​Hai già provato il ristorante colombiano Mitú del calciatore Córdoba?

Pubblicato il 8 novembre 2021 alle 13:00

​Hai già provato il ristorante colombiano Mitú del calciatore Córdoba?

Ristorante di cucina colombiana in Porta Venezia.

Ecco Mitú, un nuovo ristorante di cucina colombiana in Porta Venezia che deve il suo nome a una regione amazzonica al confine fra Colombia e Brasile, e il nome suona bene anche in inglese. Colombiano come Iván Córdoba, (ex) calciatore dell’Inter originario appunto della Colombia. Uno dei soci con Luca Monica.

Cucina colombiana aperta alle influenze del mondo con la supervisione affidata ad Alvaro Clavijo, promettente giovane chef del ristorante El Chato a Bogotá, settimo nella classifica dei Latin America’s 50Best. Lo chef del locale, spagnolo, invece vive da vent’anni a Milano.

Menu

Come spiega repubblica.it: “La granadilla, frutto buono di per sé, viene farcita con la sua polpa, gli anacardi e altri elementi vegetali che, frullati insieme ed emulsionati, simulano una crema, una ricotta, comunque qualcosa di squisito. Radici come manioca o igname compongono piatti di imprevedibile bontà. Il cocco amalgama ogni tanto i sapori. Il pesce è delicato, la carne può avere gusti decisi, o anche no. Le verdure abbondano, la stagione detta legge, quindi adesso, per esempio, ci sono piatti in cui entrano i funghi. Ogni tanto il peperoncino manda messaggi sommessi ma percettibili a chi ama il suo carattere stuzzicante.”

Design

Spiega sempre repubblica.it: “Il fratello di Cordoba, Andrès, architetto, ha realizzato un ambiente suggestivo, con legno, vimini, materiali e colori naturali, carte e affreschi che fanno sognare le brume della foresta. Dettagli e stoviglie sottolineano la tipicità, l’acqua arriva nelle brocche di allumino in cui si fa la cioccolata.”


Mitú
Via Panfilo Castaldi, 28
02 4940 4925



Foto dalla pagina Facebook di Mitú - Spirit Of Colombia

  • NOTIZIE

scritto da:

Maggie Ferrari

I miei ricci parlano per me. Scatenata e bizzarra la notte, frenetica e in carriera di giorno. Toglietemi tutto ma non i miei apericena in centro e la malinconia del weekend, quando mi manca Milano.

POTREBBE INTERESSARTI:

Premio Vivere a Spreco Zero 2021. Chi ha vinto gli Oscar della sostenibilità

Al centro del premio, ancora una volta, le Buone Pratiche, via maestra verso il traguardo degli Obiettivi di Sostenibilità fissati dall’Agenda ONU 2030.

LEGGI.
×