Veneziano vieni a vedere: la rinascita mestrina è servita, in 5 locali

Pubblicato il: 31 agosto 2019

Veneziano vieni a vedere: la rinascita mestrina è servita, in 5 locali

Ho molti amici veneziani (veri, presunti, trapiantati, ospiti...) che piuttosto di venire al di qua del ponte inventano una marea di scuse. Il prontuario del veneziano medio comprende:

1- Dopo una certa il tram non c'è più e non so come tornare a casa (sì, ma era l'appuntamento per un aperitivo, non per fare il remake di "Una notte da leoni"...)

2- Mi hanno trattenuto al lavoro, tempo che arrivi... vieni tu? (sì certo, perché io invece mi ci teletrasporto, a Venezia...)

3- Ma dai, Venezia è bella, Mestre insomma. Perché mai cenare lì e non qui?

La risposta alla terza sentenza tratta dal compendio del tirapacchi veneziano è questa: perché Mestre è una città in rinascita. Ci sono locali che qualche anno fa nemmeno ci saremmo sognati: cucine a vista, bistrot alla nordeuropea all'interno di un museo, ristoranti-container, bar d'avanguardia negli ostelli più premiati d'Europa e altro ancora. Signore e signori questa è Mestre e qualcosa di buono ce l'ha per davvero.

Il ristorante container della scommessa

Quando si è sparsa la voce dell'apertura di un nuovo, avveniristico locale dedicato ai mestrini proprio nella controversa Via Piave, in molti si sono complimentati, pochi altri erano scettici. Ora, a qualche mese dall'inaugurazione, Grand Central è il luogo di sosta - e non di passaggio - che ha sempre voluto essere: colazioni, brunch, pranzi,aperitivi e dopocena in un continuum di accoglienza e proposte innovative, come il tank di Pilser Urquell che arriva entro le 24 ore direttamente dallo stabilimento in Repubblica Ceca. Il ristorante - container ospita concerti di musica dal vivo e coinvolge il quartiere con il suo grande dehors, frizzante e accogliente 7 giorni su 7, dalle 7 del mattino alle 2 di notte.
Grand Central. Piazzetta Monsignor Giuseppe Olivotti, 1 - Mestre (VE). Tel: 041978278

Il bistrot "del '900"

L'M9, il museo del '900 che ha cambiato il volto della città di Mestre, ospita una piccola food court che lo collega al tessuto urbano della città. 9 Bistrot porta a Mestre un nuovo concetto di vivere il cibo e di trascorrere il tempo al ristorante: tavoli conviviali dove cenare in compagnia e un grande bancone dove accomodarsi per ordinare un cocktail e del cibo, anche soli. La cucina creativa, ricca di piccole porzioni e di snack reinventati a partire da classici internazionali - come bagel e bao - è un tutt'uno con l'american bar, i cui drink sono ispirati al '900 e alle sue correnti artistiche. Da grande metropoli europea.
9 Bistrot. Via Giovanni Pascoli, 11 - Mestre (VE). Tel: 3803442732

Il caffè U.S.A che non si accontenta

Brunch è il locale - ora un concept, come dimostra la nuova apertura a Treviso, in Piazza San Leonardo - che ha fatto scoprire la cultura del brunch e il piacere del cibo made in USA ai mestrini. Travolgendo Mestre con il suo profumo di cose buone ( pancake, bagel, toast, wrap, torte ) da gustare a qualsiasi ora del giorno, Brunch si è guadagnato un posticino speciale nel cuore di molti, soprattutto dei giovanissimi che non vedono l'ora di abbandonare lo zaino di scuola e fiondarsi sulla Cherry Coke. Come dar loro torto? Non dirlo a mamma, ma una "manca" per andare al Brunch l'avrei fatta pure io!
Brunch Republic. Viale Garibaldi, 7 - Mestre (VE). Tel: 041615298

Il bar dell'ostello premiato a livello internazionale

Il bar dello youth hostel vincitore del premio Miglior ostello xlarge al mondo 2019 secondo Hostelworld è un'opportunità per i locals di vivere una Mestre diversa e cosmopolita, in maniera divertente e spensierata. Da Alai Bar l'atmosfera è sempre festaiola perché vengono organizzati molti eventi e perché si incontrano tante persone provenienti da tutto il mondo, entusiaste della loro vacanza. Il luogo ideale per riprendersi da una giornata no e godere l'illusione di essere in ferie, almeno per qualche ora. Consiglio l'aperitivo: cocktail e street-food goloso.
Alai Bar - Anda Venice Hostel. Via Ortigara, 10 - Mestre (VE). Tel: 0418622291

La pizzeria artigiana del contenitore di cultura del cibo

Me.Me ci piaceva già così, con l'Agrimercato, Osteria Plip, il Food lab, l'Auditorium e quel susseguirsi di concerti, degustazioni e cooking show che portano la cultura del cibo e un altro livello, quello della fruibilità per chi desidera andare oltre alla semplice "mangiata". Ma, in pieno spirito Marchiori & Co., se c'è una buona idea va perseguita: ecco che allora, al piano di sopra, nel ballatoio che sovrasta Agrimercato e Osteria, nasce la Pizzeria Plip. Trasparente negli ingredienti, a lunga maturazione (dalle 60 alle 72 ore) e senza prodotti conservati. In una parola: artigiana.
Pizzeria Plip. Via san Donà, 195 - Mestre (VE). Tel: 3479944257

Immagine di copertina dalla pagina facebook di Anda Venice Hostel 

  • TENDENZE FOODIES
  • VITA DI QUARTIERE

scritto da:

Martina Tallon

Amo mangiare ma sono sempre a dieta, non riesco mai a stare ferma anche se alla guida sono un pericolo, adoro andare per locali però sono un po' tirchia. Le contraddizioni sono il mio pane quotidiano: mai prendersi troppo sul serio.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Le migliori Osterie d'Italia, i premiati tra piatti della tradizione e osti che la sanno lunga

Le menzioni della Guida alle Osterie d'Italia 2020 di Slow Food, giunta all'edizione numero trenta (e sempre fonte affidabilissima).

LEGGI.
×