Basta centro: la colazione a Padova fuori dai soliti giri

Pubblicato il: 7 ottobre 2020

Basta centro: la colazione a Padova fuori dai soliti giri

Per gli sugar-addicted la colazione è un momento irrinunciabile. Lo zucchero e la caffeina che entrano in circolo hanno un effetto positivo sull’umore complessivo della giornata e sulla produttività. Sì, insomma, se non concludo niente nella mia vita do la colpa alla dieta. Ma se gli sugar-addicted sono anche coloro che si annoiano facilmente e che sono alla continua ricerca di cose nuove, il disastro è fatto: addio ai bar e alle pasticcerie del centro storico e scusate amici e colleghi. La colazione in centro tra le piazze e via Roma è bella, ma anche prendere la macchina e imboccare la tangenziale può regalare emozioni inaspettate. Seguimi. 

Dietro Prato della Valle 

È nuovo e ha tutte le potenzialità per spaccare e, nonostante il periodo difficile del lockdown, si è sempre fatto valere. Il suo simbolo è un ananas, il suo nome è Welcome ed è un cocktail bar, ma non farti ingannare perché la sosta da Welcome inizia già dalle 7 di mattina (e no, non per bere un prosecco). Siamo dietro Prato della Valle e questo locale elegante e dalle linee pulite ti dà davvero il benvenuto. Sarà merito di Giulia, e del suo sorriso, o sarà merito delle brioche sfogliate o dei sofficissimi e zuccherosi Krapfen inzuppati in un cappuccino lontani dal via vai di lavoratori e studenti che affollano il centro. Se invece sei per il salato, via a super tramezzotti, tostoni e panini farciti, validi, chiaramente, anche per il pranzo e per l'aperitivo diurno (11-13), in promozione con spritz, calice di vino o birretta. La colazione fuori dai soliti giri, a Padova, è una colazione da “tanto di cappello”. 
Via Giordano Bruno, 12 - Padova - 3497946951

All'Arcella

Siamo nel quartiere della movida, amatissimo per molti aspetti e disprezzato per altri, Le Sablon è motivo di vanto per l’Arcella. Di fronte alla fermata del tram, distante dal centro ma immediatamente raggiungibile, la pasticceria si distingue per i suoi ampi spazi e per la sua proposta sempre diversificata. Dal 1998 la regola è una: cambiare, evolversi ed aumentare quanto più possibile la qualità. Le brioche sono tantissime e tutte diverse per impasto, per ripieno, per forma, per gusto e non mancano le alternative vegane. Anche la pasticceria mignon regala gioie con bicchierini, monoporzioni, macaron, biscotti e diverse lavorazioni al cioccolato.
Via Guido Reni, 67 - Padova - 049 601361

A Mortise

Hai presente Mortise? Sì, dai, il quartiere dietro il Centro Giotto, dietro via Venezia, piccolo, alberato e pieno di rotonde? Non è un quartiere che si frequenta, non è un quartiere in cui vai perché “c’è movida” ma, sicuramente, è un quartiere in cui potresti andare per la colazione. Chi ci abita la conosce come il salotto di casa sua: parlo della Pasticceria Agostini, che dal 1960 sforna e decora peccati di gola di ogni tipo. Non solo le classiche brioche e pezzi “da colazione”: puoi sederti e ordinare anche delle monoporzioni di torta (la monoporzione di foresta nera specialmente) e cedere alle tentazioni. Ah, dimenticavo. C’è un ampio parcheggio, visto che bello uscire dal centro?
Via Pietro Maroncelli, 97/E - Padova - 049 772126

A Vigonza

Aperto dalle 5 di mattina per chi le ore piccole le fa veramente, Ore Piccole è una cornetteria, ma sono presenti anche altre paste che fanno una concorrenza spietata ai cornetti. “Dovrei arrivare fino a Vigonza per un cornetto?”, potresti chiederti. Sì, sì e altre mille volte sì. Perché da Ore Piccole non mangi semplici brioche: hai la possibilità di scegliere con quale delle creme, che trovi sul listino, farcirle. Ce n’è di tutti i tipi: confetture, nocciolata, pistacchio, ricotta, crema al cocco, crema ai frutti, al cioccolato bianco e – per i più golosi e per chi ha ballato tutta la notte – anche le doppie combinazioni, come mascarpone e nocciolata. La scelta è dura ma se dovessi decidere di portare a casa un intero vassoio “tutti i gusti + 1” nessuno ti giudicherà.
Via Padova, 50 - Vigonza (PD) - 347 496 4335

A Selvazzano

A capo c’è il Maestro Dianin e dietro di lui anni di esperienza che lo hanno reso quello che è oggi: punto di riferimento nel panorama della pasticceria. D&G Patisserie si trova a Selvazzano e per dolci creazioni visivamente accattivanti non poteva mancare un arredamento che fosse all’altezza. Da D&G non fai solo colazione ma vivi un’esperienza fatta di ricerca e attenzione negli ingredienti e nei dettagli. Brioche, veneziane, monoporzioni, macaron, succhi di frutta fatta in casa, tiramisù rivisitato: ogni creazione è una coccola alla vista e all’assaggio.
Via Monte Grappa, 30 - Selvazzano Dentro (PD) - 049 637201

Ad Albignasego

Appena fuori Padova, ad Albignasego, la pasticceria di Daniele Allegro sforna opere d’arte e il suo nome – L’arte della pasticceria – non è una sterile autocelebrazione ma una dichiarazione d’intenti. Specialità della casa sono le meringhe croccanti e non stucchevoli, le brioche sfogliate e ben farcite, i krapfen morbidissimi e i lievitati il cui nome si dimentica (ma il sapore no). Ma una menzione d’onore va, appunto, alla pasticceria mignon. Il bancone è immenso e coloratissimo e, come sempre, la scelta è difficile. Dopo una lotta contro l'insaziabile istinto e dopo l'alleluja delle papille gustative, si beve un caffè e si riparte. Prossima tappa?
Via Roma, 76 - Albignasego (PD) - 049 862 6329

Foto di copertina dalla pagina Facebook di L'arte della pasticceria

  • VITA DI QUARTIERE
  • SWEET HOUR

scritto da:

Irene Paladino

Romantica e testarda. Amo il cibo e gli spritz, specialmente se in piazza con un'allegra e pazza compagnia. Libri, gatti e il mare della Sicilia sono gli ingredienti della mia felicità.

IN QUESTO ARTICOLO
×