Dimmi che mestrino sei e io ti do il numero del delivery che fa per te

Pubblicato il: 7 maggio 2020

Dimmi che mestrino sei e io ti do il numero del delivery che fa per te

Partiamo dal detto "dimmi con chi vai e ti dirò chi sei" e adattiamolo alle esigenze odierne. No, non fraintendermi. Non voglio sapere chi siano i tuoi "affetti stabili" (lascio ònere e onòre all'impeccabile giurisdizione statale alis al libero arbitrio alias alla coscienza civica). Per esigenze odierne intendo cibo e drink da consumare a casa, anche con i propri congiunti, purché, se non conviventi, a distanza di un metro e indossando la mascherina! Tanto, anche se s'imbratta di sugo, rimane lavabile. Quindi: "dimmi che delivery chiami e ti dirò chi sei". Però aspetta, la localara qui dovrei essere io, dunque che ci sto a fare se non a darti qualche info utile? Insomma: dimmi che mestrino/a sei e io ti do il numero del food delivery che fa per te


Il reazionario dell’Alto Adriatico

C’è chi al polpo con salsa d’arachidi, emulsione di basilico, polvere di olive taggiasche (by Cucchiaio d’argento), preferisce ancora le ancestrali seppie in tecia, o altre tipiche ricette dell’Alto Adriatico: spaghetti con le telline, anguilla in umido, sarde in saor, baccalà mantecato, il branzino al forno, l’orata alla griglia. Chiamiamolo, affettuosamente, reazionario e indichiamogli la cucina dello storico Al Cason  Zelarino, con il suo approccio alla tradizione assolutamente puristico. Il livello è piuttosto alto, non ci si aspetti ci suoni il campanello la classica osteria “alla buona, senza troppe pretese”. Il ristorante prevede sia asporto che consegna a domicilio gratuita, dal venerdì alla domenica a pranzo. Gli ordini per il pranzo devono esser fatti entro le 11, per la cena entro le 18. Per info e prenotazioni si chiama lo 041 907907 si contatta privatamente il locale tramite i canali social, come msn.
Ristorante - Osteria Al Cason, Via Gatta 112A, Zelarino, Venezia

Il settario giappo

La comunità dei sushi addicted è ormai più numerosa ed esibizionista di una setta religiosa: almeno una volta a settimana bisogna mangiare il sushi, onorare il sushi, fotografare il sushi, condividere il sushi, convincere il mondo intero della supremazia del sushi. Sicché, anche il Saikesushi di Mestre (detta tra noi, il miglior all-you-can-eat della città), si è sentito in dovere di accontentare i tanti devoti, mandando il delivery man a suonare loro i campanelli meglio di un Testimone di Geova. Questo non porterà parole ma "solide realtà": nigiri, uramaki, gunkan, sashimi, ma anche piatti caldi come gyoza, ramen, tempura. Insomma, per il take away o la consegna a domicilio dalle 18 alle 21, l'intero menu del locale è a disposizione. Si scrive su Instagram, Facebook, indirizzo mail saikesushi@yahoo.com, oppure si chiama lo 041 4768155.

Il menu delivery e take away
Saikesushi, Via forte marghera 77, Mestre, Venezia

Il wanna be 

Lo si sa, il Caffè Concerto è la roccaforte del fighetto medio-alto borghese mestrino, un po' milanese wanna be. Ma non riduciamo il tutto a un cliché; al locale di Favaro si mangia effettivamente bene. Il menu propone street food gourmet e piatti piuttosto sofisticati d’impronta contemporanea, sia di terra che di mare, crudi compresi. Alcuni di questi sono disponibili anche in formato “assaggio” in modo che una singola persona possa sperimentare cibi diversissimi nell’arco di una cena. Coerentemente alla proposta culinaria i prezzi sono medio-alti. Dalle 18.30 via alla consegna a domicilio di cucina, vini e drink. Si ordina dal lunedì al sabato (dalle 9 in poi), tramite app scaricabile su Google play o telefonando allo 041 634100/ 041 634328.
Caffè Concerto, Via Passo San Boldo, 21, Favaro Veneto, Venezia

L’incorreggibile zucchero-dipendente

È scientificamente dimostrato come il 90% della popolazione in quarantena abbia assunto almeno un paio di chili. Ma l’incorreggibile mestrino non si ferma, assuefatto ormai ad assidue assunzioni di zuccheri, si fa arrivare a casa o va a ritirare in loco le brioche, i mignon, le monoporzioni, le torte, la pasticceria salata di GaRò. Cosa buona e giusta (assolutamente mai scontata) è la possibilità di trovare prodotti vegani, milk free, sugar free e gluten free. Nel sito ci sono tutte le info per l'ordinazione delivery o take away. Si manda un sms o messaggio Whatsapp al 393 8020698 oppure si scrive alla pasticceria tramire Facebook o Instagram.

Il sognatore di un gelato di mezza estate

Contro ogni pronostico, il vero sognatore, s’immagina già sotto l’ombrellone, con un enorme gelato in mano. Lasciamolo fare, non si è improvvisato virologo e nemmeno economista, ci ha risparmiato ogni pedanteria, sperando solamente in un'estate non dico epica, ma accettabile. Nel frattempo, il miglior gelato di Mestre da leccare nella triste terrazza casalinga o passeggiando tra i portici della splendida cittadina, è sicuramente quello di Chocolat. Per un mestrino la gelateria 3 coni Gambero Rosso non ha bisogno di grandi presentazioni. Eccellenza pura a cominciare dalla materia prima. E non vale solo per il gelato ma anche per muffin, cannoli siciliani, tiramisù monoporzione e torte. 
La sede di Via Allegri (la più recente), pur avendo aperto le porte al take away (tutti i giorni, dalle 7 alle 20) continua con il servizio a domicilio, tramite Deliveroo, Fohood, messaggio privato alla pagina Facebook o Whatsapp al 340 5590899.
Area di consegna gratuita: Mestre centro, Marghera centro, Cipressina, Quartiere Pertini e Carpenedo.
Area di consegna al costo di 5 euro: Gazzera, Marghera, Chirignago, Zelarino, Favorita, Favaro, Campalto.
Il menu delivery
Nel frattempo aspettiamo tutti la riapertura della sede di Corso del Popolo.
Gelateria Chocolat, Via Gino Allegri, 27, Mestre, Venezia


Foto di copertina "Mestre - la torre dell'orologio" di Didier Descouens (CC BY 4.0) 
Foto per Saikesushi di Chiara Rigato per 2night (interna )
Immagini interne di Al Cason, GaRò e Chocolat dalle pagine Facebook dei rispettivi locali. 

  • GOURMET IN PANTOFOLE

scritto da:

Martina Vascellari

Letterata / Clubber / Junk food addicted

IN QUESTO ARTICOLO
×