5 ristoranti di Roma dove mangiare la tipica cucina di Amatrice

Pubblicato il: 15 gennaio 2019

5 ristoranti di Roma dove mangiare la tipica cucina di Amatrice

Non si può parlare, ahimè, di Amatrice senza pensare al tremendo terremoto che l'ha colpita duramente; ma non si può di certo ricordare Amatrice solo per quel tragico fatto dell'estate 2016. Amatrice è molto di più: è arte, è storia, è natura e, nel merito di quello di cui ci occupiamo noi in questo sito web, è cucina. Roma e i romani molto devono alla piccola Amatrice, prima tra tutti la ricetta diventata simolo della cucina capitolina in tutto il mondo, la pasta all'amatriciana, appunto. Questo articolo vuole essere un piccolo omaggio ad Amatrice, raccontandoti 5 ristoranti di Roma dove mangiare la cucina tipica del bellissimo borgo reatino. 

Amatrice sull'Aventino

Una vera e propria istituzione in fatto di cucina romana, Taverna Cestia vede alla sua guida la famiglia Salvi, originaria proprio di Amatrice. Inutile dire che la regina della cucina della trattoria dell'Aventino è l'Amatriciana, preparata secondo una segreta ricetta di famiglia; non sfigurano nemmeno le selezioni di salumi di Amatrice. Quel tocco in più lo mette quello spirito da osteria di quartiere ma sempre al passo con i tempi. 

Amatrice in centro storico

Sono sessanta gli anni di Evangelista, altro caposaldo della cucina romana e di Amatrice qui a Roma. Anche qui, la gestione è in mano ad una famiglia originaria di Amatrice, i Mazzoni, che passa il testimone generazione dopo generazione. Famoso per il suo Carciofo al Mattone - ricetta unica e segreta creata appunto da nonno Evangelista -, il ristorante sul Lungotevere dei Vallati non sfigura nemmeno per i piatti tipici di Amatrice come l'Amatriciana, la gricia e la carne di agnello e i prodotti tipici del piccolo paesino in provincia di Rieti. 

Amatrice alle Capannelle

Giusto di fronte all'Ippodromo delle Capannelle, il Ristorante Salvi, dai più conosciuto come Trattoria delle Corse, vanta una storia lunga ormai una sessantina di anni. Un locale di Roma consigliato se si vuol gustare il meglio dell'Amatrice gastronomica a base di prodotti tipici locali e piatti preparati secondo le ricette tradizionali, come l'Amatriciana, la polenta con spuntature e la salsiccia d'Amatrice.  

Amatrice a Monteverde 

Anche a Monteverde vecchio si respira aria di Amatrice; da vinaio di quartiere a ristorante conosciuto in tutta la Capitola, la storia del Ristorante il Cortile è lunga oltre un secolo: ad iniziarla Giovanni e Maria, di Amatrice lui e di Norcia lei. Anche qui le origini non vengono tradite in cucina ed ecco un menu ricco di prodotti e ricette tipiche e che molto volentieri si apre ai piatti a base di pesce. 

Amatrice al Prenestino

Non nasconde già dal logo la volontà di proporre le ricette più tipiche e semplici della nostra tradizione in chiave contemporanea, svecchiata, attenta ad ogni dettaglio, ricercata: in una parola, gourmet. Siamo al Tavolo Ventisette, trattoria dallo spirito giovane del Prenestino. Da non perdere le paste fatte rigorosamente in casa, ovviamente condite con un ottimo sugo all'amatriciana. 

Foto copertina di Taverna Cestia, da pagina Facebook.
Iscritivi alla nostra newsletter, ogni settimana il meglio di Roma
 

  • EAT&DRINK
  • RISTORANTI E PIATTI TIPICI
POTREBBE INTERESSARTI:

​I ristoranti migliori dove farsi una scorpacciata di Tartufo Bianco d'Alba

Con i suoi 250 € all’etto di quest'anno si conferma la prelibatezza più costosa in tavola, ma bando alla tirchieria per una volta.

LEGGI.
×