fare è abbandonarsi alla calma confortante di un tè caldo con gli amici in cui inzuppare una miriade di biscottini leziosamente custoditi in grandi biscottiere di vetro. Un piccolo scrigno segreto dove rifugiarsi quando la voglia di coccole ha raggiunto i massimi storici.

Un tè con la regina

Lizzy, passami gli scones. Scene di ordinaria amministrazione al Tearamisù di Treviso dove il tè con il goccio di latte, la confettura di ciliegie, la panna montata e gli scones sono di casa. Il tutto, compostamente adagiati, in poltrocine imbottite stile impero del colore del cielo terso. Non mancano mai muffin, crostate e tiramisù!

Un tè che profuma di cioccolato

Non vedevi l'ora, già lo so. Perché da Art & Chocolate puoi sorseggiare un tè Dammann (maison francese datata 1692) trastullandoti con il miglior cioccolato di tutto il mondo, in tutte le sue forme. E se dopo il té delle 5 c'è voglia di passare direttamente all'apertivo, l'originale locale veronese stupisce con vini e birre pregiati. Ma anche con i paninazzi: alla moderna Alice sarebbe piaciuto.

Un té come in Giappone

Fermarsi a bere una tazza di tè può essere un atto d'amore e di estrema bellezza. Come testimonia l'esperienza di La Finestra sul Tè, tea room padovana che raccoglie una selezione di tè asiatici di altissima qualità, scovati dalla proprietaria durante i suoi lunghi viaggi in Asia. Tè sempre freschi in quantità limitata da sorseggiare immersi nella raffinatezza più assoluta.

Per restare sempre aggiornato, iscriviti alla newsletter gratuita di 2night
Immagine di copertina di Stephan Riddle da Flickr, CC

  • SWEET HOUR
  • MAGAZINE

scritto da:

Martina Tallon

Amo mangiare ma sono sempre a dieta, non riesco mai a stare ferma anche se alla guida sono un pericolo, adoro andare per locali però sono un po' tirchia. Le contraddizioni sono il mio pane quotidiano: mai prendersi troppo sul serio.

IN QUESTO ARTICOLO
  • Art&Chocolate

    Vicolo Cavalletto 16, Verona (VR)

  • Fujiyama Tea-room

    Calle Lunga San Barnaba 30123, Venezia (VE)

  • Tearamisù Room

    Via Inferiore 18, Treviso (TV)

  • Tanaperte

    Via Canoniche 6, Treviso (TV)

  • La Finestra sul Tè

    Via San Gregorio Barbarigo 95, Padova (PD)

POTREBBE INTERESSARTI:

​10 bistrot degli chef stellati: quando l'alta cucina è anche accessibile

Dalla celebrity Cannavacciuolo, ai tre stelle Michelin Enrico Crippa e Niko Romito, tante le tavole dove si mangia bene, spendendo il giusto.

LEGGI.
×