I ristoranti per guardare le partite a Barletta mangiando bene

Pubblicato il 30 settembre 2021

I ristoranti per guardare le partite a Barletta mangiando bene

Il calcio è la malattia più contagiosa degli italiani, non c’è proprio nulla da fare: dopo gli Europei neanche un attimo di respiro, si riparte con le qualificazioni ai Mondiali, per non parlare della ripresa del campionato, della coppa Italia e della Champions League. Dunque tutti incollati allo schermo: “frittatona di cipolle, familiare di birra gelata, tifo indiavolato e rutto libero” come vorrebbe Fantozzi. Ma invece di rimanere in casa, vi proponiamo 4 locali a Barletta in cui andare a vedere la partita e accompagnarla con un menu adatto a chi è un bomber anche fuori dal campo.

Il tempio della birra


Il Saint Patrick è il tempio della birra a Barletta, non si discute, è un pub di fiducia, riservano un buon servizio e per quanto riguarda la spillatura sono perfetti, se ogni tanto lo schermo diventa nero non è a causa di un guasto tecnico, bensì degli schizzi scuri della Guinness che imperversa nel locale. Oppure si passa a una lager 13 Hop House per combattere le giornate afose che resistono a settembre. Se la tua squadra sta sotto di una rete puoi lenire la tua sofferenza con una succulenta cowboy steak, la celebre bistecca texana che per un attimo ti farà sognare il pareggio.
Abbonamento Amazon Prime Video
Saint Patrick: Via Cialdini, 17, Tel: 0883347157 - 

Pizze gourmet e antipasti calabresi


Nella ristopizzeria de I Bucanieri, nella sala interna, mentre il tuo giocatore preferito sbaglia un rigore, ti è appena arrivata al tavolo la loro pizza con metodo di impasto “indiretto”, con dosi minori di lievito, che ti permettono di digerire meglio la sconfitta.. Se la tua squadra è già in zona retrocessione ti consoli con il loro antipasto "del Corsaro" dai sapori decisi calabresi con speck granico nero, crostini alla ‘Nduja e pecorino, o se il derby viene vinto all’ultimo minuto la goduria può essere paragonabile solo a una loro specialità: parliamo di una pizza gourmet consigliata anche nella versione ai sette cereali con mozzarella di bufala DOP, salmone affumicato, julienne di zucchine e citronette al limone e menta.
Abbonamento Sky
I Bucanieri Pizzosteria: Vico Gloria, 1/A Corso Garibaldi, 147, Tel: 39 320 079 5732, 

Con il Bretzel la Germania torna in campo


Friedrich II, pub e ristorante che rende omaggio al grande Federico II di Svevia, l'imperatore che, sotto il suo dominio pugliese, rese florida e importante la città di Barletta, ha come portate il bretzel, per richiamare un piatto tradizionale della Germania allo stinco di maiale e al connubio di mix e consistenze dei vari hamburger, le cotture sono ben definite e le patate scrocchiano che è un piacere, senza dimenticare la classica baguette con prosciutto crudo, pomodri secchi e stracciatella. Se la Germania ai mondiali l'abbiamo battuta, qui con il cibo può avere la sua rivincita.
Abbonamento Sky
Friedrich II: Piazza della Sfida 10, Tel: 0883348197 

Hamburger da fallo da ultimo uomo


Il Grand Bistrot prima di tutto vanta una gran posizione centrale, situato in una zona storica, vicino al Colosso di Barletta, grazie al maxi schermo i clienti hanno tifato al meglio la nazionale. Dalle novità di bocconcini di bufala con cuore di tonno rosso in crosta di pistacchio all’hamburger da fallo da ultimo uomo con crema di pistacchio, chips di patata, tartare di salmone, stracciatella e scorzetta di limone grattugiata, fino all’aperitivo inebriante al pomodoro secco, oxley london dry gin, indian fever-tree e foglie di basilico i goal sono assicurati.
Grand Bistrot: Vicolo Ospizio 5, Tel: 3803660001
 

Immagini interne di I Bucanieri, Friedrich II e Grand Bistrot sono tratte dalle rispettive pagine social. Immagine interna di Saint Patrick di Gaga Jovanovic.
Foto di copertina >Saint Patrick, shooting di Gaga Jovanovic per 2night

  • VEDERE LE PARTITE

scritto da:

Augusto Ficele

Amante del vino, mi vergogno di essere un poeta, canto le canzoni di Lucio Dalla, non porto al polso l'orologio, mi avvicino al ragù per sentirlo pippiare.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Ecco i migliori vini d'Italia per la Guida del Gambero Rosso appena uscita

I Tre Bicchieri sono 476. I produttori hanno saputo recuperare il terreno dei mesi perduti, hanno passato più di un anno a curare vigneti e ad aggiornare cantine, e i risultati di questo lavoro sono evidenti, spiega la guida.

LEGGI.
×