Guida agli aperitivi tra Ostuni e Brindisi, senza mal di piedi

Pubblicato il 31 luglio 2021

Guida agli aperitivi tra Ostuni e Brindisi, senza mal di piedi

Il problema sono le scarpe. Io l’ho sempre detto che un aperitivo non vale l’altro per noi donne. Il motivo? Perché è necessario conoscere con una buona ora di anticipo il locale che si è scelto per essere sicure delle scarpe da indossare. Soprattutto ora che è estate. Non vogliamo mica fare la figura di quella impantanata con il tacchetto stiloso nella sabbia mentre sorseggia un fantastico sex on the beach e alle sue spalle il sole tramonta nel mare calmissimo. Ciabatta sia. Figa ma ciabatta. Ma se poi ci ritroviamo nella lounge dell’hotel mille stelle e la ciabatta è a dir poco “inappropriate”?

E no, il rito dell’aperitivo non è cosa da prendere alla leggera e, al saldo di cocktail fatti bene, location da paura, stuzzichini goduriosi, birre artigianali, vini alla mescita, barman o bar woman da far girar la testa, la scelta va fatta anche in funzione delle scarpe da indossare. Così con un po’ di attenzione anche nella mia zona che ormai più à la page non ce ne è, dove è tutto un pullulare di masserie super trendy, lidi ecochic, trulli e palazzi restaurati in modo meraviglioso, è possibile indovinare la scarpa giusta per godersi in santa pace il momento più cool della giornata, l’aperitivo. 

Osiamo il tacco per l’aperitivo "a palazzo"


Circondati da opere di arte contemporanea e immersi nella quiete di un giardino interno si sorseggiano cocktail da dieci e lode, merito del "maître à cocktail", Leonardo Giorgini, arrivato a Ostuni dalla Capitale già qualche anno fa. Dopo  un’esperienza in proprio, Leonardo ha avuto il beneplacito delle due signore svizzere, Pascale e Ulrike, proprietarie del Paragon700, un boutique hotel molto chic, sorto qualche anno fa in uno storico palazzo della Città bianca. Oltre ai cocktail, la cura è totale anche nell’offerta degli stuzzichini a metà tra la tradizione pugliese e la cucina fusion, curata anche questa da uno chef stellato.
Paragon700. Largo Michele Ayroldi Carissimo, 14 – Ostuni (Br). Tel: 0831 36 92 19

Sneakers, o sandali bassi per il Bistrot


Passeggiare tra i vicoli stretti e bianchissimi del centro storico di Ostuni è molto inebriante ma non alla portata di tutti. Che, tra il caos delle giornate agostane e le chianche (tipica pavimentazione a pietra) mai perfettamente allineate, non è facile mantenere bene l’equilibrio. Le sneakers o un sandalo non troppo alto sono le scelte perfette per raggiungere il Borgo Antico Bistrot, dove l’aperitivo viene servito ai tavoli dislocati lungo una viuzza scoscesa con tanto di panorama. Qui si va in particolare per “l’aperitivo pugliese”, una carrellata di proposte gastronomiche tipiche della zona, da accompagnare a una birra fresca o a un bicchier di vino. 
Borgo Antico Bistrot. Vico Francesco Dottor Pina, 8 - Ostuni (Br). Tel: 333 452 4139

Infradito hippy chic al Santuario


È l’ultimo nato della premiata ditta The Sanctuary, eco retreat. Dopo Roma, Milano e Ibiza sbarca sulla costa di Ostuni quello che si autodefinisce “Un’oasi di pace in un luogo senza tempo”. Un po’ bar, un po’ ristorante fusion un po’ centro di partiche olistiche e spettacoli ancestrali. The Sanctuary Ostuni offre la possibilità di passare un pomeriggio tra sonorità ricercate, ogni sera un dj diverso, e cocktail esotici. Formula aperitivo degustazione di mise en bouche: assaggini di tartare di pesce fresco, falafel e altre specialità della cucina esotica più un calice di vino, tra spettacoli di mangiafuoco e body painting. 
The Sanctuary Ostuni. Via del Procaccia – Ostuni (Br). Tel: 324 980 7988

La tipica ciabatta tedesca per un aperitivo a KM0


In Puglia oltre al mare e al bianco dei borghi è bellissimo visitare la campagna. Muretti a secco, terrazzamenti, terra rossa e ulivi secolari fanno da cornice al nostrano Trullishare. A pochi chilometri da Ostuni nell’agro di San vito dei Normanni, l’aperitivo del Ristolio De Cillis è a base di prodotti a km0. In primis l’olio extra vergine di oliva di cui i De Cillis, sono produttori da almeno 2 secoli. I pomodori e gli ortaggi sono quelli dell’orto di casa.  Ogni sera si può degustare una ricetta a base di legumi provenienti da produttori della zona. Alla preparazione dei piatti così come in sala ci lavora tutta la famiglia. Qui il rito dell’aperitivo sotto gli ulivi si prolunga dalle 19.00 alle 24.00, ogni sera.
Ristolio De Cillis. Prov.le per specchiolla km1, San Vito dei Normanni (Br). Tel: 344 2758717
 

Riprovate il tacco ma ci sta bene anche la sneaker


Un bel locale nel centro del capoluogo. A Brindisi città vale una sosta pre-cena NumeroPrimo la vinoteca di Tenute Rubino, una delle più famose cantine pugliesi. Affacciato sul lungomare di Brindisi, il locale abbina unbuona scelta di prodotti locali alla carta dei vini di produzione propria. Per quanto riguarda il menu degli aperitivi si può scegliere tra il “leggero” con soli olive e taralli, made in Puglia manco a dirlo, o il Corposo che comprende una selezione di 12 appetizers di terra e mare, crudo e cotto. Da segnalare anche il menu delle frise per chi ha già fame.
Numero Primo. Viale Regina Margherita, 46 – Brindisi. Tel: 0831 1795537

Fate un po’ come vi pare, per l’aperitivo vista mare di Brindisi


Dal 1981 il Betty cafe ristorante è il luogo che accompagna le pause goderecce dei brindisini e non solo. Affacciato sul porto turistico del capoluogo, ha attratto folle di turisti, sbarcati dai traghetti provenienti dalla Grecia, che cercavano l'insegna del locale per assaggiare il famoso gelato. Oltre alla pasticceria e gelateria però Betty è anche uno dei luoghi più amati per l’aperitivo, grazie alla posizione invidiabile e all’offerta dei coktail a base di frutta fresca, anguria in primis. Quella brindisina naturalmente.
Betty cafè ristorante. Viale Regina Margherita, 6 – Brindisi. Tel: 0831 56 34 65


Le foto interne sono tratte dalle pagine Facebook dei locali citati













 

  • APERITIVI MEMORABILI
  • APERITIVO

scritto da:

Stefania Di Ceglie

Fuori tempo, qualche volta. Fuori luogo, molto spesso. Fuori rotta, sempre e per scelta. Curiosa e perennemente alla ricerca del sorprendente, sono allergica alle convenzioni e ai déjà vu. E soprattutto alla birra calda.

POTREBBE INTERESSARTI:

​Baritalia 2021, i migliori mixologist d'Italia premiati a Milano

Gran finale al Moebius di Milano per il laboratorio itinerante dedicato alla mixology, ecco i vincitori di questa edizione di BaritaliaLab.

LEGGI.
×