I locali dallo stile vintage da conoscere a Milano

Pubblicato il: 30 gennaio

I locali dallo stile vintage da conoscere a Milano

Atmosfere d’altri tempi, carta da parati anni ’60 e menu della nonna o richiami all’arte di inizio ‘900: a Milano il vintage non è uno stile ma una vera e propria fede che richiama a sé sempre più estimatori. Fra gli storici, che sembrano essere lì praticamente da sempre, ai più recenti: ecco tutti i locali di Milano che vale la pena di conoscere per rivivere altri tempi e ricordarsi di una Milano che, quasi, non c’è più fatta di artigianalità, di bicchieri di vino o birra o drink old school e di tempi più dilatati e rilassati.

Quando il bere bene suona con la musica

..Nasce Gramm, che sta per grammofono, quello posto appena entri in questo locale in Ripa di Porta Ticinese. Piccolo, intimo e avvolgente è un salottino accogliente, ricco di particolari vintage come le stampe appese alle pareti che rimandano all’epoca vittoriana. La cocktail list è ispirata ai grandi compositori classici così puoi trovare Il Prete Rosso, che rimanda alla Primavera di Vivaldi, miscelato con aperitivo veneziano infuso al radicchio rosso, vermut rosso di Torino e Prosecco, o il 22/12/1808, dedicato alla sinfonia n5 di Beethoven con mezcal, sciroppo al caffè, bitter al cioccolato, angostura e vermut dolce.

Il dive bar di Città Studi 

Vero e proprio must di Città Studi, l’Union club è il ‘salottino di Milano’, aperto nel 2000 e oggi vera e propria istituzione in città. Dall’ambiente giovanile e spumeggiante, offre pranzi veloci e genuini con un ottimo rapporto qualità prezzo, aperitivi sani e gustosi e birra, vino e drink speciali per il dopocena. Il tutto è servito in un ambiente unico dallo stile vintage dai colori caldi con tavoli realizzati con materiale da riciclo e con opere d’arte esposte alle pareti colme di ricordi. un locale composto da elementi di recupero e da oggetti portati dagli stessi clienti che, nel tempo, hanno lasciato un segno con memorabilia provenienti da tutto il mondo con storie uniche da raccontare. 

Il grande ritorno degli anni '80

Dicevano gli Afterhours che non si esce vivi dagli anni '80... ma io mi chiedo, perché uscirne?! A raccontare alle giovani generazioni cosa sono stati gli anni '80 in termini di design ci pensa il NoLoSo, frizzante cocktail bar e bistrot in zona Nolo e punto di riferimento per la movida Gay Friendly ed Lgbt di Milano. Neon e tavoli colorati, pareti rosa e blue Tiffany, illustrazioni che strizzano l'occhio alle stile pop di Keith Haring. Il locale organizza il martedì sera una serata dedicata ai giochi da tavolo: una serata pre-digital in stile anni '80.  

Fra cocktail molecolari e atmosfere anni '70

Atmosfere d’altri tempi, anni ’70, e cocktail molecolari, affumicati oltre ad infusioni di spezie. Rebel è questo e molto altro ed i tanti affezionati già lo sanno. Il locale, situato fra Città Studi e piazzale Loreto, offre un ampio spazio su due piani che fa rivivere a pieno l’atmosfera frizzante ed energica degli anni Settanta, l’epoca della creatività, della libertà, della trasgressione, delle lotte politiche e delle contestazioni giovanili; gli anni della caduta dei tabù e della nascita del consumismo. Aperto tutti i giorni dalle 17,30 è il locale perfetto per chi ama  godersi un momento di relax, anche nei weekend visti gli ampi spazi, con un ottimo aperitivo homemade con buffet e con i cocktail sperimentali del barman Jor.

Tutto il fascino della Balera 

Un vero e proprio cult, la Balera dell’Ortica è uno di quei locali che sa stupire, senza tempo, che sa raccogliere a sé milanesi di ogni età. Il suo fascino di vecchio circolino di paese, con tanto di campo di bocce e di pista da ballo, è apprezzato da grandi e piccini che desiderano passare un pranzo o una cena o un dopocena di puro relax in un ambiente extra-informale, cordiale e giovanile offrendo una cucina tradizionale italiana casereccia da trattoria, senza fronzoli ma buona e sana con un ottimo rapporto qualità prezzo ed ampi spazi, sia nella parte interna che nel dehors.

