Ha cambiato più volte strada, appassionandosi di mondi simili ma diversi. Studia tendenze e tradizioni del suo settore e continua a farlo ma, soprattutto, lascia sgorgare la sua passione da quando ha aperto Capitolo Uno, locale a sua immagine e somiglianza. Mattia Chinellato è il deus ex machina del tempio dei cocktail di Spinea. Il locale di Piazza Fermi negli anni ha costantemente innalzato l'asticella fino a tramutarsi in un bistrot dove, oltre che bere alla grande, si mangia altrettanto bene.

Mattia, quale il cammino che ti ha portato fino a qui?

Capitolo Uno è stato, fin dall'inizio, un progetto ambizioso. Quando abbiamo aperto, l'idea era quella di dar vita a un cocktail bar di alto livello, ma con un'atmosfera accogliente e inclusiva. Nel tempo, ci siamo resi conto che potevamo fare di più. Abbiamo ampliato l'offerta, non solo nei cocktail ma anche nel cibo, trasformandoci quasi in un bistrot. La qualità la fa da padrona, per questo continuiamo ogni giorno a selezionare i prodotti migliori e a studiare. Perché la curiosità e la passione non si sopiscono mai.

Come si sta evolvendo il mondo della mixology? Come si riflette sul tuo locale?

Dal mio punto di vista il mondo dei cocktail sta vivendo un vero e proprio rinascimento. Spesso i clienti cercano storie oltre a un drink, cercano una narrazione. Noi desideriamo accontentarli. Ogni nostra proposta è il risultato di un'attenta ricerca e sperimentazione. Ad esempio, il nostro "Mexico" combina tequila, lime, sciroppo di agave e bitter Smoke, offrendo un assaggio autentico e ricercato del Centro America. Guardiamo con attenzione alla tradizione ma poi la rielaboriamo a modo nostro, tant'è vero che la nostra cocktail list è prevalemente caratterizzata da nostre signature.

Come bilanciare l'offerta tra food e beverage?

La nostra filosofia è che cibo e cocktail debbano completarsi a vicenda. Abbiamo ampliato il nostro menu per includere opzioni che vanno dai cicchetti tradizionali a proposte più elaborate come la pinsa a pala romana o la tartare di manzo. L’idea è di offrire un’esperienza completa, dove il cibo non è solo un accompagnamento, ma una parte integrante del viaggio che proponiamo ai nostri clienti.

Si stanno per concludere i lavori della nuova Piazza Fermi, un progetto importante per Spinea.

Sì, il nostro locale è proprio di fronte e sarà bello avere a disposizione un po' di verde oltre all'asfalto di un parcheggio. Un progetto molto importante che donerà alla nostra comunità un nuovo luogo di aggregazione. Ce n'è bisogno, e questo locale potrebbe diventare ancora più un punto di riferimento. Ne sarei molto felice. Io sono nato a Spinea e sono cresciuto qui, ci ho vissuto la mia infanzia. Mi piacerebbe dare indietro ai spinetensi tutto l'affetto di cui mi hanno circondato. Nei momenti belli ma anche nei momenti bui. Spinea diventerà più attrattiva e, chissà, altri locali potrebbero aprire in zona. Io la vedo come una grande opportunità. Credo in Spinea e nel suo futuro. Per questo partecipiamo agli eventi locali e collaboriamo con i produttori del territorio supportando anche molte iniziative della vita comunitaria.

Ci sono tante novità all'orizzonte vedo...

Il futuro di Capitolo Uno è sempre in movimento. Non ci fermiamo mai nella ricerca, è anche una forma di rispetto verso il cliente. Continueremo a migliorare la nostra offerta, esplorando nuove tecniche e nuovi mondi. A livello personale, spero che il mio locale entri sempre più nella vita comunitaria di Spinea e di tutto il circondario. Ci saranno tante sfide da affrontare, ma ci sentiamo pronti.

Capitolo Uno
Via E. Fermi, 3 - Spinea (Ve)
Tel. 3297862626

  • GLI ADDETTI AI LAVORI
  • COCKTAIL BAR
IN QUESTO ARTICOLO
×