L’evoluzione di un ristorante storico di mare raccontata dal suo chef e proprietario, Alberto Capo

Pubblicato il 18 settembre 2022

L’evoluzione di un ristorante storico di mare raccontata dal suo chef e proprietario, Alberto Capo

Nel centro storico di Chioggia, lungo Corso del Popolo, c’è il ristorante Alberto Capo, un tempo conosciuto come Mano Amica. Se i muri di questo locale potessero parlare senza dubbio racconterebbero  l’affascinante storia dell’evoluzione della cucina Chioggiotta degli ultimi settant’anni. Siamo stati a intervistare Alberto Capo, Chef e attuale proprietario dell’omonimo ristorante, per scoprire di più su questo posto e sul suo menù contemporaneo.

Ciao Alberto, ci parli un po’ della storia di questo locale?

La prima gestione di questo locale risale agli anni 50’. Al tempo era un bar dove si mangiavano cicchetti e si bevevano ombre. Negli anni 90’, la successiva gestione, ha trasformato il bar in un ristorante tradizionale con cucina di pesce casalinga. Nel 2004 io e mia moglie abbiamo rilevato l’attività e abbiamo proseguito il lavoro di modernamente che era stato cominciato, dando continuità al passato ma improntando la cucina e l’ambiente in un’ottica molto più contemporanea.

Cosa ti ha portato ad aprire Albero Capo proprio qui?

Io sono Chioggiotto di nascita, con una formazione alberghiera e molto esperienza in cucine di alto livello. Da tempo ormai sentivo il bisogno di mettermi in proprio. Ho aperto un mio locale per potermi esprimere al meglio attraverso i miei piatti. La mia è una cucina contemporanea, non di rottura con la tradizione ma di evoluzione rispetto a questa. Il mio stile e la storia di questo locale sembrano parlare la stessa lingua, intrecciandosi alla perfezione. Sembrava proprio il posto perfetto per aprire la mia attività.

Parlaci della cucina di Alberto Capo…

É ricercata, raffinata e allo stesso tempo semplice… nasce dalla tradizione e si ispira alla contemporaneità. Si fonda innanzitutto su ingredienti di pregio e di altissima qualità. Tutte le materie prime sono selezionate con attenzione, sempre ricercando prodotti d’eccellenza. Il pesce che lavoriamo è stagionale e proviene dal mercato locale. Tra i nostri fiori all’occhiello ci sono le cozze Mitilla di Pellestrina e le nostrane ostriche Clò. I prodotti dell’orto, anch’essi stagionali, provengono da aziende agricole quanto più prossime a noi. Altri prodotti, come ad esempio la pasta, provengono da blasonati pastifici italiani come la Uno.61 o la Cavalier Cocco. Partendo da questi ingredienti poi vengono creati piatti che vogliono da un lato essere familiari e dall’altro stupire mente e palato del cliente con qualcosa di nuovo.

Quali sono i piatti a te più cari?

Non saprei, probabilmente quelli più apprezzati dai miei clienti perché è per loro che cucino. Tra questi ci sono la battuta di tonno al coltello e soutè di cozze Mitilla alla mia maniera con pomodoro e basilico. Tra i risotti vanno per la maggiore quello al nero di seppia e quello con ostriche e champagne. Tra i secondi invece, quello immancabile e sempre molto richiesto è il pescato del giorno (branzini, spigole, orate e molti altri a seconda di ciò che offre il mercato). Con il passato del giorno la maestria sta nel non rovinare un prodotto già buonissimo con eccessiva manipolazione ma riuscire a esaltarlo con semplicità, nel modo migliore.

Che tipo di ambiente e servizio si deve aspettare chi viene all’Alberto Capo?

Ambiente e servizio rispecchiano a pieno quello che è lo stile in cucina: elegante, giovane e senza fronzoli. Alberto Capo è un ristorante informale ma allo stesso tempo è tangibile come nulla sia lasciato al caso, partendo dalle tovaglie fino ad arrivare ai menù. Oltre al servizio inteso nella sua connotazione tradizionale non lasciamo in secondo piano i servizi online come la nostra presenza sui portali di delivery e la comunicazione attraverso i social. Vogliamo proiettarci verso il futuro a tutto tondo.

Ci sono altri progetti in cantiere?

Per la stagione invernale sto lavorando ad un menù degustazione per proporre ai miei clienti qualcosa di nuovo. Inoltre, a partire da settembre, abbiamo proposto un nuovo format: l’aperitivo del venerdì sera (alle 18.00) a base di finger food gourmet, un appuntamento informale per avere un assaggio della cucina di Alberto Capo.

Ristorante Alberto Capo
Indirizzo: Piazzetta Vigo, 1340 - Chioggia (VE)
Telefono: 041401721
 

  • GLI ADDETTI AI LAVORI
  • RISTORANTE DI PESCE

scritto da:

Beatrice Campisi

Mestrina dal palato fino. Ho votato la vita al buon cibo studiando scienze e cultura della gastronomia e della ristorazione, amo comunicare questa passione attraverso la scrittura.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

​Le migliori pizzerie d'Italia 2023: tutti i premiati della Guida Gambero Rosso

Settembre 2022: arriva in libreria la decima edizione di Pizzerie d’Italia. Sul podio ci sono 96 pizzerie al piatto e 12 pizzerie al taglio.

LEGGI.
×