I sogni si avverano: 5+1 tappe per la tua gita alcolica fuori Padova

Pubblicato il: 18 luglio 2019

I sogni si avverano: 5+1 tappe per la tua gita alcolica fuori Padova

Avevo appena 18 anni quando ordinai un'acqua e menta, contro la mia volontà. Il mio appuntamento chiese per primo al cameriere un tè alla pesca, così per non sembrare la solita beona, seguii la scia della bevanda inutilmente zuccherosa. Da lì, mi sono detta: mai più. Sarei uscita solo con ragazzi dalla gita alcolica facile, di quelli che se non prendi almeno un aperitivo hai qualcosa da nascondere. E infatti, ha funzionato. Non si può dire di conoscere davvero una persona senza averne sopportato sbornia e postumi: se è adorabile dopo il terzo Negroni, è fatta. E quindi gita alcolica sia, per tutti i wine lovers che non vedono l'ora di esplorare i dintorni di Padova sulla scia della buona vendemmia.

Gita alcolica 1°tappa: Este

Aperitivo in enoteca, in piazza ad Este e buona parte dei tuoi problemi quotidiani se ne vanno dopo un calice di bollicine e un paio di cicchetti gourmet. Ma anche con un Americano, un Mi.To e un Negroni. Niente paura del tasso alcolico: se on vuoi pescare dalla sterminata cantina del locale, va bene anche un aperitivo vintage: dicono che sudare faccia proprio bene, soprattutto in estate, da ExtraDry
ExtraDry. via Matteotti, 31 - Este. Tel: 3402739588

Gita alcolica 2°tappa: Baone

Se il centro città diventa soffocante, rifugiati sui colli di Baone. Qui, Ristoro La Vallesana ti accoglie immerso in un paesaggio idilliaco che esplode (di bellezza) al tramonto. Con un grande tagliere di salumi e formaggi locali, e una bottiglia di vino veneto o friulano. Da condividere con gli amici, alla faccia di chi non si stacca dall'aria condizionata nemmeno per l'aperitivo bucolico del fine settimana. 
Ristoro La Vallesana. via Vallesana, 4b - Baone. Tel: 3402739588

Gita alcolica 3°tappa: Mestrino

Che fare a Mestrino? Bere! Bene però. In Enoteca Centrale si gusta una cucina raffinata - quella dell’executive chef Mattia Barbieri e brigata - ma senza fronzoli, condita con l’accoglienza calorosa tipica dell’osteria veneta. In cambusa 800 etichette da tutto il mondo, con una predilezione per lo champagne.
Enoteca Centrale. via IV Novembre, 59 - Mestrino. Tel: 3402739588

Gita alcolica 4°tappa: Abano

Prima la sauna, alle terme, una tisana allo zenzero e una mela verde. Poi un salto "in bottega" a L'ombra che conta per uno spunciotto e un calice di vino, oppure una bottiglia (il relax si sa, è un buono stimolo a godersi la vita). Sapiente la lista di vini alla mescita, interni caldi graziosamente arredati a mo’ di “casa della nonna rimodernata dalla nipote designer”, dehors con tanti posti a sedere. 
L’ombra che conta. piazza San Martino, 2 - Abano Terme. Tel: 3934282434

Gita alcolica 5°tappa: Arquà Petrarca

La valle e il borgo di Arquà Petrarca si ammirano (e si apprezzano di più) dalla terrazza dell'Enoteca di Arquà, madrina dello Spritz Euganeo, con la giuggiola e il Fiori d'arancio. Poi salumi e formaggi locali, sottoli artigianali praticamente introvabili, taglieri e bruschette. Molti dei prodotti usati in cucina, si acquistano direttamente in enoteca.
L’enoteca di Arquà. via Castello, 9 - Arquà Petrarca. Tel: 0429777364

Gita alcolica: il +1

Non sei nemmeno rientrato a casa e già ti prende la malinconia della gita appena conclusa. Ebbene, come quando i postumi della sbornia passano solo con il bicchiere della staffa, anche in questo caso è meglio fare ultima tappa sulla via del ritorno. Enoteca Il Moscerino è sufficientemente bucolica, semplice e diretta da non interrompere la magia del fuori porta. Mescita interessante, birre artigianali curiose e un taglierino di cicchetti offerto.
Enoteca Il Moscerino. via Pietro Bembo, 11/a - Padova. Tel: 0498806425

Immagine dalla pagina Facebook di Ristoro La Vallesana

  • ANDARE PER BORGHI
  • APERITIVI MEMORABILI

scritto da:

Martina Tallon

Amo mangiare ma sono sempre a dieta, non riesco mai a stare ferma anche se alla guida sono un pericolo, adoro andare per locali però sono un po' tirchia. Le contraddizioni sono il mio pane quotidiano: mai prendersi troppo sul serio.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Direttamente dal nord Europa, ecco i bike bar che devi provare, perché sono hipster nell'anima

Caffè, bicicletta e design. La loro nascita è legata alla riscoperta della mobilità sostenibile e della possibilità di spostarsi in bicicletta anche in città.

LEGGI.
×