Aumento dei contagi e zona arancione: i ristoranti pugliesi sono a rischio chiusura

Pubblicato il 4 marzo 2021 alle 11:36

Aumento dei contagi e zona arancione: i ristoranti pugliesi sono a rischio chiusura

In Puglia, soprattutto a Bari e Taranto, aumentano i casi. La metà con variante inglese. Possibili chiusure da lunedì 8 marzo

L'assessore alla Sanità Pier Luigi Lopalco ha espresso in questi giorni la sua preoccupazione: l'aumento dei casi e la diffusione delle varianti non fanno ben sperare. 
Per questo annuncia un possibile passaggio ad arancione dell'intera regione a partire da lunedì. 

In particolare, a decretare un aumento massiccio dei casi, è la diffusione della variante inglese, più contagiosa. In base ad un'analisi sui nuovi contagi in regione, la metà risultano proprio afferire a questa tipologia di modifica del virus. 

Ovviamente la decisione verrà presa non solo sulla base dell'indice Rt ma anche su 21 indicatori oltre alla percentuale di posti letto occupati da pazienti Covid19. 

A preoccupare sono soprattutto le città di Bari e Taranto. Per questo l'intera regione potrebbe passare a zona arancione a partire da lunedì 8 marzo. 

Il rischio chiusura 

Ormai sappiamo molto bene cosa significa il passaggio ad arancione: la chiusura, anche a pranzo, di ristoranti e locali. Questo rappresenterebbe l'ennesimo schiaffo al settore della ristorazione e dei locali che, in un territorio come la Puglia, fatto di tanti piccoli centri e di poche grandi città, fa fatica a compensare (anche se solo in parte) con l'asporto ed il delivery. 

Photo Credits: Foto di F. Muhammad da Pixabay 

  • NOTIZIE
×