Famose un panino ar volo, ecco i migliori della Capitale

Pubblicato il 1 marzo 2021

Famose un panino ar volo, ecco i migliori della Capitale

Dal classico con la porchetta, alla ciriola col salame,dalle ricette della tradizione in modalità sandwich alle proposte gourmet. Un panino ci sta sempre bene

Anche in tempi di semi-lockdown e di zone gialle e rosse, seppure al momento i ristoranti di Roma possono aprire ad ora di pranzo, non abbiamo quasi mai tempo per un pasto come si deve e spesso ci dobbiamo accontentare di mangiare “una cosa al volo”. Ma il romano, quando si tratta di cibo, non sia mai pensi solo a nutrirsi! Anche se ha solo dieci minuti a disposizione per farlo, il romano deve gustare il suo cibo fino in fondo e quindi non si accontenterà mai di un pezzo di pizza qualsiasi o di un panino qualunque. A proposito di panini, nella Capitale la scelta è ampia, dal classicissimo con la porchetta di Ariccia alle più moderne proposte gourmet, dove però la tradizione e la sostanza non devono mancare mai. Ecco allora le mie proposte per i panini più golosi di Roma e dove trovarli.

Al Quadraro porchetta e non solo

Pierluigi De Pari non poteva dare nome più azzeccato ai panini che ogni giorno propone al suo Malti & Mosti nel cuore del Quadraro. I “baci” di focaccia calda sono una vera e propria delizia. Dal più tradizionale con la porchetta di Ariccia al più impegnativo con le ribs di Mr Doyle. Da abbinare alle tante birre artigianali in carta.
Malti & Mosti, Via dei Levii, 49 Roma – Tel. 067612810

A tutta ciriola al Pigneto

Al Pigneto c’è Dar Ciriola, una paninoteca che ha la caratteristica di fare panini solo con la tradizionale ciriola romana. Classici, con ripieni caldi e freddi e tante proposte anche vegetariane che accontentano tutti. Altro vantaggio il prezzo: i panini più costosi non superano i 5 euro.
Dar Ciriola, Via Pausania, 2 Roma – Tel. 0621702636

A Testaccio la cucina romana formato panino

Dal manzo alla picchiapò, al bollito con la cicoria e per i vegetariani carciofi alla romana e pecorino. Al chiosco di Mordi e Vai al Mercato di Testaccio la cucina romana viene riproposta in formato panino. Imperdibile.
Mordi e Vai, Mercato Comunale di Testaccio, Via B. Franklin, 12/E Roma – Tel. 3391343344

Al Centro Storico con salumi e formaggi top

Se cerchi un panino classico con salumi e formaggi allora l’indirizzo giusto è in pieno centro storico, dalle parti di Fontana di Trevi. Pane e Salame propone paninozzi con il meglio del meglio della piccola produzione di salumi e formaggi italiana. Ogni volta ci trovo tante graditissime sorprese da assaggiare.
Pane e Salame, Via S. Maria in Via, 19 Roma – Tel. 06 6791352

Il panino col pesce a Prati

Con il polpo fritto, con la tartare di salmone, al gambero rosso di Mazara. I panini di Pescaria a Prati sono ormai un must per il mondo foodie romano. Un po’ più costosi della media, ma il pesce è freschissimo e vale assolutamente la spesa.
Pescaria, via Leone IV, 14 Roma – Tel. 0639721160

Il panino calabrese a Ponte Milvio

Nduja di Spilinga, neonata, caciocavallo silano e tante altre delizie di piccola produzione d’eccellenza made in Calabria. I Paninazzi Sanizzi di Mi’Ndujo sono ormai una sostanziosa realtà a Ponte Milvio.
Mi’Ndujo, Piazzale di Ponte Milvio, 3 Roma – Tel. 3420478950

Il burger d’autore a Prati

Se vuoi optare invece per un classico burger sempre dalle parti di Prati devi provare il mitico burger cucinato sottovuoto di Cult Burger & Things. Il metodo di cottura della carne dona ai panini di questo bel locale un sapore tutto particolare.
Cult Burger & Things, Via Ostia, 29 Roma - 064874461

La rosetta gourmet a Monti

Altro panino tradizionale romano è la classica rosetta vuota. A Monti c’è Zia Rosetta, che è ormai un’istituzione per le paninoteche romane. Rosette di tutti i tipi farcite con ingredienti tradizionali e gourmet, in formato normale, mignon e senza glutine.
Zia Rosetta, Via Urbana, 54 Roma – Tel. 0631052516

Foto di copertina tratta da pagina Facebook di Pane e Salame

  • MANGIARE CON LE MANI

scritto da:

Lorenzo Coletta

Romano, giornalista, dopo una prima esperienza di giornalismo radiofonico con l'agenzia Econews, ha cominciato ad appassionarsi al grande mondo dell'enogastronomia. Ha contribuito nel 2014 alla redazione della Guida dei Ristoranti di Roma di Puntarella Rossa edita da Newton Compton.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

​Il 25 ottobre è il World Pasta Day che giunge alla sua 23° edizione

Il mondo ha voglia di pasta, in un anno consumate 1 milione di tonnellate di pasta in più. La maratona social di pastai e ristoranti per donare un piatto di pasta ai bisognosi.

LEGGI.
×