Tutti i motivi per mettere Saikesushi in cima alla lista dei sushi mestrini

Pubblicato il: 9 luglio 2018

Tutti i motivi per mettere Saikesushi in cima alla lista dei sushi mestrini

Non tutti gli all you can eat sono uguali. Saikesushi è un posto diverso, e lo respiri appena varchi la soglia. Sarà per la gestione famigliare, o per l'ambiente, davvero curatissimo, sarà per la schiera di sushi men indaffarati nelle preparazioni e negli impiattamenti.

Originale! Il sushi bar e il dehors dove accomodarsi 


All'ingresso un bancone con gli sgabelli, proprio come nei sushi bar giapponesi (non dirci che non hai mai visto il film "Hiro e l'arte del sushi"). Lì ci si può accomodare se si è dei mangioni curiosi di vedere come i piatti vengono preparati passo a passo dalle abili mani degli chef. Proprio in vista, sullo stesso bancone, anche la piastra teppanyyaki, per le preparazioni cotte.
 
All'esterno c'è una veranda coperta, con i tavolini e un po' di verde per mangiare al fresco durante la bella stagione. La posizione strategica, a 5 minuti a piedi da Piazza Ferretto lo rende una buona tappa anche se dopo cena si vuole andare a fare quattro passi.

La proposta all you can eat 

Con 11,90 euro a pranzo e 20,90 Euro a cena si può pasteggiare a volontà, non solo con il sushi e i piatti caldi presenti sulla carta, ma anche scegliendo cosa cuocere alla piastra teppanyaki. Tutto viene ordinato alla carta, preparato al momento e servito al tavolo. A questa cifra vanno aggiunti 1Eeuro di coperto e le bevande a pranzo, oppure 2 Euro di coperto e le bevande a cena.

Sì, ma cosa si mangia? 


I classici hosomaki, sono serviti anche fritti, con salmone, Philadelphia e salsa teriaki. Da non perdere i "muro", i triangolini di riso giapponese che chiunque oggi abbia più di trent'anni ha visto mangiare nei cartoni animati. Poi ci sono i futomaki, anche qui ordinabili anche nella versione ditta, con tonno, granchio, avocado, cetriolo e maionese. E poi i tiger roll con gambero fritto e Philadelphia avvolti in salmone e avocado. Infine, i gunkan, con tartare di salmone o tonno e salse, i teriaki e i chirasci (le ciotole di riso con pesce crudo).

Se al crudo, pereferisci i piatti caldi, la lista è di nuovo molto lunga: spaghetti di grano saraceno, di riso o di soia oppure riso saltato. Ma anche ramen e zuppa di miso per cominciare. e poi, tra i secondi, pollo alle mandorle, al limone, ai funghi e bamboo. Gamberi saltati e manzo piccante, o funghi e bamboo.

Ci sono anche il Teppanyaki, la tempura e i fritti


Tutti coloro che subiscono il fascino del Teppanyaki a vista, possono ordinare udon di riso, spiedini di pollo, di gamberi o di seppie, verdure miste, tofu, involtini di manzo. Tutto preparato espresso alla piastra e accompagnato con le salse fatte in casa dal locale.

Tanta attenzione a vegetariani e vegani


Sono tantissimi i piatti del menù  che piacciono anche a chi  ha scelto di non mangiare carne e pesce. Qualche esempio? Gli involtini giapponesi con verdure, alga wakame, edamame (fagioli di soia), la zuppa di miso e gli hosomaki con avocado e mango.

L'extra menu e i dolci, per soddisfare tutte le voglie

Quando si vuole esagerare, il menu propone anche una serie di "special" non inclusi nella promozione all you can eat, come il tonno appena grigliato in salsa ponzu, il sushi di anguilla o lo special roll con gambero e granchio e Philadelphia all'interno avvolto in carpacci misti di pesce.

Per finire, inutile dire che i dolci, in un posto dove si viene a gustare il sushi, sono la classica ciliegina sulla torta. Anche qui l'originalità regna sovrana: da provare il mochi, il tradizionale dolcetto giapponese, in versione gelato oppure fritta e le patate dolci giapponesi. Poi ovviamente, nel solco della tradizione, ci sono il gelato fritto, la frutta caramellata e il gelato a vari gusti.

Qualcosa di speciale da bere

Da provare sicuramente il prosecco Yu by Astoria, il celebre prosecco studiato apposta per il sushi. Una piccola carta di vini bianchi e rossi, e di vini alla spina fa da contorno alle birre, giapponesi e non.

L'asporto e la consegna a domicilio

Ogni portata è disponibile anche per l'asporto, per grandi lotti si organizzano anche consegne a Venezia, per piccoli lotti il locale ha una convenzione con Foodracers. altrimenti, se si desidera solo l'asporto e si va al locale a ritirare la merce si ottiene uno sconto del 10% sul prezzo di listino.
 

  • RECENSIONE
IN QUESTO ARTICOLO
×