Il benessere in Salento è di un altro livello: ecco dei posti pazzeschi dove stare bene

Pubblicato il 17 aprile 2023

Il benessere in Salento è di un altro livello: ecco dei posti pazzeschi dove stare bene

Quanto è bello abbandonarsi al piacere del piacere, godere di ogni sfaccettatura del tempo, anche quella in cui si scalano le marce, si rallenta il passo e si punta al benessere psicofisico.
Il Salento offre un ventaglio di possibilità di alta gamma in termini di wellness cura del corpo e della mente, spa e centri in cui lo sport diventa coccola e necessità.
Dove possiamo concederci, dunque, un incontro ristoratore con noi stessi?

Sport e bellessere

Il nostro viaggio del benessere parte da Castrignano de' Greci, dove ha sede I-Care Centro Sportivo, un luogo particolare che non si può inquadrare in schemi predefiniti. Un resort dello sport, una spa-retreat, un tempio del buon vivere. Si perché stare bene è solo la sintesi di una serie di passi da mettere bene in fila uno dietro l'altro. Non basta un massaggio, nemmeno qualche ora di palestra, né un piatto con alimenti bilanciati all'interno, se tutto ciò non fa parte di una filosofia. Ed è proprio la filosofia di I-Care.
Sulla via vecchia cave Melpignano, è possibile dedicarsi del tempo guardando la natura straordinaria attorno, che è cornice perfetta, e dedicarsi a svariati tipi di sport, dal padel che si può praticare su cinque differenti campi, al fitness a 360 gradi.
Attrezzature di livello e guide esperte d'eccezione, come Igor D'Ambrosio guru del marketing del benessere e Tiberio Ancora, educatore alimentare personal trainer sono parte integrante di un concept nato per offrire servizi di qualità ad assidui frequentatori o visitatori di passaggio.
L'angolo spa, oltre a garantire una vasta gamma di massaggi secondo tecniche differenti e modulati addosso alle richieste ed esigenze di ogni singolo cliente, propone trattamenti estetici, sauna, criosauna.
Non mancano tempo e spazio per consulenze mirate grazie ad esperti fisioterapisti e nomi di eccellenza della medicina dello sport e anche una clubhouse, dove il professionista potrà lavorare tra un’attività e l’altra, fare networking o semplicemente consumare un piccolo pasto prima di tornare alla routine giornaliera.
Via Vecchia Cave Melpignano, Castrignano De' Greci (LE). T: 0836010536

Immersi nel verde

Sempre a pochi passi da Lecce, immerso nel verde profumato della flora tipicamente salentina, sorge l’Agri Bio Relais Filippo de Raho 
Nella piccola frazione di Villa Convento, un luogo dove gustare piatti a km 0 e stagionali, che richiamano la tradizione locale unita alla dieta mediterranea.
Si mangia bene qui, come si riposa bene, risvegliandosi con il canto degli uccelli, godendo di albe magiche, e concedendosi lezioni di yoga, risvegli muscolari, trattamenti wellness all'avanguardia.
Chef Emanuele Confessore propone una cucina di territorio semplice, molti piatti  vegetariani realizzati con prodotti forniti da realtà locali a filiera corta e cortissima. Durante l’estate ormai alle porte la cena è servita nell’agrumeto,  quando invece avanzano i rigori del freddo ci sono due sale, entrambe arredate con gusto e con tanto di caminetto acceso, ma ognuna originale e speciale.
Se la piscina è appannaggio della bella stagione, come quella che si sta aprendo, non ha barriere temporali invece una sana passeggiata nel parco circostante e lungo i sentieri dell'orto. Olfatto, vista, tatto e cuore ringrazieranno.
Le suites, anche queste orientate ad un'idea di riposo e relax che attraversi tutti e cinque i sensi, possono essere utilizzate tanto per pernottamento che in day use se si decide di raggiungere il relais per una giornata in SPA, da soli o in compagnia.
Via N. Rizzo, Villa Convento (LE). T: 3889992817

A due passi dal mare

E se invece si volesse godere dello sciabordio del mare sulla sabbia fine e dorata, mentre ci si concede un idromassaggio?
Il Salento, scrigno di stupore, offre anche questa soluzione. A Porto Cesareo, in riva allo Ionio, le Dune Suite Hotel, presenta la Beauty Life spa, a disposizione non solo degli ospiti della struttura ricettiva ma di quanti vogliono concedersi un momento di relax immersi nella bellezza. Una zona umida con sauna a 90 gradi, una corroborante cascata di ghiaccio e l’hammam, bagno di vapore con cromoterapia e aromaterapia. Una vasca idromassaggio con vetrata a vista sui giardini fioriti e sullo Ionio, completa il percorso, prima di abbandonarsi alla degustazione di tisane, frutta fresca e piccoli pasti dolci e salati nella zona relax. Rituali, massaggi professionali, trattamenti estetici per il corpo e per il viso, completano l'offerta spa, che può continuare, al di là della strada, nel ristorante omonimo.
Grandi vetrate a picco sulla spiaggia sono il primo ingrediente di un pranzo o una cena che abbia i sapori della stagionalità, del mare, e di questo borgo di pescatori meta di flussi turistici fuori dall'ordinario durante il periodo estivo.
Via dei Bacini, 72, 73010 Porto Cesareo (LE). T: 0833565355

