Poke ma buone: le pokè di Padova che arrivano a casa tua in un lampo

Pubblicato il 17 marzo 2021

Poke ma buone: le pokè di Padova che arrivano a casa tua in un lampo

Se hai pronunciato correttamente pokè (poh-kay) il gioco di parole non regge. Ma conto sulla tua scarsa conoscenza dell'idioma hawaiano e sulla gran voglia di scoprire perché le pokè bowl sono un piatto completo, salutare e goloso. Si tratta delle ciotole a base di pesce crudo, tradizionalmente di piovra o di tonno, che mangiavano i pescatori aggiungendo tutto ciò che avevano a disposizione.

Lo avrai capito: nasce come piatto povero e finisce per diventare un ricco must per gli amanti del pesce crudo prima a New York, Los Angeles, Londra e ora anche a Padova. La fantasia sembra essere l'ingrediente principale delle pokè padovane perché nessuna è uguale all'altra. La buona notizia (hey, cerchiamo di vedere il lato positivo) è che puoi provarle tutte senza muoverti di casa. Il pokè delivery è attivo.

La pokè personalizzabile dalla A alla Z

La proposta delivery e take away del ristorante asiatico Mitica si preoccupa di essere anche facile e sostanziosa. Non hai tempo di sfogliare tutto il menù e scegliere la tua top 10? Ordina una pokè bowl. La parte interessante inizia proprio da qui: si inizia scegliendo la dimensione della bowl per passare alla base, alla proteina (anche cotta o vegetariana), alle verdure (si va dall'avocado al radicchio!), alla parte croccante (riso soffiato o cipolla crispy?) e finendo con la salsa. In bellezza perché la selezione comprende ben 10 diversi intingoli. Ordina con Glovo o Just Eat.
Ristorante Mitica. Via Jacopo Facciolati, 106 - Padova. Tel: 3294907157

La pokè very veneta

Bepi, Nane, Ciano, Nevio e "Duri i banchi" arrivano a casa tua. No! Non è un ritrovo clandestino, è una legalissima reunion di pokè bowl. Precisamente quelle di Mr. Maccaroni, il recente fast casual restaurant padovano dove il cibo sano regna sovrano. Rime a parte, qui si tratta di ciotole esotiche con tocchi nostrani (come il cavolo cappuccio e la cipolla croccante) e sperimentazione vegan: c'è anche la pokè senza pesce e con il tofu. Ordini con Deliveroo. 
Mr. Maccaroni. Via Suor Elisabetta Vendramini, 22 - Padova. Tel: 3473174984

La pokè più fi*a in città

Hai mai mangiato una Drop it like it's hot (hai canticchiato, vero?), oppure una Swag for vegs? Le pokè di Pokè Factory sono concepite per essere belle, sane e troppo fighe proprio come i surfisti californiani che le mangerebbero sulle spiagge di San Diego. Tu che sei a Padova, invece, puoi ordinarle sulle principali piattaforme dedicate al delivery e affidarti alle ricette della Factory oppure comporre da solo la tua dream-bowl.
Pokè Factory. Piazzale Mazzini, 65 - Padova. Tel: 0490964060

La pokè che non ti aspetti

Hai presente Sugo? Quel posticino carino dove ordinare la pasta da comporre come vuoi tu? Bene. Ora puoi ordinare anche la pokè, con la stessa formula. Tra le opzioni per la base c'è il cous cous, che rimanda alla Sicilia, e anche le opzioni vegetali profumano di casa: olive, pomodori secchi, capperi, melanzane e piselli. Tra i topping spuntano noci, olio extravergine e zucca mentre per il carboidrato c'è in lizza anche il grissino torinese. Tu vo fa' l'hawaiano ma si nato in Italy!
Sugo. Via del Santo, 7 - Padova. Tel: 3393685439

Anche Monselice ha la sua pokè

Pachira bar vuole unire la salute alla buona alimentazione con un pizzico di internazionalità. Ecco perché le pokè bowl sono presentate come un piatto unico e bilanciato, magari da abbinare a una centrifuga appena fatta. Le scelte per l'asporto e il delivery sono due, ben pensate e semplicissime da ordinare direttamente da pachirabar.it. Bowl #2 con riso basmati, tonno marinato in salsa di soia, cetrioli, avocado, pesche dolci, cipolle di Tropea, lime e salsa bbq; Pokè bowl con riso basmati, avocado, carote, cetrioli, cereali, salmone marinato in salsa di soia e ceci.
Pachira. Via Umbria, 32 - Monselice (PD). Tel: 04291761575

Immagine di copertina di Jonathan Borba da Unsplash
Altre immagini dalle pagine Facebook dei rispettivi locali

  • TENDENZE FOODIES
  • GOURMET IN PANTOFOLE

scritto da:

Martina Tallon

Amo mangiare ma sono sempre a dieta, non riesco mai a stare ferma anche se alla guida sono un pericolo, adoro andare per locali però sono un po' tirchia. Le contraddizioni sono il mio pane quotidiano: mai prendersi troppo sul serio.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

​Il miglior panettone del mondo? Non lo fa un pasticcere di Milano...

Ecco tutti i premiati della terza edizione del Campionato Mondiale Panettone, “The best Panettone of the world”.

LEGGI.
×