Urbano food&spirits Firenze, tra cocktail e piatti creativi nel giardino metropolitano dell'Oltrarno

Pubblicato il: 22 luglio 2020

Urbano food&spirits Firenze, tra cocktail e piatti creativi nel giardino metropolitano dell'Oltrarno

Cocktail bar e ristorante, Urbano già dal nome esprime il carattere e lo stile di San Frediano a Firenze. I dettagli in vetro, cemento e acciaio lo rendono una sorta di giardino metropolitano. All’interno delle sale e nei tavoli all'esterno spiccano gli arredi insoliti e non convenzionali per materiali e colori ma confortevoli e accoglienti fin dal primo sguardo. Un’oasi dove tra piante a cascata e musica di sottofondo il momento del cocktail diventa un rito e la cena è dedicata al gusto e al relax, piaceri da condividere con chi si ama. 

Ingredienti che fanno la differenza nel bicchiere

La lista dei cocktail messa a punto dal bartender Matteo Ducceschi punta sull’essenzialità. Dei drink in carta, ognuno dal nome di città e caratterizzato da un singolo distillato, vengono elencati i pochi, selezionatissimi ingredienti. Così Zanzibar vede la vodka accostata a passion fruit, cacao e Campari e in Manchester il Gin incontra rosmarino, yuzu e Chartreuse. Atmosfere sudamericane con Santiago (rum, camomilla, miele e pepe nero), Tijuana con tequila, aperol, chile e menta mentre il lato più fashion è espresso da Cannes con prosecco, black Aperol, lime e lemon gras. Da Urbano less is more, per dirla all’inglese,  nel vero senso della parola. La clientela apprezza e si lascia guidare: non è un caso che gli spritz si contino sulla punta delle dita di una mano mentre gin tonic e Negroni vanno sempre forte.
L’aperitivo si caratterizza non solo per la scelta dei cocktail ma anche per alcune assenze “eccellenti”: ecco quindi che non vengono servite patatine e noccioline ma ad ogni bevuta si accompagnano olive sott’olio e un piatto espresso dalla cucina, di solito un finger food. Una proposta che cambia ogni giorno.

Selezione scelta di grappe e amari, rum, whisky e distillati. La carta dei vini offre le giuste opzioni per abbinare bianchi, rossi e rosè ai piatti in menu. Immancabili le bollicine: quattro le proposte tra cui scegliere.

I piatti in menu per ogni occasione

Lo chef Pietro “Paolino” Bisogno ha diviso il menu in sezioni con l’idea di suggerire più dei percorsi che dei semplici piatti: ecco quindi le proposte per iniziare, per continuare, per indugiare e per finire in dolcezza. In carta, per l’estate, grandi classici come la battuta di marzo con giardiniera e pane croccante e più creativi come la crema di pappa al pomodoro con tartare di gamberi rossi di Mazara e salsa al basilico.

Tra i primi spiccano i tagliolini ai prugnoli freschi e i malfatti di vino rosso al ragout di coniglio e olive taggiasche. La pasta è preparata artigianalmente tutti i giorni. Accanto al consiglio disossato, impanato e fritto trovano spazio le proposte con il pesce del giorno. Non mancano le cruditè di scampi e le ostriche, quando disponibili e i piatti vegetariani per chi non mangia né carne né pesce. Tre i dessert tra cui scegliere. Insomma semplicità e tocco sofisticato per una cucina conviviale e rilassata.

Uno staff dalla lunga esperienza

Matteo Ducceschi è nato a Pistoia e per 20 anni ha vissuto a Firenze, pur collezionando anni e anni di esperienze all’estero. Formativa sotto tutti i punti di vista l’esperienza a New York. Le suggestioni d'Oltreoceano si ritrovano nei suoi drink. Lo chef Pietro “Paolino” Bisogno ha trascorso molti anni della sua vita davanti ai fornelli. In tanti lo ricordano nella cucina di Semolina, in piazza Ghiberti. Ora è una sicurezza all'Urbano.

Le serate diventano un vero e proprio evento

Il locale organizza periodicamente delle serate a tema: un omaggio a un piatto o a un distillato per chi ama scoprire e provare cose sempre nuove. Vale la pena controllare le pagine Facebook e Instagram del locale per non perdere l'occasione di volta in volta.

  • APERITIVI MEMORABILI
  • BERE BENE
  • RISTORANTI ROMANTICI
IN QUESTO ARTICOLO
  • Urbano

    Via Pisana 39r, Firenze (FI)

POTREBBE INTERESSARTI:

Calici di Stelle 2020 nella notte di San Lorenzo (ma non solo). Tutti gli eventi regione per regione

Fino al 16 agosto nelle piazze e nelle cantine italiane c'è il brindisi più atteso dell'estate.

LEGGI.
×