Spaghetti al nero di seppia: a Venezia una passione per tutte le tasche

Pubblicato il: 29 novembre 2019

Spaghetti al nero di seppia: a Venezia una passione per tutte le tasche

Un po’ come per il tiramisù, tutti vogliono rivendicare le origini degli spaghetti al nero di seppia. Vorrei andarci molto cauto: non c’è dubbio che il primato spetti a Venezia. Scherzi a parte, al di là degli sterili campanilismi, delle mille varianti, del “ci metti il pomodoro o no?”, la ricetta veneziana degli spaghetti - meglio ancora bigoli - al nero di seppia di sicuro è tra le più antiche e apprezzate. E, ovviamente, in laguna ci piace mangiarli così: rigorosamente total black.

D’altra parte, si tratta di ingredienti poveri (almeno una volta lo erano), di quelle seppie che nel temperato Mar Adriatico si pesca(va)no in abbondanza. Il difficile, a Venezia, è trovare un locale che non prepara gli spaghetti al nero di seppia. Un piatto trasversale, insomma, che tra rivisitazioni, preziosismi, reinvenzioni o classicità rimane un baluardo della venezianità sui menu di moltissimi locali, dalle trattorie alle osterie ai ristoranti più blasonati.
Un’unica raccomandazione: diffida dalle “imitazioni”. Chi usa la bustina “confezionata” di nero di seppia, di sicuro non rende onore a questo grande piatto della tradizione veneziana.

Quelli principeschi


In un menu pronto a esaltare la cucina lagunare, come quello del Ristorante Principessa, gli spaghetti al nero di seppia non possono certo mancare. Un piatto semplice e ricercato allo stesso tempo è perfetto se abbinato al contesto iconico di Piazza San Marco, proprio a due passi da questo locale affacciato sul bacino marciano all’interno dello splendido Hotel Savoia e Jolanda.
Ristorante Principessa, Castello 4187, Venezia - Tel. 041 5206881

Quelli DOC


Sul loro blog puoi trovare anche una splendida ricetta. Usano i bigoli e sono pronti a testimoniare la duplice origine di questo piatto: la versione con pomodoro proviene dal catanese, quello “solo” nero è della nostra laguna. Quello che è certo è che alla Cantina Do Spade i bigoli al nero di seppia sono un’esperienza che vale la pena essere vissuta, specialmente se in una delle osterie più antiche della città.
Cantina Do Spade, San Polo 859, Venezia - Tel. 041 5210583

Quelli contemporanei


Chi l’ha detto che gli spaghetti al nero di seppia, nel rispetto della tradizione, non possano anche essere reinventati? È quello che succede all’Osteria Contemporanea da Riccardo, dove la versione classica viene aggiornata con una doppia seppia: in nero e crude con paprika affumicata. Una variante insolita ma di tutto rispetto.
Osteria Contemporanea da Riccardo, Cannaregio 4426, Venezia - Tel. 041 2412731

Quelli tradizionali

Ecco un altro locale che mette d’accordo visitatori e veneziani. All’Osteria Ai Do Farai puoi trovare una cucina onesta e caratteristica fatta di piatti della tradizione e pesce locale. Ovviamente non possono mancare gli amatissimi spaghetti al nero di seppia, ma potrebbe scapparci anche un risotto.
Ai do Farai, Dorsoduro 3278, Venezia - Tel. 041 2770369

Quelli storici


Da queste parti si respira la tipica aria veneziana. Che tu sia nel giardino, nella veranda o all’interno del Nono Risorto, locale storico apprezzatissimo da locals e turisti, la soddisfazione è assicurata. Qui si mangiano piatti della tradizione (ma anche la pizza è buona) e di sicuro gli spaghetti al nero di seppia non passano inosservati.
Nono Risorto, Santa Croce 2338, Sotoportego de Siora Bettina, Venezia - Tel. 041 5241169

Quelli evergreen


Se una volta passi per il Ponte delle Guglie e, oltre a fermarti ad ammirare il tramonto che scende sul Rio di Cannaregio, noti una strana coda che si è formata sul primo locale che incontri in fondamenta, beh, hai trovato la Trattoria Pontini. I turisti lo adorano (tanto da fare la fila), i veneziani lo amano (ma prenotano per tempo). Il minimo comune denominatore è una cucina buona, verace e come la vorresti da una trattoria veneziana. Le porzioni degli spaghetti, così come degli altri piatti, sono abbondanti senza però che la qualità ne risenta.
Trattoria Pontini, Cannaregio 1268, Venezia - Tel. 041 714123

Quelli stellati

Se cerchi qualcosa in più, a Venezia (o meglio, a Mazzorbo), sai dove trovarlo. Ovviamente parlo di Venissa, questa volta nella sua declinazione più informale ma altrettanto deliziosa ovvero l’Osteria Contemporanea che completa l’offerta enogastronomica del celebre ristorante. Qui puoi lasciarti conquistare dagli spaghetti freddi al nero con verdure, cozze e spinaci, magari da abbinare a un ottimo calice di Vespaiolo.
Venissa, Osteria Contemporanea, F.ta S. Caterina 3, Isola di Mazzorbo, Venezia - Tel. 041 527 2281

Foto di copertina dalla pagina Facebook di Trattoria Pontini

  • RISTORANTI E PIATTI TIPICI

scritto da:

Giacomo Pistolato

Cinefilo e gattofilo, mi piace scrivere e osservare. Vivo e scelgo Venezia, quasi tutti i giorni. Non amo le contraddizioni. O forse si.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Vin brulé, brezel e frittelle di mele come non ci fosse un domani: i mercatini di Natale più belli (e famosi) d'Europa

Quello che entusiasma di più dei mercatini di Natale è il cibo, che siate in mood natalizio o di umore nero, poco importa.

LEGGI.
×