Si fa presto a dire fusion: i ristoranti di Firenze dove viaggi con le bacchette

Pubblicato il: 14 novembre 2019

Si fa presto a dire fusion: i ristoranti di Firenze dove viaggi con le bacchette

Contaminazione è il mio secondo nome. Terrona di nascita e fiorentina di adozione, sono abituata a mescolare e combinare tradizioni culinarie diverse e sono, per natura, aperta e curiosa a provare il cibo di tutto il mondo. E più le cucine dei ristoranti mescolano sapori e suggestioni differenti, più mi intrigano, perché posso sapere qualcosa di più profondo sul loro conto e sulla storia della loro reciproca influenza. La cucina che è più nelle mie corde è senz'altro quella orientale, di cui apprezzo le antiche tradizioni e le tecniche di cottura. A Firenze molti ristoranti orientali si reputano fusion, ma pochi hanno qualcosa di interessante da raccontare. Ecco i ristoranti fusion di Firenze che ti consiglio:

Quello cinese

Tra i ristoranti fusion di Firenze va annoverato Bund, in piazza Ferrucci. Il titolare, Luigi Xia, è di Shanghai ed è proprietario anche del vicino Koko. Il nome richiama la collocazione, in quanto si ispira alla celebre via di Shanghai che si affaccia sul fiume Huangpu. Lo slogan è "Taste of China", ad indicare una cucina fusion che omaggia diversi tipi di cucina tradizionale cinese, reinterpretati con un tocco contemporaneo e raffinato. Imperdibile l'anatra arrosto laccata alla pechinese, ma anche i ravioli Bund, con impasto allo zafferano con midollo di manzo e crema di risotto.
Bund, piazza Francesco Ferrucci 1/R, Firenze - Tel. 0552699833

Quello coreano

Cucina fusion che si ispira alla cucina coreana quella di Pint of View, in zona Santo Spirito. La chef di Seoul, Yejin Ha, prepara piatti accattivanti come l'ostrica fritta con salsa tonnata, jagangjj di sedano e bugak, i mandu (ravioli) al lampredotto, il cannolo con pate à bombe allo yuza e su purea di frutta. I piatti sono abbinabili a cocktail, anch'essi dal respiro internazionale, come ad esempio Un pomodoro a Seul, variante del Bloody Mary con salsa di soia, aceto di riso, succo di limone, Pint honey mix, Gochujang, e birre artgianali, in grado di esaltare i sapori della cucina. 
Pint of View, Borgo Tegolaio 17/R, Firenze - Tel. 055288944 

Quello thailandese

Se sei stato a Bangkok, sai che se vuoi assaporare la vera cucina locale devi fare, a tuo rischio e pericolo, un giro tra le bancarelle di street food. E proprio street food d'ispirazione thai propone Icchethai con due locali: uno in piazza Libertà, l'altro in piazza Puccini. Il format prevede, infatti, piatti della cucina thai, preparati dalla chef thailandese Pui, e gustati in un ambiente informale e dal servizio veloce. Il mio pasto da Icchethai prevede solitamente gli involtini vegetariani artigianali con salsa agrodolce e il pad thai, con verdure, gamberi, lime, uova, arachidi, semi di soia, o il raviolo croccante Icchethai, con pesce bianco ai profumi thai. 
Icchethai, via Pier Capponi 72 A, Firenze - Tel. 0553843387

Quello nikkei

Il regno della cucina fusion nikkei, che fonde tecniche di cucina giapponese con ingredienti peruviani, è il Fusion Bar & Restaurant, del gruppo alberghiero Lungarno Collections. Lo chef Andrea Magnelli compone ogni giorno accattivanti abbinamenti che ti conducono dal Mediterraneo alla Thailandia, dalla Cina all’America. Basti pensare al ceviche, proposto in chiave vegetariana con pomodori, avocado ed anacardi tostati, o alla pancia di maiale croccante con miso piccante e olio di kombu. Non mancano comunque maki e nigiri ricercati.
Fusion Bar & Restaurant, Vicolo dell'Oro 3, Firenze - Tel. 05527266987

Quella tosco-orientale

Nasce da un viaggio a Kyoto e dal tempo trascorso in Giappone l'idea di Fabio Picchi, patron del celebre Cibreo, di aprire a Firenze un ristorante di ispirazione orientale. Ciblèo, in zona Sant'Ambrogio, unisce tecniche e suggestioni della cucina giapponese, cinese e coreana e ingredienti toscani. Tra i piatti della chef Minjoo Heo, in costante variazione, potresti trovare la rosticciana bollita con ginger e wasabi, il panino cinese caldo con prosciutto cotto degli Zivier, ravioli giapponesi con carni del Mugello e molti altre pietanze sorprendenti.
Cibléo, via Andrea del Verrocchio 2 R - Firenze - Tel.  055247 7881

(Foto di copertina di Ciblèo)

  • RISTORANTI E CIBI ETNICI

scritto da:

Maddalena De Donato

Lucana di nascita e fiorentina di adozione, ho scoperto in Toscana i veri piaceri della vita: mangiare bene, bere ancora meglio, viaggiare, condividere, ma soprattutto scrivere. L'unica arma che tollero è il cavatappi e scoprire nuovi locali è una dipendenza da cui non riesco ad uscire. Non a caso il mio blog si chiama Mad Tasting.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Vin brulé, brezel e frittelle di mele come non ci fosse un domani: i mercatini di Natale più belli (e famosi) d'Europa

Quello che entusiasma di più dei mercatini di Natale è il cibo, che siate in mood natalizio o di umore nero, poco importa.

LEGGI.
×