7 ottime ragioni per venire a mangiare a Il Simposio

Pubblicato il: 11 luglio 2017

7 ottime ragioni per venire a mangiare a Il Simposio

LA CUCINA
Un cambio della guardia decisivo. Il giovane chef Davide Mandarino ha rivoluzionato la qualità di questo storico ristorante di Prati elevandolo nell’Olimpo della ristorazione romana. Ex allievo di Francesco Apreda e Gianfranco Pascucci, oggi Davide Mandarino è, insieme a loro, insegnante accreditato della più prestigiosa scuola di alta cucina romana A Tavola con lo Chef. Protagonista nel suo menù, ovviamente, il pesce, ma anche grandiosi piatti di carne che, ci scommettiamo, riempiranno presto le pagine delle più prestigiose guide enogastronomiche.

IL RISTORANTE
Con i suoi 45 coperti, la nuova sala ristorante de Il Simposio è il nuovo tempio della cucina gourmet di Prati. Nel menù degustazione protagonista è il pesce. La carbonara al guanciale di ventresca di tonno, blend di pepi neri e plancton marino è una sinfonia dedicata ai sapori del Mediterraneo, lo stesso vale per il baccalà scottato e disidratato di olive e pomodori, la sua spuma con spugna di pomodori e basilico. Anche i piatti di carne meritano tanti applausi, come il filetto di fassona con puntarelle alla romana e maionese di soia.

IL WINE BAR
Per chi desiderasse una cucina, altrettanto di classe, ma più smart e alla portata di tutte le tasche il nuovo Wine Bar de Il Simposio è sicuramente la soluzione migliore. I piatti sono sempre firmati dallo Chef Mandarino e si basano su prodotti di qualità, come il pesce azzurro della Calabria. Il wine bar offre anche un ottimo aperitivo dal lunedì al sabato dalle 18:30 alle 21 a base di un calice di vino (15 Euro) o champagne (20 euro) e appetizer, tapas preparati espressi dallo chef.

LA CANTINA
Il Simposio dispone dell’accesso diretto al “caveau” di una delle cantine più prestigiose della Capitale, Costantini, con oltre 8000 etichette disponibili da tutto il mondo. Ampissima, inoltre, la scelta alla mescita, con 23 etichette disponibili. Di prim’ordine anche la carta dei distillati, con una selezione di 150 etichette tra whiskey, grappe, rum e ogni tipo di liquore da tutto il mondo.

SOLO PRODOTTI DI QUALITA’
Al Simposio si utilizzano in cucina solo prodotti di primissima qualità. Il pesce arriva quotidianamente da Anzio e dalla Calabria. Tra le eccellenze della casa spicca la cipolla dop di Tropea, utilizzata in moltissimi piatti, come lo scorfano con cipolla, pomodorini e verdure saltate, poi possiamo trovare il Pecorino bio di Monteporo e l’olio delle colline di Vibo Valentia. La pasta e i dolci sono, ovviamente, tutti fatti in casa.

IL PRANZO
Decisamente convenienti le formule a prezzo fisso che il Simposio offre a pranzo: 35 euro (antipasto e primo, o secondo) se si vuole provare in modalità low cost una delle migliori cucine gourmet di Roma, oppure a 15 euro se si vuole optare per il wine bar.

IDEALE PER CENE DI LAVORO E PER OCCASIONI SPECIALI
L’elegantissima sala del ristorante, tra soffitti a vole, scaffali colmi di bottiglie prestigiose e mobili antichi è il posto ideale per organizzare un pranzo o una cena di lavoro, o per festeggiare un’occasione speciale. 

  • RECENSIONE
IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Malghe e rifugi gourmet dove mangiare bene, e tanto, in alta quota

Quando scatta quella pazza voglia di raclette, yogurt di malga con i frutti di bosco e vinello dolce.

LEGGI.
×