A Venezia l'aperitivo non è bello se non scatta nel campiello

Pubblicato il 8 settembre 2021

A Venezia l'aperitivo non è bello se non scatta nel campiello

Forse vivo un blocco creativo o forse, mentre il mio corpo è ben saldo sulla working station, la mente è rimasta in quell'isola sperduta nel Mar Tirreno. Sta di fatto che non trovo le parole giuste per descrivere l'esperienza stupenda di fare aperitivo in un campiello o in un campo veneziano. Se non le trovassi per dipingere la mia cena di ieri mi sentirei una paroliera fallita, ma in questo caso sono più indulgente con me stessa perché Venezia è una città ineffabile, impossibile da imbrigliare in una qualsivoglia descrizione. Tanto meno quando fa da sfondo all'aperitivo più agognato della vita: senza stress, senza il rumore del traffico di sottofondo, con il vino buono e i cicchetti lagunari. Dove? In riva è uno spettacolo, ma nei campi e nei campielli dello storico pesce è un tuffo liberatorio nel cuore di Venezia.

Aperitivo in Campo drio la Chiesa

Sempre a Cannaregio e anche questa volta uscendo dai soliti giri, schemi e dogmi del bacaro turistico. Bacaro Risorto espone la sua idea schietta di godimento attraverso una cantina popolata di vini naturali e di birre artigianali da accompagnare, in aperitivo, ad un ricco tagliere di salumi e formaggi e dai cicchetti come le polpette di baccalà mantecato e quei crostini talmente farciti che la fetta di pane si scorge appena. Un bacaro rock dove il pastrami va a braccetto con le sarde in saor e il rustico dehors attira under 30 e over 60.
Bacaro Risorto. Campo Drio La Chiesa, 4467 - Venezia. Tel: 3403017047

Aperitivo in Campo San Stin

Nel sestiere di San Polo e più precisamente nel Campo San Stin frequentato e amato dai veneziani "veri" ci si vizia parecchio con gli aperitivi del bacaro contemporaneo Vizietto che schiera al bancone una serie niente male di paninetti imbottiti. Oltre ai vini e allo spritz di può contare su una selezione di birre alla spina dalla IPA Goose Island alla Hoegaarden. Delizioso il dehors impreziosito dal caratteristico pozzo.
Vizietto. Campo San Stin, 2532 - Venezia. Tel: 0410992420

Aperitivo in Campo San Tomà

Ogni volta che mi ci ritrovo dentro (sì, come fosse una dimensione parallela!) penso:"Ma quanto è bello Campo San Tomà?". Dopo uno spritz al Select e una carrellata dei cicchetti che Basegone esposti in vetrina come fossero piccole opere d'arte, il campo mi sembra anche buono, oltre che bello. Un connubio che fa innamorare all'ombra della Scoletta dei Calegheri, di nuovo nel sestiere di San Polo.
Basegone. Campo San Tomà - Venezia. Tel: 3471063612

Aperitivo in Campiello San Tomà

A pochissimi minuti di passeggio, eppure in una location che ci appare completamente diversa, Ciak serve il suo aperitivo nello spazioso e appartato dehors del placido campiello. Tanti "piattini" che racchiudono l'essenza della cucina veneziana, le polpette, i crostini, i vini e i cocktail. Semplice e di classe, senza tirarsela.
Ciak Venezia. Campiello san Tomà - Venezia. Tel: 0415285150

Aperitivo in Campiello del Spezier

Ed ecco servita la riprova che si può avere tutto: campiello, riva e ponticello. Il piccolo Al Muretto occupa un angolo fortunatissimo della zona di San Stae, vicino a Campo San Giacomo, dove si respira a pieno la vita lenta e insieme brulicante di Venezia. Vini da tutta Italia con referenze naturali, spritz, cocktail rinfrescanti e cicchetti classici e creativi.
Al Muretto. Campiello del Spezier - Venezia

Immagine di coprtina dalle pagina Facebook di Bacanera
Altre immagini dalle pagine Facebook dei locali 
 

  • APERITIVI MEMORABILI

scritto da:

Martina Tallon

Amo mangiare ma sono sempre a dieta, non riesco mai a stare ferma anche se alla guida sono un pericolo, adoro andare per locali però sono un po' tirchia. Le contraddizioni sono il mio pane quotidiano: mai prendersi troppo sul serio.

IN QUESTO ARTICOLO
  • Ciak

    San Tomà 2087/C, Venezia (VE)

POTREBBE INTERESSARTI:

​The Best Chef Award 2021, chi ha vinto?

Sono stati annunciati i vincitori dei The Best Chef Awards 2021 ad Amsterdam. E spicca anche l’Italia.

LEGGI.
×