Retreat in masseria

Lascio “casa mia” per una virata a nord. Cambia il paesaggio e cambia la prospettiva ma non quell'idea di wellness a 360 gradi che consente di staccare la spina con la routine e ritemprarsi sotto ogni punto di vista.
Raggiungo la Valle d'Itria, passando dalla riserva naturale di Torre Guaceto, umida, selvaggia e prepotentemente verde. Già il viaggio predispone al meglio. Il mare accanto, le masserie bianche che punteggiano l’entroterra. Un altro pezzo di Puglia, un’altra cartolina per l’anima.
Un viaggio che si ferma a Savelletri di Fasano, piccolo borgo di mare, a Masseria Torre Coccaro, antico casale fortificato del XVI secolo che ancora oggi conserva il suo nucleo originario, la torre centrale, le stanze tutte intorno trasformate in splendide suites, un orto seicentesco da cui cogliere erbe e odori per la cucina, e una cappella che risale al 1730. Le imposte laccate di rosso, la selva di Fasano imperiosa al tramonto, il bianco abbacinante di ogni costruzione.  È magia!
Un luogo del tempo ma senza tempo, circondato da grandi uliveti che hanno più di 800 anni. Il benessere è nella cucina stagionale, ricercata ma dai tratti semplici, con  una delle cento colazioni più fit e well d’Europa, negli ambienti accoglienti e silenziosi anche quando la struttura è in overbooking.
Non mancano giochi per i più piccoli, sessioni per imparare ad impastare la pizza e cuocerla nei vecchi camini, momenti di allegria con i clown sotto le lucine della piazza. Senza chiasso, con eleganza e ritmi adeguati ai luoghi. Lasciate fretta e rumore o voi ch’entrate.
Un borgo antico dei di’ di festa a sud del sud, questa è la masseria che presenta un'area spa Aveda scavata nelle gravine, con zona palestra, area per massaggi e trattamenti professionali con prodotti naturali, idromassaggio nella depressione carsica, cromo e aromaterapia e bagno di vapore.
Una piscina all'esterno più simile ad una spiaggia ritagliata e ricavata lì, attorno alla struttura, consente nei mesi caldi nuotate serene lontani dal caos. Stessa idea di slow luxury way of life si replica al Coccaro Beach, il lido di riferimento della masseria fresco di restyling.
Il valore aggiunto e infungibile è il personale, una grande famiglia rodata e complementare che declina il lusso attraverso la gentilezza, il garbo e la misura che non sono mai affettati ma vengono dal cuore.
Il viaggio però termina qui, tiro fuori infradito e costume da bagno dalla sacca, il telefono va in modalità off-line, sul mio tavolo una tisana fumante e due dolcini di pasta di mandorla appena usciti dalla cucina. Respiro profondo, sguardo al cielo terso di una primavera un po’ in ritardo…è il momento di godersi un po' di sano egoistico riposo in modalità slow .
Contrada Coccaro, 8, 72015 Savelletri di Fasano (BR). T: 0804829310
 

 Le foto interne sono tratte dalle pagine social dei locali citati. La foto di Filippo de Raho è di 2night, shooting di Stefano Tamborino. La foto cover è tratta dalla pagina Facebook della Masseria Torre Coccaro.
 
 

  • ANDARE PER BORGHI
  • BENESSERE

scritto da:

Fabiana Pacella

Salentina doc, Giornalista professionista, Premio Daphne Caruana Galizia, attivista per i diritti civili, la legalità e la lotta alla mafia. Mi definisco "giornalista pescivendola", in onore della storica pescheria di famiglia (dove ogni tanto faccio capolino). Da quel posto del cuore ho coltivato fin da bambina il piacere della tavola semplice e genuina. Ho lavorato, tra gli altri, con Milena Gabanelli, Sole24ore, Corriere.it. Oggi scrivo per AGI, GUIDE DI REPUBBLICA, LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO, ARTICOLO21, 2NIGHT SALENTO, SALENTO REVIEW.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

​I cinque cocktail più sexy nella storia della mixology, a partire dal loro nome

Eh sì, ogni drink racconta una vicenda, una storia che il proprio nome incarna, chiarisce o suggerisce…

LEGGI.
×