Un piatto di pasta alle 10 di mattina a Bari? Nessun problema nella cucina di Michele

Pubblicato il 3 maggio 2022

Un piatto di pasta alle 10 di mattina a Bari? Nessun problema nella cucina di Michele

Siamo in compagnia di Michele Fanelli nella storica Piazza Massari di Bari, da Tuccio Cucina e Caffè, un luogo che può ospitare fino a 90 persone. Si tratta di un locale che è prima di tutto un concetto, un'immagine chiara: quella del ristorante e caffè aperto tutto il giorno. La particolarità di questo luogo, però, sta proprio nella possibilità di trovare una cucina sempre attiva, a qualsiasi ora, disposta dunque a preparare un risotto per due alle 10 del mattino oppure una parmigiana alle 11 di sera.
Tuccio è il bar e ristorante dove non vi verrà mai detto di "No", ma anzi sarete accontentati dallo chef per ogni piccola follia dettata dalla pancia. Ovviamente, il figurone lo fanno i prodotti di altissima qualità, reperiti sul territorio e preparati con il massimo dell'attenzione.
Una cosa da provare assolutamente? La loro pasta fresca, fatta per voi ogni giorno ad ogni ora!

Michele quali idee ci sono dietro questo progetto? 

Tuccio nasce dall'idea di tanti anni fa di offire qualcosa di buono e genuino alla città, in un bel posto dove potessero tutti mangiare in qualsiasi momento. L'intento era quello di creare un ristorante che avesse sia un lato più sofisticato che uno più tradizionale, guardando soprattutto alla tradizione meridionale. Infatti, nel nostro menù tutto è incentrato sulla cucina mediterranea e meridionale, dove si cercano di valorizzare i prodotti territoriali come pasta, olio e latticini. 

Quindi possiamo chiederti un piatto di orecchiette alle 10 del mattino?

​Assolutamente sì. Anzi, l'idea è proprio questa: vogliamo essere un punto di riferimento per tutti quelli che cercano una cucina aperta a diversi orari del giorno. Se qualcuno dei nostri clienti esce dal lavoro alle 17 e ha il desiderio di carne, noi siamo pronti a soddisfarlo. Abbiamo guardato, per questo, alle tendenze del nord Italia e nord Europa, a quei posti aperti anche oltre gli orari standard. Dalle 9 di mattina fino alla chiusura il nostro chef è pronto con gli ingredienti freschi e gli strumenti del lavoro, in attesa della comanda. 

Quale piatti proponete?

Il nostro menù cambia con il variare delle stagioni e quindi i piatti seguono le specialità disponibili. Ora escono ad esempio nuovi ingredienti, come le fave fresche, quindi cambia il nostro menù primaverile. A grandi linee, i piatti spaziano dall’antipasto tradizionale con la parmigiana ai primi piatti e secondi, dove cerchiamo sempre di offrire delle ricette più tradizionali ed altre invece più ricercate. In questo modo, chi viene da noi può trovare le orecchiette al sugo di brasciole, tipicamente barese, oppure un fusillone particolare con pesce spada. Si arriva, poi, fino ai dolci che prepariamo sempre noi, tra cui consigliamo il tiramisù con pane di Altamura.

Ci parli del vostro aperitivo?

Il nostro aperitivo è una sorta di tagliere composto da 6 o 7 portate, con piatti preparati da noi ogni giorno. Tra questi, ad esempio, le nostre patate speciali o la nostra parmigiana, un gamberone fritto, delle cozze ripiene, ma tutto può cambiare giornalmente. Un elemento del nostro aperitivo è il cannuolo salato ripieno di crema al parmigiano e farcito con tartare di tonno rosso fresco. 
Si tratta di un apertivo totalmente cucinato da noi, senza elementi scontati, un insieme di cose sfiziose preparate dal nostro chef.

Vi occupate anche di catering e vendita di vini?

Sì, esattamente. La nostra cucina si sposta per gli eventi dei clienti, per cui ci occupiamo di portare le nostre specialità o di cucinarle direttamente in loco, soprattutto primi piatti con pasta fresca. In più, nel nostro locale lavoriamo come una vera e propria cantina, vendendo le bottiglie ad un prezzo che è spesso la metà di quello sulla carta dei vini. Abbiamo una vasta cantina di vini, quasi tutti di produttori locali pugliesi, assieme a quelli di Basilicata, Sicilia, Campania e Molise. Insomma, strettamente del Sud Italia. 

Come definiresti l'ambiente di Tuccio?

L’estetica del locale è vagamente di stampo industriale, ma è riscaldata da colori che vanno ad ammorbidire questo stile. Ci sono connotati un po rétro, come le stampe appese sui muri e riprese da pubblicità di prodotti degli anni '40 e '50. È un locale tappezzato da immagini, dove tutto gioca sui colori caldi del legno e pertanto crea un’atmosfera molto accogliente. Tutto poi si inserisce nel contesto di Piazza Massari, in un palazzo di metà Ottocento molto elegante e classico.
 



Tuccio Cucina e Caffè
Piazza Giuseppe Massari 15, Bari 

3427988613.

  • GLI ADDETTI AI LAVORI

scritto da:

Giorgia Granata

Pugliese per nascita, ma soprattutto per scelta. Vivo di giorno tra teatri, musica e arte, per poi finire in bellezza la serata con un calice di rosato. Non ho ereditato il talento di mia nonna in cucina, ma il buon gusto sì. Se c'è una cosa a cui non potrei rinunciare è proprio l'atmosfera che si crea attorno ad un tavolo!

IN QUESTO ARTICOLO
  • Tuccio

    Piazza Giuseppe Massari 15, Bari (BA)

POTREBBE INTERESSARTI:

Il poke delle Hawaii è diverso da quello italiano?

Il piatto di tendenza in Italia negli ultimi tempi: non passa giorno senza che sia annunciata una nuova apertura ad esso dedicata. Ma come si mangia nel paese dove lo hanno inventato?

LEGGI.
×