Chi è il miglior bartender d’Italia alla finale nazionale del Diageo Reserve World Class 2021

Pubblicato il 14 maggio 2021 alle 18:07

Chi è il miglior bartender d’Italia alla finale nazionale del Diageo Reserve World Class 2021

Si chiama Simone Molè, General Manager del NEO di Cefalù.

“Come si fa a descrivere questa emozione? Forse non si può, a meno che non la vivi. La vita mi ha dato la possibilità di lottare e io l’ho presa al volo, perché bisogna saperlo riconoscere il treno che passa, quello giusto però. Questa vittoria per me rappresenta una conquista incredibile.”
Questa la dichiarazione sul profilo Facebook di Simone Molè, all’indomani dell’incoronazione come nuovo campione di World Class Italia 2021, competizione che premia il migliore tra ben 50 barman e bartender italiani.
Un trionfo, quello di Molè, sudato e atteso da anni che però non sorprende gli addetti ai lavori: già nel 2018 infatti, si era posizionato tra i finalisti del contest.
 
Classe 1990, di Modica, in Sicilia vi è tornato di recente per seguire un nuovo progetto che lo vede General Manager di Neo Mediteraneo Vibes, cocktail bar di Cefalù di recentissima apertura. La carriera di Molè però, vanta negli anni diverse collaborazioni come quella con il Lyaness di Londra e con Freni e Frizioni, conosciutissimo locale della nostra Capitale.
Ed è proprio a Roma, al Drink Kong, che si è svolta il 12 maggio la finale nazionale che l’ha consacrato il migliore d’Italia; assieme a lui altri due finalisti di livello: HaNeul Annetta Lee dell’Hagakure Noh Samba di Bari e Vincenzo Pagliara del Laboratorio Folkloristico di Pomigliano d’Arco a Napoli.
 


“Enjoy the silence” questo il nome del cocktail che ha portato Simone Molè nel gradino più alto del podio. Tanqueray Ten, cordiale di lamponi, soda al te verde e un cono di cioccolato bianco con gel di lampone e te verde a guarnizione, questa la sua ricetta.  
Una sfida però che non si fermava alla mera preparazione e capacità di abbinamento, ma che per vincere chiedeva anche uno storytelling originale collegato al cocktail. Una città, un mood ed una canzone; queste le richieste della giuria che Molè ha saputo soddisfare appieno.
Sullo sfondo ha scelto infatti Roma, città che lo ha poi consacrato vincitore, e l’amore, motore che sempre lo ha spronato a far meglio. Inutile dirlo: “Enjoy the silence” va ovviamente bevuto ascoltando i Depeche Mode.
 
“Abbiamo vinto. Perché questa vittoria è di tutti, tutte le persone che hanno fatto parte, fanno parte e faranno parte della mia vita” dichiara esultante Simone Molè.
E a noi non resta che continuare a fare il tifo per lui. Lui, che tra il 5 e l’8 Luglio si troverà a sfidare i campioni degli altri 50 Paesi in gara per un posto nella finale globale della World Class, rappresentando il nostro Bel Stivale.
 
Cin Cin Simone!

Foto da ufficio stampa
 

  • NOTIZIE

scritto da:

Anna Iraci

Nata a Padova qualche anno fa, appassionata di film gialli e pizza diavola, meglio se assieme. Giocatrice di pallavolo nel tempo libero e, nel restante, campionessa di pisolini. Saltuariamente (anche) studentessa. Da grande voglio scrivere, ma siccome essere grande è una rottura, intanto bevo Gin&Tonic. Con il Tanqueray però.

POTREBBE INTERESSARTI:

Da oggi fine del Coprifuoco in tutta Italia nell’attesa dello stop alle mascherine all'aperto

In zona bianca e gialla cessano le restrizioni d'orario che erano in vigore da novembre 2020.

LEGGI.
×