La trattoria bolognese dove sentirsi a casa

Rimanendo sulla scia dell’ambiente da vecchia trattoria non si può non citare la Trattoria bolognese Da Mauro. Situata sui Navigli, è ormai il punto di riferimento per chiunque voglia godere di un’ambiente informale ma allo stesso tempo curato, a due passi dalla movida più viva di Milano. La parola d’ordine? Tradizione: nel piatto e negli arredi. Dallo gnocco fritto alle tagliatelle al sugo di cinghiale, Da mauro si ha sempre la certezza di stare bene e di mangiare come dalla nonna. Un locale dove il tempo sembra esserci fermato e che non delude mai con la sua atmosfera calda ed informale unica. Sentirsi a casa, anche se non si è minimamente bolognesi.

Fra lesso e risotto giallo

Assaporare la cucina lombarda di una volta in un ambiente da vecchia osteria, un po’ chic? Da Al Less  tutto questo è possibile. In un ambiente rustico, con un’eleganza senza tempo data dai dettagli bianchi dell’arredo e dai centrotavola ricamati, Al Less è un locale unico, piccolo ma luminoso con grandi tavolate di legno ed oggetti d’arte povera. Piatto forte del locale, che dà il nome. è il bollito cucinato e servito proprio come una volta, preparato con i tagli della tradizione: biancostato, reale, geretto, testina e ganassino. Da non perdere anche il Risotto giallo con ossobuco, abbondante e gustosissimo o i Tagliolini al ragù bianco e tartufo nero.

C'era una volta...a inizio '900

Uno dei primi a saltare in mente è il Premiato Forno Cantoni. Vero e proprio piacere per gli occhi e per il palato ricorda lo sfarzo della Grande Milano di un tempo, meta di artisti ed intellettuali. A due passi da Corso Sempione racconta la Milano romantica di una volta, di inizio ‘900, fatta di piccole botteghe, di luoghi dove ritrovarsi  e sostare a lungo, godendosi il tempo attimo per attimo. Aperto da mattina a sera, è sia un forno che un laboratorio di pasticceria che macelleria e propone prodotti cotti nel forno a legna, dolci fatti in casa e piatti della tradizione tra cui i tanti di carne, tagliata al coltello e salumi affettati al momento. Un vero tuffo nel passato per rivivere atmosfere e tempi di una Milano da cartolina in bianco e nero.

E tu, quali locali vintage conosci a Milano? 

Foto di copertina: Al Less
Foto: dalle pagine social dei locali 

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità della tua città? Iscriviti gratuitamente alla newsletter!

  • I MIGLIORI

scritto da:

Irene De Luca

Agenda, taccuino, registratore e macchina fotografica. Attenta alle nuove tendenze ma pur sempre “old school inside", vago alla ricerca di ispirazioni, di colori, di profumi nuovi per raccontare una Milano che poi tanto grigia non è.

IN QUESTO ARTICOLO
  • Union Club

    Via Moretto Da Brescia 36, Milano (MI)

  • Rebel

    Via Donatello 2, Milano (MI)

  • NoLoSo

    Via Luigi Varanini 5, Milano (MI)

  • Gramm Cafè Milano

    Ripa Di Porta Ticinese 49, Milano (MI)

  • Premiato Forno Cantoni

    Via Piero Della Francesca 40, Milano (MI)

  • al less

    Viale Lombardia 28, Milano (MI)

  • Da Mauro Trattoria Bolognese

    Via Lombardini 14, Milano (MI)

  • La Balera Dell'Ortica

    Via Giovanni Antonio Amadeo 78, Milano (MI)

POTREBBE INTERESSARTI:

​10 bistrot degli chef stellati: quando l'alta cucina è anche accessibile

Dalla celebrity Cannavacciuolo, ai tre stelle Michelin Enrico Crippa e Niko Romito, tante le tavole dove si mangia bene, spendendo il giusto.

LEGGI.
×