Whisky o whiskey? 5 locali del trevigiano dove degustarne un'infinità

Pubblicato il: 8 dicembre 2019

Whisky o whiskey? 5 locali del trevigiano dove degustarne un'infinità

A detta dei molti (troppi?) Nostradamus che popolano il settore del food&beverage (soprattutto beverage), il whisky sarà protagonista del prossimo boom nel campo dei superalcolici premium, dopo l’esplosione del gin 10 anni fa e quella di vermouth e bitter in anni più recenti. Deciso, vellutato, elegantissimo; fruibile in millemila distillazioni e “blend” differenti, dal classico pure malt delle Highland scozzesi fino ai whiskey (scritto con la “e”) e bourbon che si bevono in Nordamerica; passando naturalmente per i whisky giapponesi, che in questo periodo storico stanno facendo incetta dei più importanti premi in tutto il mondo.
Vediamo allora 5 locali nel trevigiano dove approfondire la conoscenza di quello che è il più antico e amato distillato di cereali al mondo, in tutte le sue declinazioni.

A Treviso

Andiamo in centro a Treviso, dove non si può non parlare in questi casi del seminale Cloakroom Cocktail Lab. Certo, sembra di entrare in un laboratorio, e i prezzi raccontano di un locale per soli intenditori (o grandi curiosi); ma se vuoi partecipare a una degustazione guidata, a un corso sul whisky, o anche solo assaggiare e farti raccontare le etichette più pregiate in commercio, questa è la porta da varcare.
Cloakroom Cocktail Lab: Piazza Monte di Pietà, 8, 31100 Treviso TV. Telefono: 0422579972


A Motta di Livenza

Ma che razza di localino serale mi hanno aperto in centro storico a Motta di Livenza? Il nuovo Be-Live – Spirits & Wine di Alessandro e Luana ti conquista con una collezione di cocktail, drink e bottiglie a dir poco spaventosa: ti piacciono, ad esempio, i posti con 30-40 etichette di gin? Qui ne hanno 160. Idem per tutto il resto, a partire proprio dal whisky. Oltre alle grandi etichette classiche, rigorosamente made in Scotland, autentica chicca sono i whisky giapponesi. Un portabandiera su tutti lo Yoichi, un single malt dal colore giallo paglierino, dall’aroma giovane con note di legno, cedro, malto e vaniglia, che al palato lascia scoprire la torba con un pizzico di fumo, note di arancia, mele e sentori di burro fuso, per finire con sentori di brezza salmastra (ok, questa me l’ha suggerita un sommelier).
Be-Live - Spirits&Wine: Via del Girone, 25, 31045 Motta di Livenza TV. Telefono: 3485769318

A Mareno di Piave

Sono 23 anni che il buon Tony promuove la cultura del bere degustando. Al The Inverness di Mareno di Piave ti senti guidato nella scelta e nell’assaggio del liquore: a fine cena ti coccola con la chicca finale del whisky, dello cherry, del bourbon. Addirittura, custodisce gelosamente una bottiglia di quelle realizzate per il matrimonio di Carlo e Diana. Numerata, come il White Album dei Beatles. Potresti essere fortunato e trovarla aperta quando ci vai tu.
The Inverness: Via Ungheresca Nord, 115, 31010 Mareno di Piave TV. Telefono: 043830070

A Conegliano

Whisky scozzesi, irlandesi e statunitensi con etichette di gran pregio impreziosiscono la proposta beverage del Revolution, un bistro’ di gran classe, con ottima cucina e snackeria, in centro a Conegliano. Qui la ricerca delle rarità è una vera e propria arte: nel food, nel beverage, nell’ambiente ogni cosa ha il suo esclusivo gran bel “perché”. E fermarsi dopocena per sorseggiare un whisketto “serio” assume tutto un altro sapore.
Revolution: Via Padre Marco d'Aviano, 3, 31015 Conegliano TV. Telefono: 0438369323

A Montebelluna

Sono i whiskey americani (quelli con la “e”, si diceva) i prediletti del Nidaba, forse il più famoso e frequentato locale di Montebelluna. Nella proposta liquida come nel menu solido, nell’ambiente come nell’atmosfera, questo è il posto giusto se hai gusti più da cow-boy che da old british. Specie in fatto di whiskey.
Nidaba: Via Argine, 15, 31044 Montebelluna TV. Telefono: 0423609937

Immagine di copertina di Adam Wilson da Unsplash (CC)

  • BERE BENE

scritto da:

Alvise Salice

Con lo pseudonimo di Kintor racconto da anni i miei intrattenimenti. Sport e hi-tech gli amori di gioventù; mentre oggi trovo che viaggiare alla ricerca di culture, gusti e sapori della terra sia la cosa più bella che c'è. O magari la seconda, via.

IN QUESTO ARTICOLO
×